1.     Mi trovi su: Homepage #4658198
    stavo leggendo quanti grandi atleti vegetariani ci sono stati in passato checché se ne dica sul fatto che sia quasi impossibile...
    e scopro che uno fra i più grandi di sempre, forse il più grande, carl lewis, non solo era diventato vegetariano, ma addirittura vegano! E la cosa ancora più incredibile è che è diventato vegano quando , insomma, per motivi di età la sua carriera doveva non regalargli più granchè...sapete che le carriere dei velocisti non sono certo fra le più longeve...
    Lewis divenne vegano a 29 anni nel luglio del '90, quando ormai l'età non lo favoriva di certo nellle sue competizioni...e invece da lì in poi ha vinto di nuovo fra le altre cose l'oro nei 100 (record del mondo con 9'86 !) e nella 4X100 e l'argento nel lungo (8.91, record del mondo battuto nella stessa gara dall'8.95 di powell) ai mondiali del '91 (a 30 anni!); l'oro nel lungo e nella 4x100 alle olimpiadi del '92; l'argento nei 200 ai mondiali del '93...e poi l'incredibile medaglia che lo consacrerà alla storia...a ben 35 anni alle olimpiadi del '96...quarta medaglia d'oro consecutiva nel salto il lungo! incredibile...

    e poi tanti altri che sò...su tutti il fenomenale edwin moses...comunque lui non so quando sia diventato vegetariano...quindi non dico nulla...perchè di atleti vegetariani ce ne sono veramente tanti ma non sempre viene riportato quando lo sono diventati quindi non si sa bene come abbia influito la dieta sul loro rendimento...comunque gente del calibro di boris becker o della di centa, addirittura messner, paavo nurmi...ce ne sono veramente tanti...

    comunque vi lascio con le parole dello stesso lewis :"Il tuo corpo e' il tuo tempio. Se tu lo nutri in maniera appropriata, incrementerai enormemente la tua longevita'".
    Per terre incognite vanno le nostre legioni
    a fondare colonie a immagine di Roma
    "Delenda Carthago"
  2.     Mi trovi su: Homepage #4658200
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    per me i vegetariani sono malati. Cioè, per carità, ognuno fa le proprie scelte, ma la ritengo una forma, seppur lieve, di malattia


    premetto che non condivido il modo di porre all'attenzione il tema come fa Odisseo

    ma .. me la spiegheresti meglio ?
    Oh .. c'è solo voglia di Conoscere l'origine di una affermazione ... le sue basi
    cos'è che ti porta a valutare una semplice Scelta, (NON VIZIO) che ognuno fa per i suoi motivi, come una Lieve malattia (come tu l'hai definita)??
  3.     Mi trovi su: Homepage #4658201
    Originally posted by common
    premetto che non condivido il modo di porre all'attenzione il tema come fa Odisseo

    ma .. me la spiegheresti meglio ?
    Oh .. c'è solo voglia di Conoscere l'origine di una affermazione ... le sue basi
    cos'è che ti porta a valutare una semplice Scelta, (NON VIZIO) che ognuno fa per i suoi motivi, come una Lieve malattia (come tu l'hai definita)??


    perchè io mi ritengo malato al contrario. Non mangio praticamente verdura e lo ammetto che un pò malato lo sono. Io sarei carnivoro, fosse per me meno verdura c'è meglio sto, sarà mica normale una cosa del genere, no? :asd:

    Per tornare seri: reputo una forma lieve di malattia il mangiare solo verdura per una qualche propria concezione mistica/religiosa sui trattamenti dei cibi e robe varie. Quando ai gusti vengono a prevalere le convinzioni per me c'è qualcosa che non va. Forse malattia è il termine sbagliato. Diciamo che ho sempre avuto grossi riscontri sulla mia tesi che uno viene portato ad essere vegetariano da chi riesce ad imprimergli in testa alcune concezioni. Ammetto che forse sono stato un pò frettoloso nel dare il mio giudizio, ma ripeto che tutte le persone che conosco che sono diventate vegetariane (per convinzione, non per gusti) le reputo un pò malate. E loro lo sanno :D
  4.     Mi trovi su: Homepage #4658203
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    perchè io mi ritengo malato al contrario. Non mangio praticamente verdura e lo ammetto che un pò malato lo sono. Io sarei carnivoro, fosse per me meno verdura c'è meglio sto, sarà mica normale una cosa del genere, no? :asd: [/QUOTE] immagino tutti i caxxiatoni di tua mamma, quando eri piccolo

    [QUOTE] Per tornare seri: reputo una forma lieve di malattia il mangiare solo verdura [/QUOTE] premessa sbagliata .. è come se io dicessi di te che mangi SOLO carne ..
    il NON mangiare carne NON vuol dire mangiare solo VErdura .. e la verdura a me non piace nemmeno più tanto (qualche tipo si e tanti no)
    [QUOTE] per una qualche propria concezione mistica/religiosa sui trattamenti dei cibi e robe varie. [/QUOTE]
    e chi ti ha detto che ci sarebbe dietro una specie di scelta mistico/religiosa ?? mi pare un punto di partenza delle tue valutazioni un bel pò lontano dalla realtà

    [QUOTE] Quando ai gusti vengono a prevalere le convinzioni per me c'è qualcosa che non va. Forse malattia è il termine sbagliato. Diciamo che ho sempre avuto grossi riscontri sulla mia tesi che uno viene portato ad essere vegetariano da chi riesce ad imprimergli in testa alcune concezioni. Ammetto che forse sono stato un pò frettoloso nel dare il mio giudizio, ma ripeto che tutte le persone che conosco che sono diventate vegetariane (per convinzione, non per gusti) le reputo un pò malate. E loro lo sanno :D

    Oh .. io NON lo sapevo di esserlo, giuro. E prima di diventarlo NON ne conoscevo (di persona) altri, quindi nessuno può avermi influenzato.

    Diciamo che parlo solo per ME e ti dico che alla base c'è solo una SCELTA, una decisione (i motivi NON sono difficili da capire, ma sono diversi da quelli a cui hai accennato prima) ..
    ed è una SCELTA comportamentale, uno stile di vita ... come puoi associare una Consapevole Decisione ad una Lieve Malattia o come altro vuoi chiamarla ?

    Oppure ci sono: associ il Vegetarianismo alla Bulimia o all'anoressia
    ma .. ti spieghi perchè le ultime due sono chiaramente definite MAlattie ed VEgetarianesimo no ?

    perchè è una consapevole SCELTA .. molto semplice .. ben diversa da una malattia che è qualcosa che non puoi controllare o che, nel caso di Bulimia ed anoressia, controlla te.
  5.     Mi trovi su: Homepage #4658204
    Dico solo che gli scompensi alimentari ci sono che tu sia vegetariano o no. Quindi tanto vale fare quel cavolo che si vuole. :cool:
    Si dovrebbe puntare sull'ingegneria genetica, che in futuro potrebbe creare piante che fanno frutti al sapore di pollo o manzo con contenuti proteici equilibrati o altre cagate varie. Il problema è che Greenpeace e gli ambientalisti si incazzano. :cool:
  6.     Mi trovi su: Homepage #4658205
    Originally posted by common
    immagino tutti i caxxiatoni di tua mamma, quando eri piccolo

    [B] premessa sbagliata .. è come se io dicessi di te che mangi SOLO carne ..
    il NON mangiare carne NON vuol dire mangiare solo VErdura .. e la verdura a me non piace nemmeno più tanto (qualche tipo si e tanti no)
    [B]
    e chi ti ha detto che ci sarebbe dietro una specie di scelta mistico/religiosa ?? mi pare un punto di partenza delle tue valutazioni un bel pò lontano dalla realtà

    [B]
    Oh .. io NON lo sapevo di esserlo, giuro. E prima di diventarlo NON ne conoscevo (di persona) altri, quindi nessuno può avermi influenzato.

    Diciamo che parlo solo per ME e ti dico che alla base c'è solo una SCELTA, una decisione (i motivi NON sono difficili da capire, ma sono diversi da quelli a cui hai accennato prima) ..
    ed è una SCELTA comportamentale, uno stile di vita ... come puoi associare una Consapevole Decisione ad una Lieve Malattia o come altro vuoi chiamarla ?

    Oppure ci sono: associ il Vegetarianismo alla Bulimia o all'anoressia
    ma .. ti spieghi perchè le ultime due sono chiaramente definite MAlattie ed VEgetarianesimo no ?

    perchè è una consapevole SCELTA .. molto semplice .. ben diversa da una malattia che è qualcosa che non puoi controllare o che, nel caso di Bulimia ed anoressia, controlla te.


    giuro che non voglio far polemica o quant'altro. Ma come mai non mangi carne?

    Purtroppo mi sono inguaiato con le mie mani prima, definendola, seppur lieve, una forma di malattia. Non credo si tratti di questo, non esiste una cura, non è che debba essere curata. E' solo una devianza psicologica. Che io per semplicità, ma forse anche con errore l'ho definita malattia.
    Ecco vedi, perchè non mangi carne? Ti potrei dire che ci sono miliardi di persone al mondo che mangiano carne, e pesce, e questo e quello....e non ne conosco uno che sia morto o sia stato male per aver mangiato una di queste cose....

    Io non vorrei essere male interpretato, ognuno è liberissimo di fare quello che vuole per me. Come per esempio può andare a farsi testimone di geova, altra malattia :asd: dai che si scherza!! io sono malato il contrario di te. Io quando mi alzo alla mattina sogno una bistecca impanata, non mi ritengo uno sano di mente :asd:

    la convinzione mistico/religiosa era intesa come una convinzione che parte magari da alcuni punti ragionati, ma che poi persiste a discapito di tutto nella propria mente. Non ci sarà guru che tenga, i vegetariani che conosco io (peggio ancora i bio-etici, quelli li strozzerei :asd: ), non mangiano carne per nessuna ragione al mondo. Anche se gli spieghi che la verdura fa peggio quelli saranno lì a dirti che la carne qua, la carne là etc...etc...

    A me tutto ciò fa solo voglia di mangiarmi una buona fiorentina da 1,2 kg :asd:
  7.     Mi trovi su: Homepage #4658206
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    giuro che non voglio far polemica o quant'altro. Ma come mai non mangi carne?

    Purtroppo mi sono inguaiato con le mie mani prima, definendola, seppur lieve, una forma di malattia. Non credo si tratti di questo, non esiste una cura, non è che debba essere curata. E' solo una devianza psicologica. Che io per semplicità, ma forse anche con errore l'ho definita malattia.
    Ecco vedi, perchè non mangi carne? Ti potrei dire che ci sono miliardi di persone al mondo che mangiano carne, e pesce, e questo e quello....e non ne conosco uno che sia morto o sia stato male per aver mangiato una di queste cose....

    Io non vorrei essere male interpretato, ognuno è liberissimo di fare quello che vuole per me. Come per esempio può andare a farsi testimone di geova, altra malattia :asd: dai che si scherza!! io sono malato il contrario di te. Io quando mi alzo alla mattina sogno una bistecca impanata, non mi ritengo uno sano di mente :asd:

    la convinzione mistico/religiosa era intesa come una convinzione che parte magari da alcuni punti ragionati, ma che poi persiste a discapito di tutto nella propria mente. Non ci sarà guru che tenga, i vegetariani che conosco io (peggio ancora i bio-etici, quelli li strozzerei :asd: ), non mangiano carne per nessuna ragione al mondo. Anche se gli spieghi che la verdura fa peggio quelli saranno lì a dirti che la carne qua, la carne là etc...etc...

    A me tutto ciò fa solo voglia di mangiarmi una buona fiorentina da 1,2 kg :asd:


    Mai sentito parlare di mucca pazza o aviaria? :cool:
  8.     Mi trovi su: Homepage #4658207
    Originally posted by Giovanni1982
    Mai sentito parlare di mucca pazza o aviaria? :cool:


    sì, la mucca pazza era una mia compagnia di classe particolarmente txoia che ogni tanto diceva qualche caxxata pur di non tenere la bocca chiusa. L'aviaria era la sua amica che era così brutta, ma talmente brutta, che le dicevano "piuttosto de star con te, preferisco un pollo"
  9.     Mi trovi su: Homepage #4658208
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    Ti potrei dire che ci sono miliardi di persone al mondo che mangiano carne, e pesce, e questo e quello....e non ne conosco uno che sia morto o sia stato male per aver mangiato una di queste cose.... [/QUOTE] ti ripeto quello che ho scritto prima .. sei fuori strada .. NON c'è nessuna scelta salutista alle spalle, anche se qualsiasi nutrizionista ti direbbe tranquillamente che di carne (o simili) se ne dovrebbe mangiare poca. (ma ti direbbero anche che NON mangiare carne NON è salutare, anche se riconoscono che ci sono i cibi sostitutivi)

    [QUOTE]Originally posted by Zanetti_Capitano

    Io non vorrei essere male interpretato, ognuno è liberissimo di fare quello che vuole per me. Come per esempio può andare a farsi testimone di geova, altra malattia :asd: dai che si scherza!! io sono malato il contrario di te. Io quando mi alzo alla mattina sogno una bistecca impanata, non mi ritengo uno sano di mente :asd:

    la convinzione mistico/religiosa era intesa come una convinzione che parte magari da alcuni punti ragionati, ma che poi persiste a discapito di tutto nella propria mente. Non ci sarà guru che tenga, i vegetariani che conosco io (peggio ancora i bio-etici, quelli li strozzerei :asd: ), non mangiano carne per nessuna ragione al mondo. Anche se gli spieghi che la verdura fa peggio quelli saranno lì a dirti che la carne qua, la carne là etc...etc...

    A me tutto ciò fa solo voglia di mangiarmi una buona fiorentina da 1,2 kg :asd:



    ahò .. ma chi vuole fare polemica ? ci hai visto qualche tono polemico ? Se il tuo post iniziale fosse stato sprezzante o derisorio lo avresti avuto .. ma così no ..
    E' sempre curiosità .. per capire da dove arriva un simile giudizio o parere

    Mi domando solo ... ma chi cavolo di vegetariano conosci ? Perchè quelli che descrivi tu mi sembrano degli scemi isterici e capricciosi che fanno scelte per moda o per sentirsi diversi dagli altri

    e veramente NON ti viene in mente NESSUN altro motivo, oltre la moda o la fissazione, per cui uno possa diventarlo ? guarda che è facile .. è una associazione di idee diretta.

    Poi magari mi spieghi anche cosa intendi per BIO-Etici e perchè ti starebbero così antipatici.
  10.     Mi trovi su: Homepage #4658209
    Originally posted by Giovanni1982
    Dico solo che gli scompensi alimentari ci sono che tu sia vegetariano o no. Quindi tanto vale fare quel cavolo che si vuole. :cool:
    Si dovrebbe puntare sull'ingegneria genetica, che in futuro potrebbe creare piante che fanno frutti al sapore di pollo o manzo con contenuti proteici equilibrati o altre cagate varie. Il problema è che Greenpeace e gli ambientalisti si incazzano. :cool:


    buono slogan, che però sarebbe più completo se spiegassi, se lo sai, perchè sti fetentoni di ambientalisti si incazzano così spesso (il che non esclude che lo possano fare a sproposito, qualche volta .. ma non nel caso delle manipolazioni genetiche)
  11.     Mi trovi su: Homepage #4658210
    Originally posted by common
    buono slogan che però sarebbe completo se spiegassi, se lo sai, perchè sti fetentoni di ambientalisti si incazzano così spesso


    Perchè 1000 anni fa c'era la Chiesa che giustifica certe cose come un affronto a Dio, ora la popolazione (perlopiu' in occidente) ha bisogno di argomentazioni piu' complesse che "fare questa cosa è contro Dio".
    L'ambientalismo offre argomenti come "salvare il pianeta" , "rispettare la natura" o "proteggiamo specie animali in via d'estinzione", quando poi vediamo che aver rintrodotto certe specie in certe zone ha provocato piu' danni che altro, oppure vediamo che le stesse specie animali (vedi castori) costruiscono dighe che distruggono paesaggi, ma non esiste una greenpeace di castori.
    Dicono che il riscaldamento del pianeta è dovuto ai gas serra, ma poi veniamo a sapere che alcune parti del sole sono diventate meno calde di altre e che cio' potrebbe giustificare certi cambiamenti climatici, ma non viene presa in considerazione come ipotesi.
    I cambiamenti climatici ci sono sempre stati con o senza gas serra, prendiamo il deserto del Sahara oppure zone che prima avevano climi continentali ora sono tropicali (parlo di secoli fa).
    Siccome ora tocca a noi, ci spaventiamo visto che i cambiamenti fanno paura alla popolazione, quando poi sono cicloni o terremoti sono terrorizzanti.
    Poi ci sono organizzazioni e governi che fanno leva su queste paure, perchè di certo nn possono dire "chiudete il riscaldamento che nn ci possiamo piu' permettere il gas dall'Ucraina", ma è piu' facile far paura alla gente esattamente come faceva la Chiesa 1000 anni fa.
    Scusate l'italiano. :cool:
  12.     Mi trovi su: Homepage #4658211
    Originally posted by Giovanni1982
    Perchè 1000 anni fa c'era la Chiesa che giustifica certe cose come un affronto a Dio, ora la popolazione (perlopiu' in occidente) ha bisogno di argomentazioni piu' complesse che "fare questa cosa è contro Dio".
    L'ambientalismo offre argomenti come "salvare il pianeta" , "rispettare la natura" o "proteggiamo specie animali in via d'estinzione", quando poi vediamo che aver rintrodotto certe specie in certe zone ha provocato piu' danni che altro, oppure vediamo che le stesse specie animali (vedi castori) costruiscono dighe che distruggono paesaggi, ma non esiste una greenpeace di castori.
    Dicono che il riscaldamento del pianeta è dovuto ai gas serra, ma poi veniamo a sapere che alcune parti del sole sono diventate meno calde di altre e che cio' potrebbe giustificare certi cambiamenti climatici, ma non viene presa in considerazione come ipotesi.
    I cambiamenti climatici ci sono sempre stati con o senza gas serra, prendiamo il deserto del Sahara oppure zone che prima avevano climi continentali ora sono tropicali (parlo di secoli fa).
    Siccome ora tocca a noi, ci spaventiamo visto che i cambiamenti fanno paura alla popolazione, quando poi sono cicloni o terremoti sono terrorizzanti.
    Poi ci sono organizzazioni e governi che fanno leva su queste paure, perchè di certo nn possono dire "chiudete il riscaldamento che nn ci possiamo piu' permettere il gas dall'Ucraina", ma è piu' facile far paura alla gente esattamente come faceva la Chiesa 1000 anni fa.
    Scusate l'italiano. :cool:


    aggiungo. Pensate a quello che si potrebbe fare con l'ingegneria genetica creando specie animali e vegetali che si adattino ai climi africani e che magari nn richiedano tanta acqua. Oggi abbiamo la possibilità di accellerare i processi evolutivi di millenni in pochi istanti. :cool:
  13.     Mi trovi su: Homepage #4658212
    Originally posted by Giovanni1982
    Perchè 1000 anni fa c'era la Chiesa che giustifica certe cose come un affronto a Dio, ora la popolazione (perlopiu' in occidente) ha bisogno di argomentazioni piu' complesse che "fare questa cosa è contro Dio".
    L'ambientalismo offre argomenti come "salvare il pianeta" , "rispettare la natura" o "proteggiamo specie animali in via d'estinzione", quando poi vediamo che aver rintrodotto certe specie in certe zone ha provocato piu' danni che altro, oppure vediamo che le stesse specie animali (vedi castori) costruiscono dighe che distruggono paesaggi, ma non esiste una greenpeace di castori.
    Dicono che il riscaldamento del pianeta è dovuto ai gas serra, ma poi veniamo a sapere che alcune parti del sole sono diventate meno calde di altre e che cio' potrebbe giustificare certi cambiamenti climatici, ma non viene presa in considerazione come ipotesi.
    I cambiamenti climatici ci sono sempre stati con o senza gas serra, prendiamo il deserto del Sahara oppure zone che prima avevano climi continentali ora sono tropicali (parlo di secoli fa).
    Siccome ora tocca a noi, ci spaventiamo visto che i cambiamenti fanno paura alla popolazione, quando poi sono cicloni o terremoti sono terrorizzanti.
    Poi ci sono organizzazioni e governi che fanno leva su queste paure, perchè di certo nn possono dire "chiudete il riscaldamento che nn ci possiamo piu' permettere il gas dall'Ucraina", ma è piu' facile far paura alla gente esattamente come faceva la Chiesa 1000 anni fa.
    Scusate l'italiano. :cool:



    eretico :cool:
    Per terre incognite vanno le nostre legioni
    a fondare colonie a immagine di Roma
    "Delenda Carthago"

  atleti vegetriani...carl lewis

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina