1.     Mi trovi su: Homepage #4661770
    Dossier Fia inchioda la McLaren
    Times: coinvolti Alonso e De La Rosa

    Secondo il 'Times', la Fia avrebbe pronto un dossier di 166 pagine con il quale la McLaren verrebbe inchiodata con delle prove schiaccianti nel prossimo consiglio chiamato a decidere sulla Spy Story. Nel dossier, si legge sul tabloid inglese, si farebbe riferimento allo scambio di telefonate tra Coughlan e Stepney e al fatto che Fernando Alonso e Pedro De La Rosa, avrebbero costantemente chiesto aggiornamenti tecnici.

    Una cosa è certa, nel Consiglio Mondiale chiamato a decidere sulla spy story, si arricchirà di nuove avvincenti pagine. Per la precisione sono 166 e tutte insieme formano un dossier che la Fia ha preparato per inchiodare la McLaren con delle prove concrete e soprattutto schiaccianti. Ad affermare tutto questo è il 'Times' che annuncia dalle proprie pagine l'esistenza di questo documento che svelerebbe i reali rapporti tra Nigel Stepney e Mike Coughlan, con tanto di ricostruzione del traffico delle telefonate tra i due e la tempistica dello scambio di mail tra Fernando Alonso e il collaudatore Pedro De La Rosa.

    E già, secondo il tabloid inglese, anche il due volte campione del mondo sarebbe coinvolto in questa spy story. Il coinvolgimento dell'asturiano riguarderebbe il fatto che troppe volte si è trovato a chiamare Coughlan per avere degli aggiornamenti tecnici sulla vettura. E il giro si chiuderebbe con l'ex ingegnere capo di Woking a girare la richiesta del pilota all'ex capo meccanico della Ferrari.

    Una copia del dossier è stata già consegnata a tutti e 26 i membri del Consiglio Mondiale che saranno chiamati a decidere, schiacciati tra difese che cercheranno di smontare le varie accuse e viceversa, l'altro dossier stilato dalla Ferrari, le denunce della McLaren contro la Renault e il coinvolgimento di dirigenti, piloti e meccanici tra fotocopie, mail, tabulati di telefonate e di sms. La chiamano ancora spy story, ma in realtà è un qualcosa di più simile alla calciopoli che ha investito, e in parte distrutto, il calcio italiano. Si attendono sanzioni e qualche voce anonima del Consiglio, giura che sarà una stangata.

    tgcom.it
  2.     Mi trovi su: Homepage #4661772
    Originally posted by massituo
    Montezemolo oggi: "Vincere a tavolino è giusto" Montezemolo a luglio: "Vincere a tavolino è sbagliato". Questo qui nel tempo libero decide il futuro della vostra economia.

    http://www.gazzetta.it/Motori/Formula1/Primo_Piano/2007/09_Settembre/11/attesamclaren.shtml

    http://goal.com/it/Articolo.aspx?ContenutoId=360246

    :asd: :asd:



    ci si chiede.....
    come la pensano gli interisti a tal proposito ? :asd: :asd: :asd: :asd:
  3.     Mi trovi su: Homepage #4661773
    non sono interista ma ho una grande impressione che l'imbroglio ci sia stato e che quindi la MCLAren non dovrebbe vincere nulla .. ANZI

    -----------------------------------------------------------

    e una volta tanto cito Briatore

    Quest'anno si è passati alle gomme Monomarca, cioè solo Bridgestone;

    la Renault, che viene da aver vinto gli ultimi due mondiali, quasi a fine stagione non è ancora riuscita a trovare il giusto equilibrio Gomme-Telaio (che è determinante)

    Invece la McLAren è partita subito competitiva, e poi si è scoperto che aveva avuto i progetti della Ferrari che già usava le Bridgestone negli anni passati e quindi già ne conosceva i pregi e i difetti.

    Da li si deduce che ne hanno tratto grande vantaggio, al contrario di quello che si era detto nella prima sentenza
  4.     Mi trovi su: Homepage #4661774
    Originally posted by common
    non sono interista ma ho una grande impressione che l'imbroglio ci sia stato e che quindi la MCLAren non dovrebbe vincere nulla .. ANZI

    -----------------------------------------------------------

    e una volta tanto cito Briatore

    Quest'anno si è passati alle gomme Monomarca, cioè solo Bridgestone;

    la Renault, che viene da aver vinto gli ultimi due mondiali, quasi a fine stagione non è ancora riuscita a trovare il giusto equilibrio Gomme-Telaio (che è determinante)

    Invece la McLAren è partita subito competitiva, e poi si è scoperto che aveva avuto i progetti della Ferrari che già usava le Bridgestone negli anni passati e quindi già ne conosceva i pregi e i difetti.

    Da li si deduce che ne hanno tratto grande vantaggio, al contrario di quello che si era detto nella prima sentenza



    ma non è solo quello.
    Sapendo prima le caratteristiche della Ferrari, la mclaren aveva i margini per un confronto con la propria macchina, in modo da poter distribuire risorse sui punti in cui la ferrari si dimostrava superiore, viceversa investire meno sugli altri....

    direi che si tratta di un bel vantaggio.... :yy:
    vedremo cosa succederà e quali decisioni prenderà la FIA... :yy:

    :cool:
  5.     Mi trovi su: Homepage #4661779
    Spy story, il giorno del giudizio
    Fia riunita, la McLaren rischia grosso

    Il giorno del giudizio è arrivato. Alle 9.30 di giovedì il Consiglio mondiale si è riunito per decidere che linea tenere rispetto alla spy story che conivolge McLaren e Ferrari, dopo l'annuncio "di nuove prove". La Fia potrebbe 'radiare' Ron Dennis e la scuderia di Woking dal campionato in corso e dal successivo, ma la sanzione più probabile sembra la squalifica dal Mondiale costruttori, salvaguardando i piloti.

    In lacrime sul podio, sciolto in un'esultanza isterica appena sotto. La festa amara di Ron Dennis in quel di Monza, dopo la doppietta McLaren nel giardino di casa della Rossa, è sembrata lo sfogo di un uomo braccato e una sorta di 'canto del cigno'. Il sorriso tirato e gli abbracci stretti stretti di un capo che si sente alle strette, che fa fatica a guardare la truppa negli occhi, che ha sensazioni da non rivelare per non abbattere il morale del team. Oggi sarà il giorno decisivo, dopo tanto parlare, una sentenza che non ha convinto nemmeno chi l'ha pronunciata, pile di dossier di parte e controparte sul tavolo di Mosley e dichiarazioni sibilline di piloti, tecnici ed esperti del settore. Oggi si decide, in Place de la Concorde a Parigi, che destino riservare alle 'Frecce d'Argento' e le ipotesi sono tutt'altro che incoraggianti per l'entourage anglo-tedesco.

    La soluzione più temuta parla di una squalifica per due anni dal Mondiale costruttori, quello in corso e quello del 2008, corredata dalla 'radiazione' del boss e una penalizzazione ai due alfieri della McLaren che potrebbe rientrare tra i 10 e i 20 punti nella classifica piloti. Una sorta di tsunami che equivarrebbe a staccare la spina, a mandfare a nanna l'impero McLaren e a rendere orfana la Formula uno, privata del dualismo che la sta 'infiammando'. Subito sotto c'è l'eventualità che vedrebbe punito solo il team, con i piloti lasciati ai margini della stangata. E' la via più praticabile, ma in Ferrari insistono nel considerare 'complici' anche Alonso ed Hamilton, in virtù del fatto che sapevano e hanno tratto vantaggio dalla situazione. L'ultima possibilità è che venga confermata la sentenza precedente, quella di assoluzione, magari condita di una multa cospicua ma inconcludente ai fini del campionato. Quest'ultima pare una sorta di utopia, tanto che le lacrime brianzole di Dennis sembrano averla già fatta scivolare via.


    tgcom.it
  6. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4661780
    Originally posted by Vittore
    ci si chiede.....
    come la pensano gli interisti a tal proposito ? :asd: :asd: :asd: :asd:
    McLaren in GP2:cool: :cool: :cool:

    a parte gli scherzi...McLaren eliminata dalle classifiche di questo mondiale:sbam:

    anche se dubito che la mclaren subirà una squalifica pesante in termine di punti :rolleyes: :rolleyes:
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:
  7.     Mi trovi su: Homepage #4661783
    "Con le prove, anche una punizione"
    Briatore: "Altrimenti è solo gossip"

    In merito alla spy story e al nuovo Consiglio Mondiale, il patron della Renault, Flavio Briatore è chiaro. "Se ci sono le prove, allora ci deve essere anche una punizione, altrimenti è soltanto gossip. Vedremo quanto queste evidenze siano compromettenti e quanto siano vere. Se venissero confermate, bene, altrimenti dovremmo smettere di parlarne per dedicarci solo ad argomenti sportivi, alla Formula uno e al mondiale".

    Detto da uno che, anche di gossip, se ne intende, allora c'è da crederci, ma Briatore non ha fatto altro che fare suo il commento di tanti appassionati che si sono ritrovati schiavi di un vero e proprio tormentone. Il patron della Renault è stato chiaro: "Senza le prove si sarebbe fatto solamente del gossip e basta. Se le prove, invece, sono reali, allora dovrà esserci una punizione". Briatore ha parlato ai microfoni di Sky, il giorno dopo aver ricevuto la denuncia da parte di Ron Dennis e alla immediata vigilia del Consiglio Mondiale chiamato a decidere sulla spy story e ad un passo dal Gran Premio del Belgio.

    "Siamo arrivati a questo secondo Consiglio proprio perchè verranno prodotte delle prove. Ora non ci resta da capire e vedere se queste prove sono vere e soprattutto quanto siano compromettenti. A questo punto c'è solo da decidere una cosa molto semplice: se ci sono le prove, allora deve esserci una punizione, in caso contrario no, vuol dire che avremmo solamente fatto del puro gossip e che potremmo finalmente a ricominciare a parlare di sport, Formula Uno e mondiale e farla finita una volta per tutte".

    Briatore, quindi, è stanco della situazione. "Purtroppo certe volte succede che qualcosa non funziona e che si verifichino delle situazioni tipo questa. Vedremo cosa succederà".

    tgcom.it

    :cool:
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4661784

  Spy Story : In attesa dell'epilogo....

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina