1.     Mi trovi su: Homepage #4661875
    L'INTERVISTA. Parla uno dei giovani baresi
    coinvolti nell'inchiesta: "Solo un aiutino"
    "Ho pagato e non mi pento
    questo è il paese dei furbi"

    di GIULIANO FOSCHINI

    BARI - Lui ha pagato. "Non so quanto, questo chiedetelo a mio padre. Ma vi assicuro che ho studiato. Quell'esame l'ho superato per merito soprattutto. Certo un aiutino...".

    I messaggini sul telefono con le risposte giuste le sembrano un aiutino?
    "Chi nella sua vita agli esami, ai compiti in classe, non ha copiato una volta o almeno ci ha provato? Avanti, provate a dirmelo. Rispetto a prima sono cambiati soltanto i metodi: prima c'erano le fisarmoniche, i libri piccolini, le fotocopie. E ora ci sono i telefonini. Non capisco perché la gente si scandalizza".

    Antonio (non si chiama così) è uno dei cinquanta sospettati dalla procura di Bari nell'inchiesta sui test d'ingresso all'Università di Bari. L'esame lo ha superato. Ma la sua prova dovrebbe essere annullata.
    "Non esiste".

    Come, scusi?
    "Io non ho fatto niente di male e quindi io mi sento a tutti gli effetti uno studente dell'Università di Bari".

    Lei ha barato.
    "Ho fatto quello che si è sempre fatto durante un esame. Niente di più, niente di meno".

    Ma come: le centrali operative, gli auricolari bluetooth, le staffette...
    "Quelle sono le esagerazioni dei giornali. Semplicemente i tempi avanzano e noi ci adeguiamo con le tecnologie. Ma ripeto, non mi va di passare come un analfabeta. Mi sono diplomato con un ottimo voto, ho studiato come un pazzo per cinque anni e quest'estate con il professor Pollice anche. Nessuno mi ha regalato nulla".

    Perché se era così bravo ha pagato?
    "Io ho pagato le lezioni private, non per superare l'esame. Nessuno mi ha garantito di essere promosso, se fossi stato bocciato nessuno avrebbe restituito a mio padre quel denaro: certo, le percentuali erano alte. Si sa che chi segue i corsi di Pollice ce la fa quasi sempre. Ma perché è preparato. Non per altro".

    Quando ha cominciato a studiare per il test?
    "A fine aprile, i primi di maggio. Dovevo preparare anche gli esami di maturità e la chimica, la fisica, servono sempre. Non erano lezioni individuali ma di gruppo. Ci vedevamo una, io anche due volte alla settimana".

    Che facevate?
    "Seguivamo le lezioni. Preparavamo i test con le simulazioni. Studiavamo molto anche a casa, non sono mai stato così tanto sui libri in vita mia. Sono bianco: se bastava pagare avrei passato l'estate a Corfù con i miei amici, e non in un villaggio a Polignano".

    Un secchione.
    "No, ma nemmeno un delinquente".

    Lei ora potrebbe essere indagato per associazione a delinquere finalizzata alla truffa. Cosa dirà agli investigatore quando sarà interrogato?
    "Che non ho fatto niente. E se insistono mi avvarrò della facoltà di non rispondere, si dice così, no?".

    Lei aveva il telefonino?
    "Sì".

    Non si può, è vietato.
    "Non hanno le prove. Nessuno mi ha scoperto".

    Potrebbe essere stato intercettato.
    "Forse no".

    Aveva cambiato la scheda e anche il telefonino?
    "Questo non lo posso dire".

    Ma non si sente in colpa nei confronti dei suoi colleghi? Avete giocato la stessa partita ad armi impari: che gusto c'è a vincere così?
    "Ho vinto perché ero più preparato. E forse perché sono stato più furbo. Questo è il paese dei furbi".

    http://www.repubblica.it/2006/09/sezioni/scuola_e_universita/servizi/test-universit-/inte-studente/inte-studente.html

    io per ora non commento, è meglio
  2.     Mi trovi su: Homepage #4661878
    perfetto . . chiara fotografia dell'ITalia odierna ..
    qualcuno dirà che questo c'è sempre stato .. io invece penso che ora c'è dieci volte tanto e soprattutto ora si ha la sensazione che questi comportamenti siano legittimi

    il ragazzo verrà contattato da qualche partito politico, già sa come cavarsela se viene pescato con le mani nella marmellata .. e questo, in tanti partiti, fa curriculum

    E Cmq: StronXo .. io non ho MAI copiato nulla, sono sempre stato asino di mio :muhehe: :muhehe:
  3. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4661880
    Senza saltare troppo a conclusioni, perché alla fine questo è UN ragazzo, e mi puzza pure di pezzo steso ad arte, come al solito c'è un dettaglio che a me salta all'occhio: è il padre che ha pagato e organizzato la cosa. Il che ci riporta alla discussione dell'altro giorno...
  4.     Mi trovi su: Homepage #4661881
    Originally posted by ScudettoWeb
    Senza saltare troppo a conclusioni, perché alla fine questo è UN ragazzo, e mi puzza pure di pezzo steso ad arte, come al solito c'è un dettaglio che a me salta all'occhio: è il padre che ha pagato e organizzato la cosa. Il che ci riporta alla discussione dell'altro giorno...


    yessss! :approved:

    io non ho voluto commentare appositamente perchè non è troppo chiaro cosa sia successo. Sta di fatto che il ruolo del padre non pare affatto secondario. Ma per ora mi fermo qui, perchè ci sarebbero un sacco di imprecazioni successive. Intanto per il ragazzo è normale quello che è successo, nulla di scandaloso. Evidentemente ha passato una vita in mezzo a quei discorsi e ora si chiede perchè diamine non possa fare tutto ciò anche lui.
  5.     Mi trovi su: Homepage #4661883
    Originally posted by ScudettoWeb
    Senza saltare troppo a conclusioni, perché alla fine questo è UN ragazzo, e mi puzza pure di pezzo steso ad arte, come al solito c'è un dettaglio che a me salta all'occhio: è il padre che ha pagato e organizzato la cosa. Il che ci riporta alla discussione dell'altro giorno...


    discussione che mi pare andasse in più direzioni

    perchè tu noti che il padre ha pagato, mentre io noto il discorso di fondo che in questi anni sta diventando predominante, molto più di prima: LO fanno tutti, è il Paese dei Furbi

    prima si imbrogliava ma ci si nascondeva, ora si imbroglia con la sensazione che sia tutto legittimo e impunito, quindi si IMBROGLIA molto di più perchè si pensa di poter imbrogliare PIU' facilmente.

    e con quel discorso non posso che ricollegarmi a quanto scritto sul fatto che i media abbiano taaaanta influenza sugli usi e i costumi della gente.
  6. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #4661884
    Originally posted by ScudettoWeb
    Senza saltare troppo a conclusioni, perché alla fine questo è UN ragazzo, e mi puzza pure di pezzo steso ad arte, come al solito c'è un dettaglio che a me salta all'occhio: è il padre che ha pagato e organizzato la cosa. Il che ci riporta alla discussione dell'altro giorno...


    quello possibilissimo....il che non toglie che una situazione molto verosimile purtroppo...e purtroppo se sono proprio i genitori a dare il "buon esempio"....:rolleyes: La mentalita di molte (troppe) persone è "lo fanno gli altri lo faccio anche io" :rolleyes:
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  7. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4661885
    Originally posted by common
    discussione che mi pare andasse in più direzioni

    perchè tu noti che il padre ha pagato, mentre io noto il discorso di fondo che in questi anni sta diventando predominante, molto più di prima: LO fanno tutti, è il Paese dei Furbi
    [/QUOTE]

    Questo è fuori discussione, però ripeto che secondo me l'intervista è stata ben "preparata". Non ho dubbi che ci sia tanta gente che la pensa come quel ragazzo dice di pensarla, però secondo me non è l'articolo ideale per trarre conclusioni assolute. Mentre secondo me l'aspetto del padre è significativo: fosse anche solo questo ragazzo a pensare che così fan tutti, comunque il padre lo aiuta e di conseguenza va bene così.

    [QUOTE]Originally posted by common
    prima si imbrogliava ma ci si nascondeva, ora si imbroglia con la sensazione che sia tutto legittimo e impunito, quindi si IMBROGLIA molto di più perchè si pensa di poter imbrogliare PIU' facilmente. [/QUOTE]

    Questo è verissimo e lo dico da tempo: manca la pressione sociale. Se in Svizzera non paghi il biglietto dell'autobus devi sentirti un ladro. Da noi se fai una schifezza nessuno ti dice nulla, anzi.

    [QUOTE]Originally posted by common

    e con quel discorso non posso che ricollegarmi a quanto scritto sul fatto che i media abbiano taaaanta influenza sugli usi e i costumi della gente.


    Mah, se così fosse potresti citarmi a memoria esempi positivi imputabili anche solo a quel poco di buono che viene detto. O a quei pochi personaggi positivi della società. Invece io di persone che si ispirano a grandi pensatori di cui si parla in TV non ne conosco, ma di gente che potrebbe sostenere di comportarsi male perché lo vede fare in TV ne conosco parecchia. :)
  8.     Mi trovi su: Homepage #4661886
    Originally posted by ScudettoWeb
    Questo è fuori discussione, però ripeto che secondo me l'intervista è stata ben "preparata". Non ho dubbi che ci sia tanta gente che la pensa come quel ragazzo dice di pensarla, però secondo me non è l'articolo ideale per trarre conclusioni assolute. Mentre secondo me l'aspetto del padre è significativo: fosse anche solo questo ragazzo a pensare che così fan tutti, comunque il padre lo aiuta e di conseguenza va bene così. [/QUOTE]

    sulla costruzione ad arte della intervista potresti avere tranquillamente ragione .. e chi lo mette in dubbio

    [QUOTE]Originally posted by ScudettoWeb
    Questo è verissimo e lo dico da tempo: manca la pressione sociale. Se in Svizzera non paghi il biglietto dell'autobus devi sentirti un ladro. Da noi se fai una schifezza nessuno ti dice nulla, anzi.
    [/QUOTE]
    se intendi che quegli atteggiamenti erano già congeniti nella società italiana posso pure convenirne, ma poi inevitabilmente sono intervenuti i media a legittimare e propagare ancora di più .. in modo sistematico, direi .. e da qui parte il pessimismo


    [QUOTE]Originally posted by ScudettoWeb
    Mah, se così fosse potresti citarmi a memoria esempi positivi imputabili anche solo a quel poco di buono che viene detto. O a quei pochi personaggi positivi della società. Invece io di persone che si ispirano a grandi pensatori di cui si parla in TV non ne conosco, ma di gente che potrebbe sostenere di comportarsi male perché lo vede fare in TV ne conosco parecchia. :)


    vabbè .. non estremizziamo .. ci sarà pure qualche persona onestissima e che si ispira a sani principi (Berlusconi, ad esempio ) .. e di sicuro ce n'erano di più qualche lustro fa
    ma questo esempio non dimostrerebbe ancora una volta come sia stato l'intervento dei media a cambiare o PEGGIORARE tutto irreversibilmente? Innanzitutto mettendo in discussione e svilendo TUTTI quei Principi di cui sopra (perchè è molto più utile un PAese così)??

    non c'è verso .. sembra che questi discorsi abbiano sempre due sbocchi: uno che conduce alla tua tesi del "siamo fatti così e basta .. quindi potremmo fare anche qualcosa di diverso"
    e l'altro alla mia: lo strapotere dei media ci ha fatti diventare peggiori di quanto fossimo prima .. ed il danno è irreversibile.

    I posteri giudicheranno ... e mentiranno :asd: :asd:

  Bari: ho pagato e non mi pento, è il Paese dei furbi

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina