1.     Mi trovi su: Homepage #4667241
    Federico, lo "scugnizzo"
    che fa impazzire Dortmund

    Ha quasi 27 anni il fantasista del Borussia Dortmund, nato in Germania ma dalle radici inequivocabili. Da quando Thomas Doll lo ha schierato titolare la squadra ha sempre vinto...

    DORTMUND (Germania), 21 settembre 2007 - Nei libri di storia Giovanni Federico di Sassonia occupa un ruolo importante: principe elettore dell’imperatore nel XVI secolo, capo della Lega Smalcaldica che appoggiò il fondatore del Protestantesimo Martin Lutero, quest’uomo dalla corporatura assai robusta è stato soprannominato “il Magnanimo”. Ora in Germania c’è un altro Giovanni Federico che impazza: è un calciatore e non è nemmeno tedesco del tutto. Anzi, a dire la verità è tutto italiano. E’ lui l’artefice della rinascita del Borussia Dortmund. D’altronde, i nostri “paisà” in Bundesliga si sono sempre comportati piuttosto bene.


    FIGLIO DELLA RUHR – Federico non è giovanissimo. Ha quasi 27 anni (li compirà il 4 ottobre), ed è nato ad Hagen, in Westfalia, la zona più operaia della Germania, da genitori che si erano stabiliti lì dall’Italia. “Ho sempre sognato di giocare nel Borussia Dortmund – ha detto di recente -. Indossare questa maglia mi riempie d’orgoglio”. Ma prima di arrivare in giallonero Federico, centrocampista offensivo, ha fatto la sua bella gavetta. Ultimo passo, la vittoria con il Karlsruhe l’anno scorso della Seconda Divisione tedesca, con tanto di titolo di capocannoniere (19 gol per lui). Scaduto il contratto, ecco l’approdo, quest’estate, a Dortmund.

    RIBALTONE – L’inizio di stagione del Borussia è stato a dir poco disastroso. Due sconfitte nette, che dopo la salvezza raggiunta in extremis l’anno scorso sembravano voler presagire altre sofferenze. L’esordio di Federico? Sullo 0-3 a Gelsenkirchen, contro lo Schalke 04. Un minuto dopo il suo ingresso in campo i gialloneri sono andati a segno con Valdez. Partita persa, ma segno premonitore. Infatti dall’incontro successivo l’italo-tedesco ha giocato titolare. E il Dortmund ha iniziato a volare: 3-0 all’Energie Cottbus, 1-0 all’Hansa Rostock (con gol decisivo proprio di Federico), e infine 3-0 al Werder Brema. Dall’ultimo posto la squadra di Thomas Doll si ritrova ora terza, a due punti dal Bayern Monaco.


    che bella storia,,,,,,

    :D
    SIGNORI SI NASCE, ED IO MODESTAMENTE LO NACQUI'

    [URL=http://imageshack.us][/URL] [URL=http://imageshack.us][IMG]http://img464.imageshack.us/img46
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4667242
    Lo conosco di nome da 2 anni.Chissà se qualche italiana media lo riporterà nel Belpaese...:)
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4667244
    Borussia Dortmund-Arminia Bielefeld 6-1

    13' 1-0 Tinga [Dortmund] GOL
    19' 2-0 Markus Schuler [Dortmund] Auto gol
    46' 3-0 Mladen Petric [Dortmund] GOL
    55' 4-0 Nelson Haedo Valdez [Dortmund] Rigore
    61' 5-0 Florian Kringe [Dortmund] GOL
    67' 6-0 Giovanni Federico [Dortmund] GOL
    81' 6-1 Oliver Kirch [Bielefeld] GOL

    E che golazo che ha fatto Giovannino.:eek:

    Bella squadra il Borussia ma troppo scarso l'Arminia.Dedè(una furia),Tinga(trottolino),Federico(top class) e Valdez(cobra) sono i nomi da segnalare.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Federico, lo "scugnizzo"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina