1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4681808
    E questo week-end si torna in pista con la F1: direttamente dal monte Guji, seguiremo questo week-end a quattro ruote:D :cool:


    GIAPPONE – Fuji

    Fuji Int. Speedway, bentornata Formula 1



    Guida al circuito che ospiterà il GP del Giappone.
    Fuji torna nella Formula 1, mancava dal 1977: tante le cose cambiate.
    Corsa nell’ignoto. La Formula 1 sbarca a Fuji, Giappone, sede della terz'ultima tappa della sua stagione. Non è un esordio, a dire il vero, ma è come se lo fosse: alle pendici dell’omonimo monte in realtà si corsero due GP, nel 1976 (primo GP in assoluto nella storia dell’Asia, lo vinse la Lotus di Andretti) e nel 1977 (prima la McLaren di Hunt), ma è un passato talmente lontano e tante modifiche sono state fatte alla struttura che Fuji nell’anno del Signore 2007 è realmente un’incognita.

    L’impressione a prima vista è che si tratti di un tracciato piuttosto completo. C’è il rettilineo più lungo di tutto il Mondiale, e una serie di 11 curve (4 a sinistra e 7 a destra) in breve sequenza. Le monoposto dunque dovranno essere veloci ma anche ben bilanciate. Questo sulla carta, in realtà poi l’unico modo di trovare gli assetti giusti sarà quello di provare e riprovare su pista, anche per osservare la reazione degli pneumatici all’asfalto.

    Piuttosto la storia di questa pista è densa di avvenimenti e sciagure. Aperto nel dicembre 1965, vide nel 1974 la morte del pilota giapponese Hiroshi Kazato. Le autorità allora, anche in vista dell’imminente esordio della Formula 1, misero mano all’impianto originario, eliminando nel 1975 la velocissima e pericolosa curva sopraelevata iniziale. Due soli Gran Premi di F1, poi ancora un drammatico incidente con Villeneuve e Peterson e la morte di due spettatori, spinse la Formula 1 a lasciare il Giappone.

    Fuji andò in disarmo, ben presto sostituito da Suzuka – il circuito è di proprietà della Honda – che sarebbe stato il teatro del Gran Premio del Giappone dal 1987 al 2006. Nel 2002 però la Toyota si mise in testa di sfilare dalle mani della Honda l’organizzazione del GP nipponico: cominciarono così i lavori di ammodernamento, terminati nel 2005. Ora Fuji è di nuovo in pista: ospiterà le gare nel 2007 e nel 2008, mentre dal 2009 si alternerà con Suzuka.



    Fuji, gli orari del GP
    Questi il programma e la copertura tv del GP del Giappone di F.1, in programma domenica a Fuji (l'orario espresso è quello italiano):

    VENERDI
    3-4.30 - Prove libere
    7-8.30 - Prove libere
    (diretta Sky Sport2 dalle 3)

    SABATO
    4-5 - Prove libere
    7 - Qualifiche
    (diretta Sky Sport2 dalle 4, Raidue dalle 6.45)

    DOMENICA
    6.30 - GP del Giappone
    (diretta Sky Sport 2 e Raiuno dalle 6.15)



    Dati del circuito
    Primo GP disputato: 24/10/1976
    Lunghezza: 4.563 m
    Velocita` massima: 330 Km/h
    Curve a destra: 7
    Curve a sinistra: 4


    Video: Un giro di pista
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4681809
    Ritorno al Fuji

    La Formula 1 torna dopo 30 anni a gareggiare sul circuito alle pendici del monte Fuji


    Appuntamento con l'ignoto per i piloti della classe regina delle quattro ruote che in occasione del Gran Premio del Giappone, terzultimo round iridato del 2007, torneranno dopo 30 anni a gareggiare sull'affascinante circuito 'Fuji Speedway', celebre per la rocambolesca conquista del titolo mondiale di James "The Stunt" Hunt ai danni di Niki Lauda e purtroppo per la morte di due spettatori, uccisi dalla Ferrari dell'esordiente Gilles Villeneuve, tragedia costata l'esclusione dal calendario fino ad oggi. Ancora una volta sarà acceso duello tra McLaren e Ferrari, senza dimenticare le lotte intestine: in palio un mondiale più che mai aperto.

    Ai box del team di Woking infatti è sempre guerra aperta tra Lewis Hamilton e Fernando Alonso. "Entrambi dobbiamo essere cauti e ricordare che siamo compagni di squadra, ma se intende essere aggressivo io posso esserlo come chiunque altro. Voglio un chiarimento. Sento di non avere nulla da perdere. E' lui il campione del mondo in carica, quindi la pressione dovrebbe essere maggiormente su di lui. Sembra piuttosto contento del team, o almeno di se stesso. Il mio obiettivo è arrivare nei primi tre. Sono in grado di farlo. Di solito Fernando ed io abbiamo set-up simili, e spesso è il set-up che ho trovato nei test. Ma nelle ultime gare ho provato cose diverse a livello di set-up, pensando fosse la scelta giusta ma non è stato così".

    Lo spagnolo a -2 dal compagno di squadra non si nasconde e lancia un preciso messaggio. "Io ho vinto in pista ed ho dimostrato di saperlo fare. In Giappone posso recuperare. L'anno scorso ero alla pari Schumacher ma poi ho vinto io. In McLaren non ho problemi con meccanici e tecnici. Ho tutto per vincere questa sfida. La pole si decide nelle ultime tre-quattro curve, ma chi invece si ritira dalla gara è ko per il campionato. La Ferrari a Spa è stata più forte, ma non sono preoccupato. Ora noi stiamo meglio".
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4681810
    Ferrari al comando a Fuji
    GP del Giappone : Prove libere 1


    Le prime prove libere sul circuito di Fuji sono iniziate in condizioni meteo ideali. Sotto un cielo sereno le temperature erano di 24°C nell’aria e di 39°C sull’asfalto. Le Spyker sono state le prime monoposto a muoversi seguite dal resto del plotone. Quasi tutti hanno effettuato un giro d’installazione prima di tornare ai rispettivi box.

    Pochi minuti dopo Takuma Sato è sceso in pista, subito con gomme tenere. Si sono visti anche Sutil e Yamamoto. Sutil ha segnato il primo tempo di riferimento, il pilota tedesco è tra quelli che conoscono già il tracciato e si vede.

    La Spyker è stata successivamente scalzata dalle due Toyota al vertice della graduatoria tempi, Ralf precedeva Trulli in queste prime fasi. Man mano anche gli altri piloti hanno iniziato a percorrere diversi giri della pista per scoprirne i segreti. Dopo 24 minuti Lewis Hamilton ha issato la sua McLaren al primo rango.

    Fernando Alonso si è inserito dietro il compagno di squadra britannico, mentre Sebastian Vettel ha dovuto fermarsi con la sua Toro Rosso.
    I team non hanno tardato ad effettuare delle simulazioni di rifornimento per vedere il tempo perso ai box in quanto sarà un fattore importante dal punto di vista strategico.

    Le Ferrari sono riuscite progressivamente a portarsi davanti alle McLaren ed alla fine hanno concluso ai primi due posti, Raikkonen davanti a Massa con un vantaggio di poco meno di quattro decimi. Le due McLaren di Alonso e Hamilton hanno chiuso rispettivamente al terzo e quarto posto, staccate entrambe di oltre mezzo secondo da Raikkonen.

    Ottimo quinto tempo di Nico Rosberg che ha preceduto la BMW Sauber di Kubica e il compagno di squadra Wurz. La top 10 è stata completata da Trulli, Sutil e Davidson, rispettivamente ottavo, nono e decimo. E’ da sottolineare la prestazione di Sutil che con la sua Spyker è riuscito ad inserirsi nei primi dieci con la versione B della F8-VII.

    -------------
    McLaren torna alla carica
    GP del Giappone : Prove libere 2


    Il lavoro di apprendimento del nuovo tracciato di Fuji è proseguito intensamente anche nei secondi novanta minuti di prove libere. Tutti sono usciti senza perdere tempo e solo Yamamoto ha svolto un solo un primo giro di controllo rientrando in seguito ai box, le Toyota hanno fatto registrare i primi riscontri cronometrici.

    Le condizioni meteo sono rimaste piuttosto buone, ma il cielo era un po’ più nuvoloso rispetto alla sessione di stamattina. Dopo tre minuti Liuzzi si è portato al comando a sorpresa davanti alle monoposto nipponiche, ma l’italiano è stato scalzato immediatamente dal connazionale Fisichella.

    Successivamente sono state le McLaren di Hamilton ed Alonso ad alternarsi al vertice della graduatoria tempi. Le Ferrari sono entrate in azione dopo circa una decina di minuti, mentre al quarto d’ora Fisichella si è issato nuovamente al comando delle ostilità, prima di essere superato dall’altra Renault di Heikki Kovalainen.

    Dopo una ventina di minuti Yamamoto è andato in testa-coda e mentre cercava di rimettersi nel senso giusto è sbucata una Honda che gli ha danneggiato l’alettone anteriore uscendo di pista. Sakon ha perso poi l’alettone una volta rientrato ai box. Nel frattempo Hamilton si è riportato in prima posizione e Ralf Schumacher ha effettuato anch’egli un testa-coda.


    Nelle ultime battute c’è stato abbastanza traffico, ma nessuno è riuscito a battere le due McLaren di Hamilton ed Alonso che hanno terminato al primo e secondo posto rispettivamente separati da poco più di due decimi. I piloti del team di Woking sono gli unici ad essere scesi sotto la barriera dei 79 secondi al giro.

    Ottima prestazione di Jarno Trulli che ha inserito la sua Toyota al quarto rango, tra le due Ferrari di Massa e Raikkonen, terza e quinta rispettivamente. Da segnalare tuttavia, che il distacco di Massa da Hamilton è di quasi otto decimi. Le Renault di Kovalainen e Fisichella hanno ottenuto il sesto e settimo tempo, davanti a Coulthard, Ralf e Kubica che hanno completato la top 10.

    Da notare infine che le BMW Sauber non appaiono almeno per ora al loro livello consueto in quanto la seconda F1.07 di Nick Heidfeld ha ottenuto soltanto il quindicesimo tempo. Buona prestazione anche di Adrian Sutil che ha terminato in sedicesima posizione precedendo sei colleghi.
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4681811
    GP del Giappone - Le voci dal paddock
    Le voci dei protagonisti della prima giornata di prove sul circuito nipponico di Fuji


    Lewis Hamilton (McLaren). "Imparare un nuovo circuito è sempre una grande sfida da raccogliere, ma quest'anno l'ho già fatto tre volte. Ho fatto il giro della pista ieri coi miei ingegneri ed ero impaziente di percorrerlo al volante della mia vettura oggi. Stamattina ho usato un solo treno di gomme perché volevo acquisire fiducia col tracciato. Il livello di aderenza è aumentato progressivamente, ma il problema è che non si può prevedere quando questo livello si stabilizzerà. Non ho avuto alcun problema e abbiamo trovato una buona base dalla quale siamo continuamente progrediti. Nella seconda sessione ci siamo concentrati sulle lunghe serie di giri e tutto sembra andare nella giusta direzione".

    Fernando Alonso (McLaren). "Mercoledì ho scoperto la pista coi miei ingegneri e questo permette sempre di farsi una prima idea, ma è a cominciare da oggi che si inizia realmente a divertirsi. E' un circuito molto difficile e all'nizio della giornata la superficie era sporca. Mi sono soprattutto familiarizzato col tracciato rimanendo con lo stesso treno di gomme. E' nella seconda sessione che abbiamo iniziato a lavorare per davvero, confrontando i due tipi di gomme ed agendo sulle regolazioni. Finora va tutto bene, non abbiamo alcun problema. Sono impaziente di proseguire questo weekend."

    Kimi Raikkonen (Ferrari). "Una buona mattinata, un pomeriggio un po' più complicato. E' abbastanza difficile trovare il miglior assetto su questo tracciato, in particolare per l'ultimo settore. Questa pista è impegnativa ed è comunque piacevole da guidare. La macchina aveva un buon bilanciamento; nella seconda sessione abbiamo provato una modifica sull'assetto che non ha prodotto i risultati attesi e siamo tornati alla soluzione precedente. Dobbiamo analizzare i dati per trovare le migliori regolazioni. E' ovviamente molto presto per dire dove siamo rispetto ai nostri avversari principali: penso comunque che sarà una lotta molto ravvicinata."

    Felipe Massa (Ferrari). "Su questo interessante tracciato non è facile trovare il giusto bilanciamento fra la parte più lenta e il lungo rettilineo principale. Stamattina eravamo veloci e nel pomeriggio abbiamo pensato principalmente alla gara. Abbiamo migliorato l'assetto durante la giornata ma resta comunque ancora molto lavoro da fare. Le prime sensazioni sono comunque positive e credo che potremo essere competitivi."

    Giancarlo Fisichella (Renault). "L'equilibrio della vettura non era fantastico stamattina, ma siamo progrediti bene nella pausa pranzo continuando lungo tutto il pomeriggio. Abbiamo fatto molti giri, esplorando vaie direzioni in termini di set up e sappiamo di dover progredire ancora per domani. La pista è gradevole. Sapevamo che non sarebbe stata come Suzuka, ma ci sono delle porzioni abbastanza esigenti : è nell'ultimo settore che è possibile fare la differenza e nelle curve 3/4/5 nelle quali occorre mantenere una buona velocità e restare in traiettoria per essere rapidi. In generale, credo sia una buona prima giornata. Adesso dobbiamo lavorare per progredire".

    Jarno Trulli (Toyota). "E' stata una giornata positiva. Abbiamo compiuto molti sforzi per trovare le giuste regolazioni e comparare le gomme. Ci resta del lavoro da svolgere sul set up per essere più veloci. Il circuito non offriva molto grip e questo era prevedibile, ma tutto sembra andare per il verso giusto. Siamo molto motivati per questa gara e spero davvero che potremo estrarre il massimo dalla vettura. Sono fiducioso e spero di qualificarmi nei primi dieci".
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4681812
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4681813
    Annullata la terza sessione di libere !
    GP del Giappone : Prove Libere 3


    Poco prima dell’inizio della sessione la pista si è presentata molto bagnata anche se non pioveva. Tuttavia, le condizioni meteo, in particolare la scarsa visibilità, non consentivano all’elicottero del servizio medico di decollare e di conseguenza l’organizzazione ha deciso di ritardare di 30 minuti questa sessione, precisando che si sarebbe conclusa in ogni caso a mezzogiorno, per cui non sarebbe durata più di mezz’ora.

    Alle 11h30 ora locale la pit-lane è stata aperta. Vettel e Sutil sono stati i primi ad entrare in azione, seguiti dal resto del plotone ad eccezione delle Ferrari. Le condizioni di visibilità erano ancora precarie, ma Wurz ha fatto comunque registrare il primo tempo di riferimento.

    Dopo pochi minuti anche Massa si è lanciato, ma la direzione gara ha esposto le bandiere rosse in quanto l’elicottero è stato costretto ad atterrare perché in alcuni punti del circuito la visibilità era quasi nulla.


    Purtroppo per i team, le condizioni sono rimaste decisamente brutte e la direzione gara alla fine ha deciso di annullare la sessione ! Nei pochi minuti di azione quindi, la Williams ha realizzato una doppietta con Wurz davanti a Rosberg ed alla Toyota di Trulli.

    Il prossimo appuntamento saranno le qualifiche che si annunciano decisamente complicate nel caso in cui dovessero anch’esse essere disputate su pista bagnata.
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4681814
    Hamilton in pole a Fuji !
    GP del Giappone : Qualifiche


    Le condizioni meteo non sono migliorate per le qualifiche ed i piloti sono scesi in pista tutti con gomme da pioggia all’apertura della corsia box. La visibilità era molto precaria in alcuni punti del circuito, soprattutto sul lungo rettilineo dei box.

    Kubica si è installato per prima al vertice della graduatoria tempi, ma il polacco è stato superato da Alonso alcuni istanti dopo, mentre Vettel si è esibito in un testa-coda con la sua Toro Rosso. I piloti hanno in generale girato più del normale in quanto in situazioni come questa nessuno è al riparo da un’eliminazione.

    La pioggia era cessata e la superficie del tracciato migliorava di giro in giro. Al termine dei primi quindici minuti sono stati eliminati Yamamoto, Sato, Sutil, Davidson, Wurz e Barrichello. A questa lista è andato ad aggiungersi Ralf Schumacher che ha agganciato la Spyker di Yamamoto mettendo fuori uso la sua monoposto.

    Nella seconda fase Trulli è stato il primo a lanciarsi seguito dalle Toro Rosso e dal resto del plotone. Al comando si sono alternati successivamente Alonso ed Hamilton, mentre alcuni piloti come Liuzzi hanno incontrato delle difficoltà con un meteo così capriccioso.


    Le ultime battute del secondo quarto d’ora sono state concitate con tutti i piloti in pista, ma alla fine Liuzzi, Trulli, Coulthard, Kovalainen e Fisichella sono stati a loro volta eliminati assieme a Ralf che comunque era già fuori gioco alla fine della prima fase.

    Tra i dieci che hanno preso parte alla fase finale per l’assegnazione della pole c’è da sottolineare il grande exploit realizzato da Sebastian Vettel che accede in questo modo per la prima volta all’ultimo quarto d’ora con la sua modesta Toro Rosso.

    Alla fine la pole è stata conquistata da Hamilton che ha battuto per 70 millesimi il compagno di squadra Alonso. Le Ferrari scatteranno in seconda fila, Raikkonen davanti a Massa. In terza fila ci saranno la BMW di Heidfeld e la Williams di Rosberg. Settimo posto in griglia per Button, che partirà dalla quarta fila con Webber. Vettel e Kubica si lanceranno rispettivamente dal nono e decimo rango dello schieramento.

    -------------------------
    Risultati completi qualifiche
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4681816
    GP del Giappone - Le voci dal paddock
    Lewis Hamilton su McLaren in pole al Fuji davanti a Fernando Alonso e a Kimi Raikkonen. Diamo voce ai protagonisti


    Lewis Hamilton (McLaren), autore della pole. "E' stata una sessione di prove eccezionale. Non ho avuto un buon inizio, ma la fine è stata eccellente. Peccato non aver potuto girare stamattina perchè è più difficile. Non conosciamo la pista. Abbiamo però lavorato benissimo in questi giorni e l'assetto è a posto. Speriamo che per la gara il tempo migliori, ma sarà divertente anche in queste condizioni. Nell'ultimo giro ho dovuto evitare una vettura in pista, poi ho tirato al massimo fino alla fine. Non si vedeva molto e cercavo indicazioni dai box, ho tenuto duro e ce l'ho fatta".

    Fernando Alonso (McLaren), 2° tempo. "Per me andava bene così e mi sono divertito molto a guidare in queste condizioni. Alla fine comunque sono in prima fila e sia per la possibilità che avremo in gara, sia per la scuderia, sono contento che le nostre due vetture siano lì davanti a tutti. Il lavoro fatto in questi giorni è stato importante per mettere le vetture nella miglior condizione possibile. Noi e le Ferrari siamo sempre vicini. Si gareggi sull'asciutto o si gareggi sul bagnato, la battaglia è sempre quella: McLaren contro Ferrari".

    KImi Raikkonen (Ferrari), 3° tempo. "Direi niente male. E' vero sono uscito un paio di volte, ma questo non ha condizionato la mia prova e il tempo ottenuto mi soddisfa. Siamo in ottima forma sia noi, sia le auto: l'assetto è perfetto, anche se possiamo fare meglio. Non sappiamo domani che tempo troveremo, dobbiamo aspettare e vedere come sarà, ma siamo molto vicini alle prestazioni ottimali delle nostre vetture e sento che hanno la potenzialità giusta per una gara come questa".

    Felipe Massa (Ferrari), 4° tempo. "Oggi le McLaren erano veloci, ma la differenza nelle prime due fasi delle qualifiche è stata piccola. Loro nella terza fase hanno migliorato, penso quindi che hanno meno carburante di noi. Per quanto riguarda la macchina, ero contento del bilanciamento, anche nella seconda fase eravamo vicini alle McLaren, così come nell'ultima. Qualcosa è cambiato nel bilanciamento con gomme nuove e meno benzina, visto che è comparso un po' troppo sovrasterzo. E' stato un peccato, perchè anche all'inizio della terza fase andavo bene ma, alla fine, con gli pneumatici nuovi, ho perso del tempo a causa del sovrasterzo. Con le gomme nuove potevo migliorare rispetto ad inizio sessione ma non è stato cosi. Il quarto posto non è un brutto piazzamento. Siamo in quattro in due decimi e molte cose possono accadere domani".

    Jarno Trulli (Toyota), 14° tempo. "Abbiamo attaccato più che potevamo. La prima fase è stata molto buona in termini di equilibrio e aderenza della vettura. Le condizioni erano accettabili ma cerano troppe proiezioni dacqua. Abbiamo iniziato con una pista completamente umida, ma a metà della seconda fase si è asciugata un po'. Ero più competitivo sotto la pioggia che sulla traiettoria in via di asciugamento. Verso la fine l'usura e la pressione delle gomme erano troppo importanti e non ho potuto fare meglio. E' deludente, ma dovremo cercare di fare del nostro meglio partendo da qui. Spero che potremo ottenere un risultato migliore in gara".

    Giancarlo Fisichella (Renault), 11° tempo. "Le qualifiche sono state molto difficili per me. Il livello di aderenza non era fantastico, ma avrei potuto senza dubbi entrare nella Q3 se avessi montato con un giro di anticipo il secondo treno di gomme. Il nostro principale problema è il ritmo in questa configurazione. Domani come si dice è un altro giorno e abbiamo già guadagnato una posizione grazie alla penalità di Rosberg. Se le condizioni di pista si evolveranno come pensiamo, allora avremo i mezzi per fare una buona gara."
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4681817
  10.     Mi trovi su: Homepage #4681819
    Sei sicuro che la partenza sia alle 6 e 30 e non alle 7 ????
    chi ha un' idea GIUSTA, e' un FOLLE, finche' tutti non capiscono che e' GIUSTA, poi diventa un GENIO, ma lui lo sapeva fin dall' inizio di esserlo, per cui ...

    Bresciani si NASCE, smerdostrisciati SI DIVENTA : c'e' una bella differenza, poveretti
  11.     Mi trovi su: Homepage #4681821
    La ferrari butta via il GP con un azzardo stupido, aggravato dal fatto che tutti i team avrebbero dovuto montare le gomme da bagnato pesante, mentre il team italiano decide per quelle da bagnato intermedie.
    Obbligatorio così fermarsi per il cambio gomme con conseguente ultimo posto.
    Un altro errore e' stato quello di non riempire il serbatoio per evitare il secondo pit stop che e' avvenuto addirittura a soli 10 giri dalla fine per Massa...
    ASSURDO !
    Così la Ferrari ha regalato il MONDIALE piloti alla Mc LAren...
    Non vale a nulla la rimonta di Hakkinen... 3.o posto inutile.
    chi ha un' idea GIUSTA, e' un FOLLE, finche' tutti non capiscono che e' GIUSTA, poi diventa un GENIO, ma lui lo sapeva fin dall' inizio di esserlo, per cui ...

    Bresciani si NASCE, smerdostrisciati SI DIVENTA : c'e' una bella differenza, poveretti
  12. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4681822
    Originally posted by Maxultrasbrixia
    Non vale a nulla la rimonta di Hakkinen... 3.o posto inutile.


    :eek:

    Gli scherzi della memoria.Il pilota ferrarista finlandese si chiama Kimi Raikkonen.:asd:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  F1: Gp del Giappone

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina