1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4689346
    Il brasiliano è guarito dallo stiramento del 31 luglio. Corre e lavora in palestra, non avverte più dolore. L'obiettivo è giocare dopo la sosta in Milan-Empoli

    MILANO, 9 ottobre 2007 - La gamba è guarita. Il problema di Ronaldo adesso è la testa, dentro la quale si agitano quotidianamente sensazioni contrapposte: ottimismo e paura, serenità e preoccupazione. Il brasiliano ha confidato ad alcuni amici che il suo obiettivo è quello di giocare domenica 21 ottobre a San Siro contro l’Empoli: è il prossimo impegno ufficiale del Milan, quindi il calvario sarebbe concluso. Però c’è ancora un enorme punto interrogativo a circondare la presenza del Fenomeno contro la squadra di Cagni.

    OBIETTIVO - Ronaldo sta bene, è guarito dallo stiramento di secondo grado ai flessori della coscia sinistra e infatti sta svolgendo la preparazione che ha in gran parte saltato a causa dell’infortunio del 31 luglio. Corre sul campo e sulla sabbia, lavora in palestra, ogni tanto calcia il pallone e non ha mai avvertito dolore. Tutto prosegue bene, insomma, se non fosse per un particolare tutt’altro che insignificante: non si è mai allenato con i compagni. Ed è fin troppo ovvio che una cosa è correre da soli senza il confronto e gli stimoli del gruppo e un’altra è partecipare alle normali sedute di lavoro e in particolare alle partitelle. E’ lì, contro Nesta e Maldini (ormai pronto), che Ronaldo dovrà provare davvero come sta: sarà quello il tagliando decisivo. "Speriamo di mettere fine al calvario di Ronaldo dopo la sosta — ha detto ieri Adriano Galliani — e che lo si possa rivedere in campo già il 21 ottobre".

    CALMA - Per il momento è una speranza e nulla più. Per diventare almeno una probabilità serve che nel giro di pochi giorni il Fenomeno si unisca al gruppo. La paura e la preoccupazione che fanno a pugni con l’ottimismo e la serenità nascono dalla consapevolezza che un altro infortunio comprometterebbe in modo forse decisivo la stagione di Ronaldo. Così nessuno (dal giocatore ai medici, da Ancelotti a Tognaccini e ai preparatori) vuole affrettare i tempi: sarà Ronie a decidere, in base alle sue sensazioni. Uno stimolo in più arriva dall’amichevole che venerdì il Milan giocherà a Bilbao: in questo momento la presenza del brasiliano è da escludere, ma c’è chi ipotizza un’improvvisa accelerazione e perfino la disputa di una decina di minuti del test contro l’Athletic.

    LA GIORNATA TIPO - Ieri Ronaldo era a riposo, come tutti i suoi compagni. Oggi, invece, sarà l’unico a presentarsi a Milanello e seguirà il programma classico delle sue giornate. Sveglia intorno alle 10, ricca colazione, trasferimento al centro sportivo rossonero dove arriva di solito alle 11,45. Ronaldo si è praticamente scelto l’orario dell’allenamento: comincia a lavorare sempre a mezzogiorno, in pieno accordo con la società e in particolare con i due fisioterapisti che si occupano esclusivamente di lui. L’impegno quotidiano del Fenomeno dura circa 3 ore: il brasiliano salta il pranzo, si allena, si fa massaggiare e poi intorno alle 16,30 lascia Milanello e si dirige verso l’appartamento in zona corso Magenta. Cena indifferentemente a casa o al ristorante, ma senza sgarrare dal piano alimentare studiato per lui da MilanLab. Ronaldo è un professionista che sta scommettendo su se stesso e non ha intenzione di rovinare la sua stagione a causa di qualche peccato di gola. A casa con lui c’è Maria Beatriz Antony (ex ragazza del figlio di Nelson Piquet e per questo molto nota in Brasile già prima di conoscere il Fenomeno), la fidanzata che lo aiuta a curare il look (i capelli sono sempre più lunghi e quando esce Ronie cerca di tenerli a bada con un po’ di gel) e con la quale si è anche concesso l’ultima mini-vacanza tra il 19 e il 21 settembre: primo giorno a Madrid dal piccolo Ronald, che nelle ultime settimane non è potuto venire a Milano, e gli altri due a Ibiza. Ma adesso Ronaldo è stufo del tempo libero: vuole avere due impegni fissi, al mercoledì e alla domenica. A cominciare, se si può, dal 21 ottobre.

  Ronaldo è pronto. Quasi

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina