1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700875
    Ed eccoci di nuovo in sella:D
    Ultimo appuntamento della stagione per il Motomondiale direttamente dalla Spagna per il Gp della Comunità Valenciaba

    Motomondiale, ultimo tango a Valencia
    Domenica spazio all'ultimo weekend motoristico della stagione. Il sipario delle due ruote cala a Valencia.
    Il Motomondiale edizione 2007 chiude i battenti a Valencia, terzo appuntamento spagnolo della stagione (dopo Jerez de la Frontera e Barcellona) e ultimo in programma. Si chiude in grande stile: Valencia è una pista di vecchia generazione, nulla a che vedere con i perfetti e velocissimi tracciati costruiti di recente in Asia e in Medio Oriente. Relativamente corta (4005 metri), molto stretta, quella spagnola non è una pista veloce ma certamente molto tecnica.

    Anche perché la struttura è decisamente tortuosa: a far da cornice a un lungo rettilineo di 900 metri una serie di curve (5 a destra e 9 a sinistra) da affrontare su una pista piuttosto stretta (la larghezza massima è di 12 metri). Dunque rettilineo a parte, il resto della struttura più che la potenza da fuoco richiede messa a punto e stabilità.

    Alla lentezza però fa da contro altare la tecnica. Il circuito di Valencia impone maniacale attenzione nei particolari, in entrata ed in uscita dalle curve. Vista la struttura complessa, le moto sono quasi ovunque costrette a tenere marce basse, di solito la seconda e la terza. “Questo non è un male, così la moto è piuttosto facile da mettere a punto. Si tratta però di individuare i punti di frenata migliori e aprire il gas al momento giusto” spiega Casey Stoner, che a Valencia insegue il record mondiale di vittorie in una stagione (dodici) detenuto da Michael Doohan.

    L’unico problema è rappresentato dall’aderenza. In uscita di curva le moto tendono ad impennarsi, dunque è fondamentale la messa a punto da parte dei tecnici e l’indovinare la traiettoria di guida da parte dei piloti. La complessità della pista forse procura qualche grattacapo ai team, di certo è motivo di grande gioia per il pubblico, abituato a gustare di solito Gran Premi emozionanti e avvincenti.


    Gli orari del GP
    Questi il programma e la copertura tv del GP della Comunità Valenciana in programma domenica:

    VENERDI

    13.05-13.35 - Prove ufficiali classe 125
    13.50-14.50 - Prove libere MotoGP
    15.05-15.50 - Prove ufficiali classe 250
    (diretta Eurosport dalle 13, sintesi Italia1 1.05)

    SABATO

    13.05-13.35 - Prove ufficiali classe 125
    13.50-14.50 - Prove ufficiali MotoGP
    15.05-15.50 - Prove ufficiali classe 250
    (diretta Eurosport dalle 13; Italia1 dalle 13.25)

    DOMENICA
    11 - GP 125
    12.15 - GP 250
    14 - GP MotoGP
    (diretta Italia 1 ed Eurosport dalle 10.45)



    Dati del tracciato
    LOCALITA' VALENCIA
    NAZIONE Spagna.
    LUNGHEZZA 4005 m.
    ANNO DI COSTRUZIONE 1999
    SITO INTERNET www.circuitvalencia.com





    [B]Video: un giro di pista[B] :sbam: :sbam:
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700876
    Rossi licenzia il manager
    Dopo i guai col fisco e la caduta d'immagine Valentino divorzia da Gibo Badioli. Al suo posto potrebbe arrivare Davide Brivio. il d.s. della Yamaha che non smentisce: "Se me lo chiede perché no?"

    MILANO, 27 ottobre 2007 - Quando si chiamerà al telefono la Great White London per chiedere di Valentino Rossi, per fortuna non dovremo più sorbirci una segretaria italiana che rispondeva in un inglese strampalato: "Rossi non c’è, non so quando torna e non ho nessun numero da darle. Il dottor Badioli? Non è qui". Cosa vuol dire? Vuol dire che per Rossi è arrivata l’ora delle scelte e dei cambiamenti. E non solo le Michelin per le Bridgestone. La notizia non è ancora confermata, ma il paddock del Motomondiale è tornato dalla Malesia con una certezza: Valentino, dopo le gomme, avrà anche un nuovo manager. Via Gibo Badioli, quindi, l’uomo che dal 1997 cura immagine e interessi del fenomeno, il fondatore della Great White London, la società britannica il cui amministratore delegato è adesso tale Marc Canela, spagnolo ed ex responsabile logistica del team Yamaha MotoGP.
    GESTIONE ALLEGRA - Un segnale importante di rottura con il passato e anche, forse, una svolta dopo la tempesta fiscale che ha travolto il campione pesarese quest’estate, frutto di una gestione a dir poco allegra dell’immagine e della montagna di euro di Rossi. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Valentino, le cui conferenze stampa erano uno show, ridotto a parlare solo in inglese ai giornalisti italiani. E poi, quando c’è stata la multa di 112 milioni di euro per presunte irregolarità fiscali, ecco quella triste videocassetta uscita dal cancello della Great White London, fatta avere ai giornalisti e trasmessa in tv a reti unificate.
    DUBBI - Un vero disastro, magari non con il fisco il cui contenzioso è aperto, ma sicuramente in termini di immagine (Vale è "laureato" in comunicazione!), settore in cui Badioli ha sempre avuto un ruolo decisivo. Se avesse agito di testa sua, pensandoci solo un attimo, Rossi avrebbe preso in quel modo le distanze dai mortali? Avrebbe fatto quella videocassetta? Avrebbe gestito così il suo patrimonio? Domande che Valentino si dev’essere posto se, a un certo punto, ha deciso di voltare pagina dopo una collaborazione di 10 anni.
    PUNTO FERMO - Valentino Rossi, in una stagione di grandi rivoluzioni, perde quindi uno dei suoi punti fermi. Gibo Badioli, da sempre, è il manager del campione pesarese. Ma nell’ultimo periodo il rapporto tra i due si era incrinato. Inevitabile, con tutti questi soldi di mezzo. Un impero che forse nemmeno Rossi sapeva quantificare, avendo sempre fatto gestire il patrimonio ai suoi uomini di fiducia. Lui correva, gli altri amministravano. Tutto facile. Piena fiducia, fino all’accertamento del 3 agosto dell’Agenzia delle Entrate di Pesaro.
    FUTURO - Adesso una domanda sorge spontanea: chi sarà il prossimo manager del campione? Il candidato numero 1 è Davide Brivio, suo attuale team manager alla Yamaha. Che non conferma, ma nemmeno nega: "Se me lo chiedesse, perché no?". Per poi precisare e sottolineare: "Io nel 2008 lavorerò ancora alla Yamaha". Ipotesi: Brivio, che non ha rapporti idilliaci con Lin Jarvis, direttore generale Yamaha, resterà in squadra. Magari con un ruolo diverso, cercando di coinvolgere di più la Casa giapponese nella gestione della comunicazione. Con un punto di partenza già vincente: fare peggio degli ultimi due anni è impossibile...

    --------------------------

    Stagione 2008 - Una Ducati per Elias
    Toni Elias, pilota spagnolo, la prossima stagione correrà nella MotoGp in sella alla Ducati del Team Pramac-D'Antin




    Era nell'aria da oltre un mese, ma solo quest'oggi è arrivata l'ufficialità. Toni Elias, pilota spagnolo, la prossima stagione correrà per la Ducati del Team Pramac-D'Antin .

    Il ventiquattrenne spagnolo,originario di Manresa, lasciato libero dal Team Honda-Gresini, prenderà il posto del brasiliano Alex Barros e sarà affiancato dal francese Sylvain Guintoli nel team satellite della Ducati.

    L'annuncio dell'ingaggio di Elias è stato dato dal team attraverso comunicato pubblicato sul proprio sito internet. "Il Team Pramac-d'Antin e Toni Elias sono giunti ad un accordo - si legge nella nota - con il quale si impegnano a lavorare insieme per il prossimo anno".

    L'avventura in MotoGP di Toni Elias è iniziata nel 2005 e nell'arco di tre stagioni ha ottenuto tre podi e una vittoria, nel 2006 in Portogallo

    -----------------------

    Niente monogomma
    La Dorna ha ritirato la proposta di mantenere un solo fornitore di gomme nel 2008


    Valentino Rossi può attendere: dopo esser stato 'illuso' che l'adozione di una gomma monomarca, come proposta dalla Dorna per il 2008, inducesse la Bridgestone a cedere alla sua richiesta di equipaggiare la Yamaha, al posto della tanto criticata Michelin, il campione di Tavullia incassa oggi un annuncio che non gli farà piacere, almeno in attesa di sviluppi: la proposta del monogomma è ritirata, anche per il prossimo anno ci sarà competizione tra case concorrenti. C'é però una piccola scappatoia, nell'annuncio fatto oggi dalla Federazione mondiale, per conto di Dorna: nel prossimo meeting previsto a Valencia si discuterà della possibilità di aumentare il numero di gomme a disposizione, attualmente limitato a 31.

    L'allargamento è in pratica certo, e ciò favorirebbe la concorrente Michelin riportando in condizione di equilibrio la competizione che quest'anno ha visto prevalere la giappones Bridgestone. A render noto il ritiro della proposta Dorna, la società spagnola che organizza il Mondiale, è un comunicato della Grand Prix Commission. Tale commissione, composta da Carmelo Ezpeleta (Ceo della Dorna, società spagnola che organizza il Motomondiale), Claude Denis (Federazione motociclistica internazionale), Hervé Poncharal (Presidente dell'Irta, l'asociazione dei team) e da Takanao Tsubouchi (Segretario della Msma, l'associazione dei costruttori) ha preso atto che lo stesso Ezpeleta ha ritirato la proposta degli organizzatori della Dorna di introdurre la regola di un solo fornitore di pneumatici per la MotoGp per il 2008.

    Il padrino della Dorna, dunque, deve aver riflettuto - dopo la denuncia della Bridgestone, che ha dichiarato in Malesia di aver ricevuto pressioni da parte dello stesso Ezpeleta e tese a favorire la fornitura di gomme a Valentino Rossi con la minaccia, in caso contrario, di introdurre il regime monogomma - o tale fornitura deve essere stata assicurata. Altra possibile spiegzione: le aziende hanno fatto fronte compatto davanti alle pretese dell'Ecclestone del Motomondiale. La regola vigente, comunque, cambierà. Sabato 3 novembre a Valencia, sede del prossimo ed ultimo Gp stagionale, è in programma una riunione della commissione Grand Prix per deliberare le modifiche al regolamento attuale che, in sintesi, si tradurranno in un maggior numero di pneumatici, al momento limitati a 31, da utilizzare in gara.
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700877
    Talmacsi in pole, Faubel e Gadea in 1° fila
    GP di Valencia : 125cc - Qualifiche 2


    Pole position per Gabor Talmacsi (Bancaja Aspar) che strappa al compagno di squadra Hector Faubel il miglior tempo nella seconda sessione di qualifiche.

    Lo spagnolo era stato ieri il migliore della prima sessione di qualifiche. Terzo tempo per la terza Aprilia Aspar, quella di Sergio Gadea.

    A chiudere la prima fila della griglia di Valencia è Lukas Pesek (Valsir Seedorf Derbi). Seconda fila che si apre con Pablo Nieto (Blusens Aprilia) davanti a Simone Corsi (Skilled Racing Team) e Nico Terol (Valsir Seedorf Derbi).

    Mattia Pasini (Polaris World) chiude con l'ottavo tempo la seconda linea della griglia. Nono tempo per Pol Espargaro (Belson Campetella Aprilia) davanti a Sandro Cortese (Emmi Caffe Latte) e alle due Repsol Honda di Esteve Rabat e Bradley Smith.

    -------------
    Risultati completi qualifiche classe 125

    P. # Pilote Nat. Ecurie Pneu Temps Prec. Prem. V moy. Trs Prog.
    1 14 G.TALMACSI APRILIA 1'39"029 + 0"000 + 0"000 145.59 13
    2 55 H.FAUBEL APRILIA 1'39"402 + 0"373 + 0"373 145.05 12
    3 33 S.GADEA APRILIA 1'39"745 + 0"716 + 0"343 144.55 12
    4 52 L.PESEK DERBI 1'39"792 + 0"763 + 0"047 144.48 13
    5 22 P.NIETO APRILIA 1'39"877 + 0"848 + 0"085 144.36 14
    6 24 S.CORSI APRILIA 1'40"000 + 0"971 + 0"123 144.18 14
    7 18 N.TEROL DERBI 1'40"048 + 1"019 + 0"048 144.11 16
    8 75 M.PASINI APRILIA 1'40"059 + 1"030 + 0"011 144.09 13
    9 44 P.ESPARGARO APRILIA 1'40"279 + 1"250 + 0"220 143.78 15
    10 11 S.CORTESE APRILIA 1'40"287 + 1"258 + 0"008 143.77 11
    11 12 E.RABAT HONDA 1'40"488 + 1"459 + 0"201 143.48 5
    12 38 B.SMITH HONDA 1'40"528 + 1"499 + 0"040 143.42 13
    13 6 J.OLIVE APRILIA 1'40"551 + 1"522 + 0"023 143.39 15
    14 17 S.BRADL APRILIA 1'40"660 + 1"631 + 0"109 143.23 13
    15 71 T.KOYAMA KTM 1'40"743 + 1"714 + 0"083 143.12 11
    16 60 M.RANSEDER DERBI 1'40"927 + 1"898 + 0"184 142.86 7
    17 34 R.KRUMMENACHER KTM 1'40"951 + 1"922 + 0"024 142.82 15
    18 7 A.MASBOU HONDA 1'40"999 + 1"970 + 0"048 142.75 14
    19 27 S.BIANCO APRILIA 1'41"161 + 2"132 + 0"162 142.53 16
    20 98 T.NAKAGAMI HONDA 1'41"200 + 2"171 + 0"039 142.47 12
    21 63 M.DI MEGLIO HONDA 1'41"222 + 2"193 + 0"022 142.44 15
    22 35 R.DE ROSA APRILIA 1'41"291 + 2"262 + 0"069 142.34 14
    23 77 D.AEGERTER APRILIA 1'41"321 + 2"292 + 0"030 142.30 5
    24 8 L.ZANETTI APRILIA 1'41"327 + 2"298 + 0"006 142.29 14
    25 29 A.IANNONE APRILIA 1'41"344 + 2"315 + 0"017 142.27 13
    26 20 R.TAMBURINI APRILIA 1'41"349 + 2"320 + 0"005 142.26 15
    27 51 S.BONSEY KTM 1'41"600 + 2"571 + 0"251 141.91 14
    28 99 D.WEBB HONDA 1'41"843 + 2"814 + 0"243 141.57 9
    29 95 R.MURESAN DERBI 1'42"171 + 3"142 + 0"328 141.12 11
    30 76 I.MAESTRO HONDA 1'42"257 + 3"228 + 0"086 141.00 11
    31 78 D.SAEZ APRILIA 1'42"378 + 3"349 + 0"121 140.83 10
    32 37 J.LITJENS HONDA 1'42"420 + 3"391 + 0"042 140.77 13
    33 30 P.TUTUSAUS APRILIA 1'42"567 + 3"538 + 0"147 140.57 14
    34 13 D.LOMBARDI HONDA 1'43"075 + 4"046 + 0"508 139.88 14
    35 53 S.GROTZKYJ APRILIA 1'43"276 + 4"247 + 0"201 139.61 13
    36 79 F.LAMBORGHINI APRILIA 1'43"335 + 4"306 + 0"059 139.53 14
    37 40 A.GYORFI APRILIA 1'43"807 + 4"778 + 0"472 138.89 16
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700878
    Kallio soffia la pole a Lorenzo
    GP di Valencia : 250cc - Qualifiche 2


    Mika Kallio (Red Bull KTM) conquista la pole position alla fine delle qualifiche della quarto di litro, il pilota finlandese strappa così la pole a Jorge Lorenzo (Fortuna Aprilia) che aveva dominato le precedenti sessioni sulla pista valenciana.

    Terzo tempo per Yuki Takahashi (Kopron Team Scot) che precede Marco Simoncelli (Metis Gilera). Quinto Hector Barbera (Team Toth) davanti a Alvaro Bautista (Master Mapfre Aspar) e Julian Simon (Repsol Honda).

    Alex Debon (Aprilia Racing) conquista l'ottavo tempo davanti ad Alex De Angelis (Master Mapfre Aspar) e Andrea Dovizioso (Kopron Team Scot).

    -------------
    Risultati completi qualifiche classe 250

    P. # Pilote Nat. Ecurie Pneu Temps Prec. Prem. V moy. Trs Prog
    1 36 M.KALLIO KTM 1'35"166 + 0"000 + 0"000 151.50 18
    2 1 J.LORENZO APRILIA 1'35"333 + 0"167 + 0"167 151.24 22
    3 55 Y.TAKAHASHI HONDA 1'35"623 + 0"457 + 0"290 150.78 21
    4 58 M.SIMONCELLI GILERA 1'35"712 + 0"546 + 0"089 150.64 22
    5 80 H.BARBERA APRILIA 1'35"727 + 0"561 + 0"015 150.62 21
    6 19 A.BAUTISTA APRILIA 1'35"766 + 0"600 + 0"039 150.55 23
    7 60 J.SIMON HONDA 1'35"958 + 0"792 + 0"192 150.25 16
    8 6 A.DEBON APRILIA 1'35"962 + 0"796 + 0"004 150.25 13
    9 3 A.DE ANGELIS APRILIA 1'35"985 + 0"819 + 0"023 150.21 13
    10 34 A.DOVIZIOSO HONDA 1'35"985 + 0"819 + 0"000 150.21 23
    11 4 H.AOYAMA KTM 1'36"077 + 0"911 + 0"092 150.07 17
    12 73 S.AOYAMA HONDA 1'36"103 + 0"937 + 0"026 150.03 19
    13 41 A.ESPARGARO APRILIA 1'36"318 + 1"152 + 0"215 149.69 21
    14 12 T.LUTHI APRILIA 1'36"344 + 1"178 + 0"026 149.65 22
    15 15 R.LOCATELLI GILERA 1'36"688 + 1"522 + 0"344 149.12 20
    16 32 F.LAI APRILIA 1'37"580 + 2"414 + 0"892 147.76 19
    17 16 J.CLUZEL APRILIA 1'37"680 + 2"514 + 0"100 147.60 20
    18 28 D.HEIDOLF APRILIA 1'37"770 + 2"604 + 0"090 147.47 22
    19 8 R.WILAIROT HONDA 1'37"792 + 2"626 + 0"022 147.44 20
    20 25 A.BALDOLINI APRILIA 1'37"922 + 2"756 + 0"130 147.24 10
    21 17 K.ABRAHAM APRILIA 1'38"090 + 2"924 + 0"168 146.99 24
    22 11 T.SEKIGUCHI APRILIA 1'38"557 + 3"391 + 0"467 146.29 20
    23 7 E.VAZQUEZ APRILIA 1'38"589 + 3"423 + 0"032 146.24 16
    24 31 A.MOLINA APRILIA 1'38"683 + 3"517 + 0"094 146.10 20
    25 21 F.SANDI APRILIA 1'38"904 + 3"738 + 0"221 145.78 16
    26 50 E.LAVERTY HONDA 1'38"919 + 3"753 + 0"015 145.76 18
    27 10 I.TOTH APRILIA 1'39"080 + 3"914 + 0"161 145.52 6
    28 53 S.BARRAGAN HONDA 1'40"427 + 5"261 + 1"347 143.57 20
    29 18 J.SOMMER HONDA 1'41"692 + 6"526 + 1"265 141.78 10
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700879
    Pedrosa in pole, Rossi cade e si frattura la mano
    GP di Valencia : MotoGP - Qualifiche


    Le ultime qualifiche della stagione sono state segnate dalla brutta caduta di Valentino Rossi all'uscita della prima curva. Il pilota di Tavullia ha perso il controllo della sua Yamaha ed è finito violentemente a terra.

    La sua M1 ha subito danni ingenti, ma anche il nostro portacolori non è uscito illeso dalla disavventura in quanto ha riportato tre fatture alla mano sinistra. Domani Rossi si sottoporrà ad un controllo medico dopo il quale verrà presa la decisione di correre o non l'ultima gara del 2007. Se sarà così Valentino scatterà dalla 17° posizione in griglia.

    La pole position è stata conquistata da Dani Pedrosa che quindi partirà al palo per la quarta volta consecutiva. Lo spagnolo ha battuto Casey Stoner di 86 millesimi e Nicky Hayden di poco meno di tre decimi. L'americano è stato protagonista delle ultime battute della sessione nelle quali si è issato in prima fila.

    La seconda fila è aperta da Randy de Puniet, il quale ha realizzato una bella prestazione in sella alla sua Kawasaki. E' andato molto forte anche il connazionale Sylvain Guintoli, quinto con la Yamaha Tech 3 davanti al compagno di squadra Makoto Tamada, sesto.

    Hopkins ha ottenuto la settima posizione in griglia precedendo Capirossi, Checa e Melandri che completano la top 10.
    Da sottolineare che Checa ha passato la notte in ospedale dopo aver accusato dei dolori al ventre.

    L'altra Suzuki di Chris Vermeulen occuperà l'undicesima piazza sullo schieramento di partenza davanti a Barros, Nakano ed Elias. Sessione molto deludente per Colin Edwards che ha dovuto accontentarsi di un misero quindicesimo tempo.

    La griglia è completata da West (16°), Rossi (17°), Roberts (18°) e Davies (19°).

    ---------------------
    Risultati completi qualifiche classe MotoGp

    Rider Nation Team Motorcycle Time Lap Total Gap Top Speed
    1 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team HONDA 1'31.517 27 28 298.8
    2 27 Casey STONER AUS Ducati Marlboro Team DUCATI 1'31.603 21 22 0.086 0.086 298.6
    3 1 Nicky HAYDEN USA Repsol Honda Team HONDA 1'31.903 25 27 0.386 0.300 295.7
    4 14 Randy DE PUNIET FRA Kawasaki Racing Team KAWASAKI 1'31.963 24 27 0.446 0.060 300.8
    5 50 Sylvain GUINTOLI FRA Dunlop Yamaha Tech 3 YAMAHA 1'32.074 26 26 0.557 0.111 292.8
    6 6 Makoto TAMADA JPN Dunlop Yamaha Tech 3 YAMAHA 1'32.151 26 26 0.634 0.077 292.6
    7 21 John HOPKINS USA Rizla Suzuki MotoGP SUZUKI 1'32.165 25 26 0.648 0.014 290.5
    8 65 Loris CAPIROSSI ITA Ducati Marlboro Team DUCATI 1'32.261 24 25 0.744 0.096 300.2
    9 7 Carlos CHECA SPA Honda LCR HONDA 1'32.273 24 25 0.756 0.012 291.0
    10 33 Marco MELANDRI ITA Honda Gresini HONDA 1'32.367 26 30 0.850 0.094 294.6
    11 71 Chris VERMEULEN AUS Rizla Suzuki MotoGP SUZUKI 1'32.617 29 31 1.100 0.250 291.2
    12 4 Alex BARROS BRA Pramac d'Antin DUCATI 1'32.714 19 24 1.197 0.097 296.5
    13 56 Shinya NAKANO JPN Konica Minolta Honda HONDA 1'32.730 19 23 1.213 0.016 293.9
    14 24 Toni ELIAS SPA Honda Gresini HONDA 1'32.790 25 25 1.273 0.060 293.6
    15 5 Colin EDWARDS USA Fiat Yamaha Team YAMAHA 1'33.021 27 28 1.504 0.231 291.9
    16 13 Anthony WEST AUS Kawasaki Racing Team KAWASAKI 1'33.231 19 22 1.714 0.210 296.9
    17 46 Valentino ROSSI ITA Fiat Yamaha Team YAMAHA 1'33.290 5 5 1.773 0.059 293.5
    18 80 Kurtis ROBERTS USA Team Roberts KR212V 1'33.431 22 23 1.914 0.141 284.2
    19 57 Chaz DAVIES GBR Pramac d'Antin DUCATI 1'34.436 4 17 2.919 1.005 295.9


    Air: 21°
    Ground: 26°
    Humidity: 34%
    Practice condition: Dry
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700880
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700881
    Valencia, Rossi ci prova
    Il pesarese correrà l'ultimo GP della stagione malgrado la frattura multipla alla mano destra. La decisione presa dopo il warm-up del mattino

    VALENCIA (Spagna), 4 novembre 2007 - Valentino Rossi correrà il GP della Comunità Valenciana, ultima prova del Mondiale MotoGP che si disputa alle 14. Il pesarese, che ieri si è procurato una frattura multipla alla mano destra cadendo durante le qualifiche, ha preso la decisione dopo il warm-up disputato al mattino. Valentino ha effettuato otto giri a ritmo ridotto ma alla fine ha deciso di esserci anche se naturalmente non potrà essere al massimo.
    Per lui si annuncia una gara di forzata retroguardia visto che scatterà dalla 17esima posizione. Se non dovesse riuscire a difendere la seconda posizione nel Mondiale dall'attacco di Pedrosa, oggi in pole, Valentino chiuderebbe il Mondiale terzo: Vale non aveva chiuso terzo o peggio dal 1996, la sua stagione d'esordio in 125.
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700882
    Vince Faubel, Talmacsi campione del mondo
    GP di Valencia : 125cc - La corsa


    Dalla pole Gabor Talmacsi (Bancaja Aspar) si fa sorprendere al via dal giovane Pol Espargaro (Belson Campetella Aprilia) che parte dalla quinta piazza della griglia prende la testa del gruppo già alla prima curva. Non parte bene Hector Faubel (Banacaja Aspar) che perde qualche posizione, peggio va a Sergio Gadea (Bancaja Aspar) che al secondo giro è undicesimo nonostante fosse partito dalla terza piazza della griglia.

    Dopo due giri Talmacsi ha preso la testa della corsa e tenta l'allungo che gli permetterebbe di gestire il rivale al titolo Faubel con tranquillità, il piota ungherese è autore proprio al secondo passaggio del giro veloce; Faubel è secondo al terzo giro, ma paga oltre un secondo di distacco.

    È veloce Bradley Smith (Repsol Honda) che partito dalla dodicesima piazza, al terzo giro è in quarta posizione con Pablo Nieto (Blusens Aprilia), Lukas Pesek (Valsir Seedorf Derbi) ed Espargaro. Recupera intanto Esteve Rabat (Repsol Honda) che all'ottavo giri ritrova il gruppo degli inseguitori dopo una brutta partenza che gli aveva fatto perdere diverse posizioni. In testa intanto è un duello gomito a gomito tra Faubel e Talmacsi, i due piloti si passano e ripassano in una serie di staccate e ingressi in curva mozzafiato.

    A Faubel non sarebbe comunque sufficiente la sola vittoria su Talmacsi, lo spagnolo deve sperare che il gruppo degli inseguitori li raggiunga e il maggiro numero di piloti possibile si pongano tra lui e il pilota ungherese.
    A otto giri dalla fine Faubel sbaglia traiettoria, la tensione tra lo spagnolo e Talmacsi e palpabile; Faubel è costretto ad allargare ed è passato da Joan Olive (Polaris World), appena doppiato dai due fuggitivi, che fa evidenti segnali a Faubel di ripassare davanti.

    Talmacsi conduce con un distacco sufficiente da Faubel da permettergli un ritmo veloce che mantiene a distanza il gruppo guidato da Mattia Pasini (polaris World). Gadea da dietro cerca di trascinare il gruppo e riprendere i fuggitivi, a tre giri dalla fine il distacco tra il gruppo e i due piloti di testa è di poco più di un secondo.

    L'ultimo giro vede Gadea con Faubel e Talmacsi, ultime curve tesissime. Faubel vince la gara davanti a Talmacsi e Gadea: Talmacsi è il primo pilota ungherese a conquistare il titolo di Campione del Mondo.


    --------------------------------
    Risultati completi gara classe 125

    P. # Pilote Nat. Ecurie Pneu Temps Prec. Prem. V moy. Trs Prog.
    1 55 H.FAUBEL APRILIA 40'14"228 + 0"000 + 0"000 143.33 24
    2 14 G.TALMACSI APRILIA 40'14"413 + 0"185 + 0"185 143.32 24
    3 33 S.GADEA APRILIA 40'14"514 + 0"286 + 0"101 143.31 24
    4 75 M.PASINI APRILIA 40'15"054 + 0"826 + 0"540 143.28 24
    5 52 L.PESEK DERBI 40'15"106 + 0"878 + 0"052 143.28 24
    6 12 E.RABAT HONDA 40'20"078 + 5"850 + 4"972 142.98 24
    7 22 P.NIETO APRILIA 40'23"266 + 9"038 + 3"188 142.80 24
    8 38 B.SMITH HONDA 40'27"262 + 13"034 + 3"996 142.56 24
    9 71 T.KOYAMA KTM 40'34"962 + 20"734 + 7"700 142.11 24
    10 44 P.ESPARGARO APRILIA 40'35"230 + 21"002 + 0"268 142.09 24
    11 18 N.TEROL DERBI 40'35"574 + 21"346 + 0"344 142.07 24
    12 24 S.CORSI APRILIA 40'46"306 + 32"078 + 10"732 141.45 24
    13 60 M.RANSEDER DERBI 40'53"770 + 39"542 + 7"464 141.02 24
    14 7 A.MASBOU HONDA 40'53"776 + 39"548 + 0"006 141.02 24
    15 34 R.KRUMMENACHER KTM 40'53"934 + 39"706 + 0"158 141.01 24
    16 51 S.BONSEY KTM 40'54"108 + 39"880 + 0"174 141.00 24
    17 27 S.BIANCO APRILIA 40'55"105 + 40"877 + 0"997 140.94 24
    18 77 D.AEGERTER APRILIA 40'55"226 + 40"998 + 0"121 140.94 24
    19 20 R.TAMBURINI APRILIA 40'58"397 + 44"169 + 3"171 140.76 24
    20 29 A.IANNONE APRILIA 40'58"401 + 44"173 + 0"004 140.75 24
    21 99 D.WEBB HONDA 41'09"140 + 54"912 + 10"739 140.14 24
    22 95 R.MURESAN DERBI 41'23"463 + 1'09"235 + 14"323 139.33 24
    23 63 M.DI MEGLIO HONDA 41'26"436 + 1'12"208 + 2"973 139.17 24
    24 37 J.LITJENS HONDA 41'26"543 + 1'12"315 + 0"107 139.16 24
    25 13 D.LOMBARDI HONDA 41'26"998 + 1'12"770 + 0"455 139.14 24
    26 78 D.SAEZ APRILIA 41'27"014 + 1'12"786 + 0"016 139.14 24
    27 30 P.TUTUSAUS APRILIA 41'27"096 + 1'12"868 + 0"082 139.13 24
    28 79 F.LAMBORGHINI APRILIA 41'30"423 + 1'16"195 + 3"327 138.95 24
    29 40 A.GYORFI APRILIA 41'53"078 + 1'38"850 + 22"655 137.69 24
    30 6 J.OLIVE APRILIA 40'23"616 + 9"388 -1'29"462 136.83 23
    0 8 L.ZANETTI APRILIA 18'54"239 -21'19"989 -21'29"377 139.83 11
    0 53 S.GROTZKYJ APRILIA 19'24"448 -20'49"780 + 30"209 136.20 11
    0 11 S.CORTESE APRILIA 15'15"738 -24'58"490 -4'08"710 141.70 9
    0 98 T.NAKAGAMI HONDA 15'30"320 -24'43"908 + 14"582 139.48 9
    0 35 R.DE ROSA APRILIA 11'59"746 -28'14"482 -3'30"574 140.22 7
    0 17 S.BRADL APRILIA 1'54"470 -38'19"758 -10'05"276 125.95 1
    0 76 I.MAESTRO HONDA 0"000 -40'14"228 -1'54"470 0.00 0
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700883
    Classifica FINALE- Mondiale piloti Classe 125

    1 G. Talmacsi 282 CAMPIONE DEL MONDO
    La Scheda

    2 H. Faubel 277
    3 T. Koyama 193
    4 L. Pesek 182
    5 M. Pasini 174
    6 S. Corsi 168
    7 S. Gadea 160
    8 J. Olive 131
    9 P. Espargaro 110
    10 B. Smith 101
    11 E. Rabat 74
    12 M. Ranseder 73
    13 R. Krummenacher 69
    14 S. Cortese 66
    15 P. Nieto 57
    16 R. De Rosa 56
    17 M. Di Meglio 42
    18 S. Bradl 39
    19 L. Zanetti 30
    20 A. Iannone 26
    21 A. Masbou 25
    22 N. Terol 19
    23 S. Bianco 7
    24 D. Aegerter 7
    25 S. Bonsey 4
    26 D. Webb 3
    27 E. Jerez 2
    28 G. Frohlich 2
    29 S. Grotzki Giorgi 1
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700884
    Vince Kallio davanti a De Angelis
    GP di Valencia : 250cc - La corsa


    Jorge Lorenzo (Fortuna Aprilia) parte dalla pole e mantiene la testa della corsa nelle prima fasi della corsa, per il due volte Campione del Mondo della 250 l'obiettivo è evidentemente quello di vincere davanti al suo pubblico per coronare il recente bis mondiale.

    Dietro a Lorenzo il connazionale Hector Barbera (Team Toth), Andrea Dovizioso (Kopron Team Scot), Mika Kallio (Red Bull KTM) e Alvaro Bautista (Master Mapfre Aspar). Nel gruppo, piuttosto compatto nelle prime fasi della gara, anche Alex De Angelis (Master Mapfre Aspar), Marco Simoncelli (Metis Gilera) e Julian Simon (Repsol Honda). Buona la gara di Alex Debon (Aprilia Racing) in corsa come wild card per la terza volta in questa stagione, lo spagnolo è tra i primi dieci a meni di un secondo e mezzo quando sono passati cinque giri.

    A metà gara è Alex De Angelis che prende la testa della gara, un secondo e mezzo sul gruppo degli inseguitori guidato da Bautista. Dietro l'ormai ex Campione del Mondo della ottavo di litro ci sono Dovizioso e Kalli, Lorenzo al contrario non ha il ritmo dei migliori e corre in ottava posizione a oltre sei secondi da De Angelis. De Angelis ha due secondi di vantaggio su Bautista quando mancano otto giri all'arrivo, nonostante lo spagnolo riesca a fare una serie di giri veloci. Kallio in terza posizione regge il ritmo del pilota Aspar che lo precede.

    È proprio Kallio il primo a battere il record del cicruito, detenuto da Pedrosa, quando mancano sette giri alla fine, il distacco tra i due inseguitori e De Angelis si riduce a un secondo.
    Bautista duella con Kallio, ma non potrà celebrare sul circuito di casa perché a sei giri dalla fine lo spagnolo sbaglia e cade; per il debuttante della quarto di litro la gara finisce. Debon e Dovizioso sono protagonisti di un emozionante duello per l'ultimo posto disponibile sul podio, De Angelis prova ad allungare su Kallio, che libero da Bautista può concentrarsi sull'inseguimento al pilota sammarinese.

    Tre giri al traguardo e Kallio riprende De Angelis, si annuncia un arrivo all'ultima staccata. Un giro alla fine e Kallio prende la testa della gara e allunga senza concedere replica a De Angelis. Vince il pilota finlandese davanti a De Angelis e a Debon che soffia il podio a Dovizioso.


    -------------------------------
    Risultati completi gara classe 250

    P. # Pilote Nat. Ecurie Pneu Temps Prec. Prem. V moy. Trs Prog.
    1 36 M.KALLIO KTM 43'28"349 + 0"000 + 0"000 149.25 27
    2 3 A.DE ANGELIS APRILIA 43'28"720 + 0"371 + 0"371 149.22 27
    3 6 A.DEBON APRILIA 43'35"146 + 6"797 + 6"426 148.86 27
    4 34 A.DOVIZIOSO HONDA 43'35"229 + 6"880 + 0"083 148.85 27
    5 80 H.BARBERA APRILIA 43'41"116 + 12"767 + 5"887 148.52 27
    6 60 J.SIMON HONDA 43'41"379 + 13"030 + 0"263 148.50 27
    7 1 J.LORENZO APRILIA 43'43"100 + 14"751 + 1"721 148.41 27
    8 55 Y.TAKAHASHI HONDA 43'44"786 + 16"437 + 1"686 148.31 27
    9 12 T.LUTHI APRILIA 43'44"900 + 16"551 + 0"114 148.31 27
    10 4 H.AOYAMA KTM 43'48"572 + 20"223 + 3"672 148.10 27
    11 58 M.SIMONCELLI GILERA 43'51"975 + 23"626 + 3"403 147.91 27
    12 41 A.ESPARGARO APRILIA 44'00"154 + 31"805 + 8"179 147.45 27
    13 15 R.LOCATELLI GILERA 44'02"659 + 34"310 + 2"505 147.31 27
    14 25 A.BALDOLINI APRILIA 44'27"174 + 58"825 + 24"515 145.95 27
    15 8 R.WILAIROT HONDA 44'27"194 + 58"845 + 0"020 145.95 27
    16 28 D.HEIDOLF APRILIA 44'28"037 + 59"688 + 0"843 145.91 27
    17 73 S.AOYAMA HONDA 44'29"859 + 1'01"510 + 1"822 145.81 27
    18 7 E.VAZQUEZ APRILIA 44'47"969 + 1'19"620 + 18"110 144.83 27
    19 11 T.SEKIGUCHI APRILIA 44'48"947 + 1'20"598 + 0"978 144.77 27
    20 21 F.SANDI APRILIA 44'52"761 + 1'24"412 + 3"814 144.57 27
    21 50 E.LAVERTY HONDA 44'55"878 + 1'27"529 + 3"117 144.40 27
    22 31 A.MOLINA APRILIA 43'49"821 + 21"472 -1'06"057 142.55 26
    23 10 I.TOTH APRILIA 43'56"395 + 28"046 + 6"574 142.19 26
    24 53 S.BARRAGAN HONDA 44'11"861 + 43"512 + 15"466 141.36 26
    0 19 A.BAUTISTA APRILIA 32'15"255 -11'13"094 -11'56"606 149.00 20
    0 17 K.ABRAHAM APRILIA 41'38"345 -1'50"004 + 9'23"090 115.42 20
    0 18 J.SOMMER HONDA 32'23"191 -11'05"158 -9'15"154 140.98 19
    0 16 J.CLUZEL APRILIA 41'47"272 -1'41"077 + 9'24"081 86.26 15
    0 32 F.LAI APRILIA 0"000 -43'28"349 -41'47"272 0.00 0
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700885
    Classifica FINALE - Mondiale piloti classe 250

    1 J. Lorenzo 312 CAMPIONE DEL MONDO
    La Scheda

    2 A. Dovizioso 260
    3 A. De Angelis 235
    4 A. Bautista 181
    5 H. Barbera 177
    6 H. Aoyama 160
    7 M. Kallio 157
    8 T. Luthi 133
    9 J. Simon 123
    10 M. Simoncelli 97
    11 Y. Takahashi 90
    12 S. Aoyama 90
    13 R. Locatelli 59
    14 F. Lai 4 49
    15 A. Espargaro 47
    16 K. Abraham 31
    17 R. Wilairot 30
    18 A. Debon 27
    19 A. West 25
    20 D. Heidolf 24
    21 J. Cluzel 19
    22 A. Baldolini 18
    23 T. Sekiguchi 13
    24 D. Linfoot 7
    25 E. Laverty 6
    26 S. Oikawa4
    27 I. Toth 2
    28 Y. Ui 2
    29 A. Tizon 1
    30 E. Vazquez 1
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700886
    Pedrosa, doppio sgarbo


    Daniel Pedrosa (Honda) vince il Gp della Comunità Valenciana davanti al campione del mondo Stoner (Ducati); terzo Hopkins (Suzuki). Valentino Rossi si ritira dopo 19 giri per problemi al motore della sua Yamaha e cede proprio a Pedrosa il secondo posto in classifica generale

    Si corre in Spagna, a Valencia, e Daniel Pedrosa decide di giocare un brutto, doppio, "scherzetto" a i due protagonisti di questa stagione della MotoGp. Il pilota della Honda, infatti, vince, anzi stravince, il Gp della Comunità Valenciana davanti a un Casey Stoner che, per questa volta, si inchina al piccolo centauro spagnolo.

    Il campione del mondo australiano parte forte ma viene ripreso subito da Pedrosa che, primo passa il pilota della Ducati, e inizia a imprimere un ritmo pauroso scavando un distacco incolmabile con Stoner.

    Rossi, partito in diciassettesima posizione, inizia la lenta rimonta per il 15° posto, utile per mantenere la seconda posizione in classifica generale. Missione che il Dottore porta a termine in maniera eroica, nonostante il dolore per la frattura multipla alla mano destra dopo la caduta di sabato, fino a 11 giri dalla fine quando il motore della sua Yamaha lo tradisce per l'ennesima volta in questa stagione: ritiro e addio al secondo posto del Mondiale.

    Il finale di gara è tutto per Pedrosa che può così gioire davanti al pubblico di casa, e festeggiare la sua seconda vittoria stagionale. Amaro in bocca per Stoner che aveva coltivato il desiderio di raggiungere l'undicesima vittoria stagionale. Finiscono, rispettivamente, quarto e quinto Marco Melandri e Loris Capirossi.

    Cala il sipario su un'altra stagione fantastica del Motomondiale. Onore a Stoner, assoluto protagonista di questo 2007; onore a Pedrosa, secondo in classifica generale, protagonista di questo ultimo fantastico Gp utile per ripartire forte nella prossima stagione; onore anche a Rossi che oggi, nonostante il grande dolore, ci ha provato lo stesso ma è stato tradito dalla sua moto; onore a Capirossi che, nonostante i vari problemi con la sua Ducati, è riuscito a regalarsi una vittoria anche in questa stagione, in Giappone.


    --------------------
    Risultati completi gara classe MotoGp
    P. # Pilote Nat. Ecurie Pneu Temps Prec. Prem. V moy. Trs Prog.
    1 26 D.PEDROSA HONDA REPSOL 46'43"533 + 0"000 + 0"000 154.28 30
    2 27 C.STONER DUCATI 46'48"980 + 5"447 + 5"447 153.98 30
    3 21 J.HOPKINS SUZUKI 47'03"937 + 20"404 + 14"957 153.17 30
    4 33 M.MELANDRI HONDA GRESINI 47'08"360 + 24"827 + 4"423 152.93 30
    5 65 L.CAPIROSSI DUCATI 47'09"337 + 25"804 + 0"977 152.88 30
    6 71 C.VERMEULEN SUZUKI 47'09"395 + 25"862 + 0"058 152.87 30
    7 4 A.BARROS DUCATI PRMAC D'ANTIN 47'13"003 + 29"470 + 3"608 152.68 30
    8 1 N.HAYDEN HONDA REPSOL 47'13"866 + 30"333 + 0"863 152.63 30
    9 14 R.DE PUNIET KAWASAKI 47'14"428 + 30"895 + 0"562 152.60 30
    10 24 T.ELIAS HONDA GRESINI 47'14"563 + 31"030 + 0"135 152.59 30
    11 50 S.GUINTOLI YAMAHA TECH 3 47'22"296 + 38"763 + 7"733 152.18 30
    12 7 C.CHECA HONDA LCR 47'26"039 + 42"506 + 3"743 151.98 30
    13 5 C.EDWARDS YAMAHA FIAT 47'30"105 + 46"572 + 4"066 151.76 30
    14 56 S.NAKANO HONDA KONICA MINOLTA 47'33"753 + 50"220 + 3"648 151.57 30
    15 6 M.TAMADA YAMAHA TECH 3 47'40"412 + 56"879 + 6"659 151.22 30
    16 13 A.WEST KAWASAKI 47'58"902 + 1'15"369 + 18"490 150.24 30
    0 46 V.ROSSI YAMAHA FIAT 30'32"477 -16'11"056 -17'26"425 149.49 19
    0 80 K.ROBERTS KR TEAM ROBERTS 16'15"099 -30'28"434 -14'17"378 147.86 10
  13. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700887
    Classifica FINALE- Mondiale piloti classe MotoGp

    1 C. Stoner 367 CAMPIONE DEL MONDO
    La Scheda

    2 D. Pedrosa 242
    3 V. Rossi 241
    4 J. Hopkins 189
    5 M. Melandri 187
    6 C. Vermeulen 179
    7 L. Capirossi 166
    8 N. Hayden 127
    9 C. Edwards 124
    10 A. Barros 115
    11 R. De Puniet 108
    12 T. Elias 104
    13 A. Hofmann 65
    14 C. Checa 65
    15 A. West 59
    16 S. Guintoli 50
    17 S. Nakano 47
    18 M. Tamada 38
    19 K. Roberts 10
    20 M. Fabrizio 6
    21 R. Hayden 6
    22 F. Nieto 5
    23 O. Jacque 4
    24 K. Roberts Jr 4
    25 N. Aoki 3
    26 S. Itoh 1
  14. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700888
    Microfono ai protagonisti
    Diamo voce ai piloti protagonisti dell'ultimo Gp della stagione, sul circuito di Valencia


    CLASSE 125CC

    Talmacsi (Aprilia, secondo posto): "Ho provato a spingere per tutta la gara, ma Hector mi rallentava: non mi è sembrato un comportamento molto corretto. Io ero molto più veloce di lui, anche se negli ultimi giri ho avuto dei problemi di aderenza e ho ceduto il primo posto. Sono comunque felicissimo, sono campione del mondo: fantastico".

    Faubel (Aprilia, vincitore): "Sono deluso, ho vinto più gare di Talmacsi e sono salito sul podio piu di lui, solo la sfortuna mi ha impedito di vincere il titolo: peccato".

    MOTOGP

    Pedrosa (Honda, vincitore): "E' stato fantastico. Non pensavo di poter fare una gara così. All'inizio non pensavo di riuscire a tenere certi ritmi, poi ho visto il pubblico e ho iniziato a spingere. Il secondo posto nel mondiale è una grandissima soddisfazione. Spero di continuare così".

    Stoner (Ducati, 2° classificato): "Sono felice per Pedrosa. Io ho vinto davanti al mio pubblico e sono contento che lui possa provare la stessa sensazione. Ora mi preparerò per essere pronto per la prossima stagione e ripetermi".

    Rossi (Yamaha, ritirato): "Io sono Valentino Rossi, non mi va bene di correre una moto più lenta delle altre, che per giunta si rompe. Oggi abbiamo visto Pedrosa e si capisce che il problema non sono solo le gomme".
  15. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4700889

  MotoMondiale: Gp della Comunità Valenciana

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina