1.     Mi trovi su: Homepage #4703720
    ROMA - Formula 1 senza pace, anche a mondiale ormai archiviato. Non bastasse la spy story che ha coinvolto la McLaren a danno della Ferrari, oggi la Fia ha accusato la Renault di aver a sua volta acquisito materiale riservato appartenente alla scuderia anglo-tedesca. Di questo dovranno rispondere i rappresentanti della scuderia francese, chiamati a comparire davanti al Consiglio mondiale della Federazione internazionale il prossimo 6 dicembre.

    Intanto nel quartier generale della McLaren si è presentato un gruppo di ispettori della Fia per studiare i progetti delle monoposto 2008. L'ispezione - afferma il sito della Bbc - serve a verificare che nessuno dei dati tecnico-progettuali sottratti alla Ferrari venga utilizzato dalla scuderia di Woking. Prima la spy story Renault-McLaren. "I rappresentanti del team - si legge in una nota pubblicata sul sito della Fia - sono stati chiamati a rispondere dell'accusa secondo cui la Renault, tra il settembre 2006 e l'ottobre 2007, in violazione dell'articolo 151c del Codice sportivo internazionale, sarebbe entrata in possesso, senza autorizzazione, di documenti e informazioni confidenziali appartenenti alla McLaren-Mercedes"

    Si tratterebbe, in particolare, di "disegni e dati essenziali relativi alle dimensioni della monoposto della McLaren", oltre a "dettagli relativi al sistema di alimentazione, al cambio, al sistema di raffreddamento dell'olio, al sistema di controllo idraulico e a un innovativo elemento per le sospensioni" utilizzato tra il 2006 ed il 2007. La Renault ha risposto assicurando di non avere nulla da temere e rivelando di avere raccolto da mesi "un dossier su questa vicenda", già presentato alla Fia, "con la quale collaboreremo".

    Gli ispettori alla McLaren. E' iniziata l'indagine per la stagione 2008, come stabilito dal Consiglio mondiale in seguito al caso di spionaggio ai danni della Ferrari. La Fia aveva già tolto alla McLaren i punti del Mondiale costruttori 2007 ed inflitto una multa di 100 milioni di dollari. Ma si è riservata un'eventuale sanzione aggiuntiva per il Mondiale 2008 nel caso in cui emergesse che i dati sottratti alla Ferrari siano stati utilizzati per la vettura che scenderà in pista la prossima stagione. Gli ispettori della Fia si sono quindi recati nella sede della McLaren a Woking negli ultimi due giorni, afferma il 'Daily Mail', dove hanno raccolto le informazioni relative ai progetti della monoposto 2008 del team di Ron Dennis. "Non possiamo fare altro commento se non che l'ispezione era già prevista dalla decisione del Consiglio Mondiale - ha detto un portavoce della McLaren - e che il team offrirà la sua piena collaborazione".

  F1: ancora spionaggio, Fia convoca la Renault

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina