1.     Mi trovi su: Homepage #4703897
    Ecco le classifiche dei campionati di Italia, Inghilterra e Spagna calcolate con i risultati dei primi tempi. I nerazzurri avrebbero addirittura 4 punti in più, Milan al 4° posto. Sorpresa in Premier League: primo il Fulham, secondo l'Everton! Nella Liga in vetta ci sarebbe il Barça e non il Real (10 punti in meno)

    LONDRA (Inghilterra), 9 novembre 2007 - Il Fulham è in testa alla Premier League. Perlomeno, nella classifica stilata dopo i primi 45 minuti di gioco, che vede il club londinese trionfare con 25 punti (in realtà ne ha 12), seguito dall’Everton (22 anziché 19) e dalla capolista Manchester United (6 punti in meno rispetto ai 27 attuali), mentre l’altra prima della classe insieme ai Red Devils – ovvero l’Arsenal – è addirittura in ottava posizione, con ben 10 punti di differenza. Quanto a Liverpool e Chelsea, i Reds sarebbero quarti con 20 punti (nell’elenco reale ne hanno giusto uno in più) e i Blues sesti con 19 anzichè 24. Ma è il dato del Fulham a sorprendere più di tutti e ad inquietare maggiormente l’allenatore Lawrie Sanchez, un vero e proprio patito delle statistiche, perché sapere che la sua squadra ha buttato via qualcosa come 13 punti in 12 partite non è una statistica confortante. “Dobbiamo fare tesoro di questo dato - ha spiegato al “Daily Mail” - e valutarlo con attenzione. Non credo affatto che si tratti di un problema fisico quanto, piuttosto, di un fattore psicologico e resta da capire dove e perché i giocatori sbagliano”. Per quanto riguarda i risultati delle singole gare, il Fulham ha vinto 7 incontri (a tempo pieno, solo 2) e ha perso un’unica gara al posto delle 4 della classifica generale, mentre i pareggi sono stati 4 rispetto ai 6 ufficiali. “Se considerassimo le partite dopo i primi tempi – ha convenuto l’attaccante Clint Dempsey – saremmo fra le prime 3 e dopo 80’, saremmo fra le prime 8. Le statistiche non mentono e alcune di queste, come ad esempio i gol subiti quando perdiamo palla nella nostra metà campo, sono affisse ai muri dello spogliatoio e ci devono servire come monito. Ma, al tempo stesso, non dobbiamo nemmeno lasciarci condizionare. Quando entro in campo, io penso a una cosa sola: giocare per vincere, non per i numeri”. Obiettivo centrato, se non altro per 45 minuti.

    ITALIA – Applicata al campionato di serie A, la regola del primi tempi non modifica nulla in testa alla classifica, dove c’è sempre l’Inter a tirare la volata, fra l’altro con 29 punti rispetto agli attuali 25, frutto di 9 vittorie e 2 pareggi (in realtà, sono 7 e 4). Novità, invece, al secondo posto, con la Roma che scavalca la Fiorentina in virtù dei 26 punti collezionati, rispetto ai 22 reali. A proposito dei viola, la formazione di Prandelli scivolerebbe in quinta posizione (18 punti al posto di 23), preceduta dal Palermo (terzo a 20 punti, mentre nella graduatoria completa ne ha 15 ed è settimo a parimerito con il Napoli) e dal Milan che, con 19 punti rispetto agli effettivi 14, sarebbe quarto (ora è ottavo insieme a Catania, Genoa e Sampdoria). In base a questa statistica, la Juventus avrebbe 6 punti in meno di quelli che ha (15 invece di 21), segno che nei secondi tempi i bianconeri sono quasi sempre riusciti a rimettere le partite sul giusto binario. Lo scarto maggiore è, però, dell’Udinese con -8 (da 19 a 11), mentre l’Atalanta segue a ruota, a -7 (da 18 a 11).

    SPAGNA – Guardando alla Liga, se gli incontri fossero terminati dopo i primi 45’, il Real si ritroverebbe con 10 punti secchi in meno: ovvero appena 15, rispetto ai 25 attuali, che gli valgono, invece, il primo posto. In testa alla classifica ci sarebbe così il Barcellona a quota 22 (-2 rispetto ai punti reali), seguito dall’Espanyol con 21 anziché 19 e dall’Atletico (l’unico a non subire variazioni nel punteggio, con 20). Siviglia, Villareal e Valladolid arrivano a ruota, ma mentre il Siviglia collezionerebbe due punti in più rispetto ai 15 reali, il Villarreal ne perderebbe 7 (da 24 a 17), mentre il Valladolid ne guadagnerebbe altrettanti (dai 10 che ha davvero ai 17 che avrebbe avuto).

  E se le gare durassero 45'? Solo l'Inter sempre in testa

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina