1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4703957
    Dall'incontro tra procuratore e dirigenza emerge un particolare molto importante.

    Gilmar Rinaldi è rimasto con poche armi in mano per difendere palazzo e Imperatore: l’Inter gli ha mostrato alcuni esami medici che testimonierebbero inequivocabilmente lo stile di vita di Adriano e da questo scenario il club di via Durini ha inteso partire per intavolare ogni possibile ipotesi futura.

    Il procuratore del brasiliano è a Milano per risolvere un caso non più sportivo ma drammaticamente umano, prima di recuperare il calciatore occorre rimettere in piedi l’uomo. Rinaldi aveva ricevuto le lamentele di Adriano: voglio essere trattato al pari degli altri.

    L’Inter gli ha risposto con parole di affetto da parte di presidente, allenatore e vice: per noi è come un fratello, ma è lui che deve aiutarsi. Alle richieste di ulteriori chiarimenti da parte di Rinaldi, i responsabili nerazzurri hanno fatto capire, senza minacciarlo, che esistono tutti gli estremi per un licenziamento del giocatore per inadempienza contrattuale con relativa rescissione unilaterale del contratto, ipotesi che nessuno intende percorrere nel modo più assoluto.

    Ma esistente: articolo 11, paragrafo 1, punto «e» dell’Accordo collettivo redatto fra federazione, lega e associazione calciatori. È un’eventualità che porterebbe a danni reciproci, ma che pesa su Adriano, sempre alla ricerca di una resurrezione, sempre disponibile a rilasciare interviste emotive che lasciano intendere il percorso tortuoso della sua vita.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4703958
    ma quale licenziamento ..

    vorrebbe dire gettare lo stipendio degli ultimi 2 anni nella spazzatura (e sono 11 milioni di €, mica broccoli) e anche i soldi che spese per comprarlo ..

    anche a svenderlo ci guadagnerebbe, ma con quello stipendio e soprattutto quella testa di Cozza non vedo chi se lo potrebbe prendere
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4703960
    Adriano per Bianchi. Inter e City al lavoro

    L'Imperatore alla corte di Eriksson?

    Occhio alla pista inglese. Nel futuro più prossimo di Adriano prende corpo l'idea di una cessione in prestito a gennaio. E in quest'ottica compare anche una meta preferita, quella del Manchester City.

    Potrebbe star bene ad Adriano, lusingato dall'antica stima del guru Sven Goran Eriksson. Ma può rendere felice anche l'Inter, che in cambio potrebbe avere quel Rolando Bianchi che già l'estate scorsa aveva attirato l'attenzione dello staff tecnico nerazzurro. L'attaccante bergamasco, dopo l'esaltante stagione nella Reggina, ha trovato pochissimi spazi nel Manchester City e ha già chiesto di cambiar maglia al mercato invernale.

    Non a caso, il suo agente Tullio Tinti ha recentemente incontrato i dirigenti inglesi, e nei giorni scorsi era in Germania anche per trovare una sistemazione adeguata nella Bundesliga al suo centravanti. E' chiaro, però, che l'eventuale ritorno in Italia avrebbe sicuramente la precedenza. Soprattutto se poi ad accoglierlo ci fossero proprio i campioni d'Italia.
  4. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4703963
    Originally posted by common
    beh .. in attacco il City ha una caterva di giocatori ..

    questi sono solo i centrocampisti avanzati e gli attaccanti, con alcuni ex nazionali o nazionali, tipo Vassell, Elano e Geovanni .. la concorrenza è tosta


    Elano al Milan per far coppia con Kakà.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Se Adriano non cambia vita rischia il licenziamento in tronco

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina