1.     Mi trovi su: Homepage #4707150
    Clamoroso annuncio del team manager della Renault sul futuro del pilota spagnolo. Kovalainen e Fisichella il prossimo anno cambieranno scuderia. Il romano stupito: «Io non ne so nulla, non c'è niente di ufficiale»

    ROMA, 19 novrembre - Sembra giunta al termine la telenovela sul futuro di Fernando Alonso. Il team manager della Renault Flavio Briatore, infatti, ha fatto oggi un clamoroso annuncio: «Alonso è nostro al 60 per cento sì, al 40 per cento no. Con Fernando ci vediamo in questi giorni, ma se vuole tornare alla Renault deve essere l'Alonso che conosciamo noi, quello del 2005 e del 2006. Ha avuto un anno orribile alla Renault. Per lui ci sono in corsa anche la Toyota e la Red Bull. Noi siamo in vantaggio perché già lo conosciamo. Quando ti sposi, ti lasci e ti riprendei non è facile». Briiatore, che ha fatto queste dichiarazioni alla rubrica Rai "La politica nel pallone", ha aggiunto che la sua scuderia l'anno prossimo cambierà entrambi i piloti. Giancarlo Fisichella e Heikki Kovalainen dovranno cercarsi quindi una nuova sistemazione.

    NIENTE PRIME DONNE - «Alonso - ha proseguito Briatore - è molto appetibile, tutti i team hanno fatto offerte. Tra oggi, domani e dopodomani si deciderà». Quanto alla possibilità che Alonso finisca alla Ferrari il prossimo anno, Briatore è scettico, almeno finché ci sarà Kimi Raikkonen. «Tutto può succedere - spiega il team manager della Renault -. In squadra nella Formula 1 di oggi non puoi avere due prime donne, uno deve lottare per il Mondiale piloti, l'altro deve contribuire alla conquista di quello costruttori. Con Raikkonen alla Ferrari è impossibile che arrivi Alonso. Alla Ferrari solo uno dei due». Altro argomento affrontato da Briatore è l'ultima sentenza della Fia che ha respinto il ricorso della McLaren sulle presunte benzine irregolari di Bmw e Williams, legittimando così il Mondiale di Raikkonen: «È stato giusto così. La Ferrari ha vinto un mondiale piloti buttato via dalla McLaren». Un commento, infine, sul fantastico ritorno in pista di Michael Schumacher nelle vesti di collaudatore. «Un conto è fare dei test, un'altra cosa è fare un Gran Premio di due ore. Ci vuole una grande motivazione per fare un Gp. Se avesse una macchina che può vincere, per me può anche tornare a correre».

    LA REAZIONE - Le dichiarazioni del numero uno della scuderia francese non potevano lasciare indifferente Fisichella, che si trova scaricato dal suo capo attraverso la televisione. La reazione del pilota romano è di stupore, ma dalle sue parole si capisce che il divorzio dal team transalpino rientrava nel novero delle possibilità: «Non so ancora niente. Voglio correre in Formula 1 sicuramente, ora mi vedrò attorno. Sto vedendo altre possibilità, c'è la Renault, ci sono altre scuderie, però non ho ancora chiuso niente con nessuno». Con Briatore, comunque, Fischella non ha avuto per ora contatti: «Non ho ancora parlato con lui. Per ora non c'è nulla di ufficiale».

  Briatore: «Alonso è quasi nostro»

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina