1.     Mi trovi su: Homepage #4707700
    Didier Deschamps ha riparlato a Sky del suo rapporto con la Juventus: «Forse sono stato troppo rigido ma non ho rancori. Questa squadra può vincere subito»

    ROMA, 20 NOV - "Già l'anno scorso la squadra era predisposta per giocare in serie A con tutti i campioni che erano rimasti, anche se tanti sono andati via. La squadra era già competitiva, poi ha dimostrato durante questa prima parte, ottenendo buoni risultati, di lottare con gli altri": Ai microfoni di Sky Sport (l'intervista integrale domani alle 18.30 e alle 00.30), Didier Deschamps, parla della sua ex squadra, sottolineando che i giocatori "hanno la mentalità vincente, l'hanno ora, l'avevano e ce l'avranno sempre". "Si può vincere senza essere i più forti sulla carta - aggiunge - Quindi si può compensare i difetti tecnici e tattici con una grande voglia e una fame di vittoria. Comunque bisogna avere anche qualità, e la Juve ce l'ha. Però nei momenti difficili è la mentalità che può fare la differenza".

    Deschamps si augura che la Juventus torni presto a giocare in Europa e dice di non aver mai 'gufatò: "Mai - sottolinea - Ho fatto quel che dovevo fare e poi spero soprattutto per i giocatori e per i tifosi che tornino su campi internazionali a giocare la Champions, a vincere, perchè questa società è fatta, nata, costruita per vincere". Deschamps, che oggi fa il commentatore televisivo a Canal Plus, parla poi della sua esperienza dello scorso anno alla guida della formazione bianconera. Nessun rancore, dice, ma "delusione si. Per forza. Quando si finisce così, è normale. È anche colpa mia. Anche io ho una grande responsabilità, sicuramente il fatto che sono ancora giovane, sono un pò troppo rigido, devo migliorare sotto questo profilo e avere più flessibilità. Però dico di sì, sul piano umano ho avuto qualche delusione".

    L'ex tecnico francese dice di avere avuto ringraziamenti per la promozione, "ne ho avuti e fanno piacere. Anche se sono convinto che la riconoscenza nel calcio non c'è. Un allenatore che si aspetta riconoscenza è meglio che cambi mestiere. Perchè è così, un allenatore c'è, poi non c'è più. Alcune cose si possono dire, altre è meglio evitare di dirle. Io ad esempio potevo evitare di dire alcune cose l'anno scorso, per evitare tanti problemi".

  Deschamps è sicuro: Juve da scudetto

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina