1.     Mi trovi su: Homepage #4708071
    MILANO - Antonio Matarrese resta presidente della Lega Calcio. La mozione di sfiducia, votata dall'assemblea generale, ha 27 voti favorevoli e 13 voti contrari. Erano presenti quaranta societa' e il quorum era pertanto fissato a 30. L'assemblea e' stata dichiarata chiusa.


    :wall: :rolleyes:
  2.     Mi trovi su: Homepage #4708072
    Matarrese salvo per 3 voti

    L'assemblea della Lega vota a maggioranza la mozione di sfiducia della B nei confronti del presidente: 27 voti a favore, 13 contro. Ma per sfiduciare Matarrese occorreva il 75 per cento dei suffragi, che dunque dovevano essere 30. L'assemblea è stata dichiarata chiusa

    MILANO, 22 novembre 2007 - Matarrese salvo per 3 voti. All'assemblea straordinaria di Lega la serie B l'aveva spuntata: era riuscita a fa votare la mozione di sfiducia contro il presidente già a metà pomeriggio, mentre la A sosteneva che si doveva parlare d'altro. E contro Matarrese hanno votato il doppio di quelli che invece l'hanno sostenuto: 27 a 13. Ma per sfiduciarlo occorreva il 75 per cento dei voti: dunque, essenso presenti 40 club di A e B (mancavano Fiorentina e Reggina) servivano 30 voti. Il pronunciamento dell'assemblea, pur pesante, non è bastato.

    ARMI AFFILATE - Le società di serie B si erano presentate in assemblea con le armi legali affilate. Giorgio Lugaresi e Mario Moroni, i due rappresentanti della categoria, erano già in sede alle 10 con due legali, a cui hanno chiesto un parere giuridico sul quorum necessario per votare la sfiducia a Matarrese. "Ma non solo quello..." ha spiegato Lugaresi. I presidenti della serie B, infatti, mettono in dubbio la regolarità della delibera sulla ripartizione degli introiti dai diritti tv approvata dalle sole società di A e che considerano penalizzante per loro.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4708073
    Matarrese: "Non merito sfiducia"

    MILANO - Il presidente della Lega Calcio Antonio Matarrese analizza cosi' una giornata, quella odierna, in cui l'assemblea delle societa' di A e B ha bocciato la mozione di sfiducia nei suoi confronti avanzata dai club cadetti: ''Abbiamo evitato lo sbandamento della Lega, ma comunque io non meritavo di essere cacciato''. Matarrese ha tutta l'intenzione di restare al suo posto: ''C'e' un quorum da rispettare e non posso offendere chi si e' battuto per evitare che la Lega finisse fuoristrada. Che si decidano a preparare il dopo-Matarrese se vogliono cacciarmi - ha aggiunto - non si puo' fare un salto nel buio''.


    ---------------------------------------------------------------


    Gallilani: giusto che Matarrese non si dimetta

    MILANO - Nonostante i rappresentanti di 27 squadre di Serie A e B su 42 abbiano votato a favore della destituzione di Antonio Matarrese dalla presidenza della Lega Calcio, secondo il vicepresidente e Ad del Milan Adriano Galliani e' giusto che il manager barese non si dimetta dalla carica. "Secondo me Matarrese non dovrebbe dimettersi - ha detto Galliani al termine dell'assemblea generale - perche' si puo' essere revocati con lo stesso quorum con cui si e' eletti e questo non e' stato raggiunto". Secondo il rappresentante del club di via Turati le divergenze all'interno della Lega "sono solo economiche. La Lega di oggi e' un'azienda da 120 milioni di euro e si appresta a diventare una realta' da un miliardo di euro. Questo e' un salto epocale. La Lega sta cambiando pelle e dimensioni e tutti i grandi cambiamenti del mondo sono avvenuti dopo le rivoluzioni".

  Lega, Matarrese rieletto

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina