1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4709535
    Esonerato il tecnico della storica qualificazione in Uefa

    26 novembre 2007


    Gigi Cagni non e' piu' l'allenatore dell'Empoli. In tarda serata il club toscano ha deciso di esonerare il tecnico. Il sostituto dovrebbe essere Alberto Malesani. Cagni lo scorso anno era riuscito a portare l'Empoli al settimo posto in classifica e a conquistare una storica qualificazione alla Coppa Uefa. Anche se manca una comunicazione ufficiale da parte della societa', l'esonero di Cagni e' certo. La decisione e' stata gia' comunicata al tecnico bresciano.

    http://www.raisport.rai.it/sportarticolo/0,10719,78123,00.html
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  2.     Mi trovi su: Homepage #4709537
    2 possibilità:
    o l'Empoli stava rendendo poco, date le potenzialità della squadra
    o è l'anno scorso che ha reso oltre le potenzialità della squadra

    fatto stà che quest'anno ha giocato male

    cmq ora sono sicuro che Giovinco giocherà con più continuità, il ragazzotto è bello presuntuoso ma non farlo giocare quasi mai è uno spreco (potrebbe essere stato proprio il suo scarso utilizzo una delle ragioni dell'esonero)
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4709538
    Questa proprio non la capisco, è una gran caxxata... :rolleyes:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  4. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4709540
    Cagni: "C'era ancora tempo per recuperare"

    EMPOLI - Gigi Cagni non accetta di essere stato costretto cosi' presto a lasciare la panchina dell'Empoli: "C'era ancora tempo per recuperare ed avevo fiducia nel gruppo. Ero certo che dopo la trasferta di Parma e soprattutto dopo le due gare casalinghe con Cagliari e Genoa, il nostro campionato sarebbe cambiato - ha detto Cagni - Mi hanno detto che la squadra non mi stava piu' seguendo, ma credo che un secondo tempo come quello col Torino non sia la prestazione di una formazione che non segue il proprio tecnico. In ogni caso non devo far altro che accettare questa decisione".

    --------------------------------------------

    Peccato, mi spiace x Cagni :(
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  5. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4709541
    Malesani: «Empoli, piazza ideale»

    Il nuovo tecnico dei toscani presentato oggi: «Quando mi hanno chiamato non ci ho pensato un attimo. Qui Cagni ha fatto un lavoro splendido. Ci sono tutte le carte per fare bene. Strano ripartire contro il Parma»

    EMPOLI, 27 novembre - «L’esonero più difficile della mia carriera». Così il presidente dell’Empoli Fabrizio Corsi definisce la decisione di mandare via Gigi Cagni, l’allenatore che l’anno scorso ha portato gli azzurri addirittura in Europa. Ma non c’è tempo per pensare al passato. Il presente incombe e risponde al nome di Alberto Malesani, il nuovo tecnico che è stato presentato oggi. Per il 53enne allenatore veronese non è la prima volta in Toscana. Nel 1997-1998 è stato sulla panchina della Fiorentina, portandola al quinto posto. Adesso ricomincia dal “basso” a Empoli, con una squadra che dopo gli incredibili exploit della scorsa stagione in questo campionato sta stentando parecchio.

    NESSUN DUBBIO - «Quando mi hanno chiamato non ci ho pensato un secondo» è l’esordio dell’erede di Cagni. Un collega di cui Malesani non vuole parlare: «Non è giusto - dice -. Lui ha fatto un grande lavoro e so cosa si prova quando si viene esonerati». Il tecnico avrà il difficile compito di non far rimpiangere il predecessore, che in mattinata ha salutato la squadra commosso. «Non cerco rilanci - prosegue Malesani -. Dopo diciotto anni fra i professionisti non ne ho bisogno. Avevo solo voglia di tornare in una piazza che mi permetteva di svolgere al meglio il lavoro di allenatore. Credo che Empoli sia, da questo punto di vista, il posto giusto. Qui si può lavorare veramente sul campo, senza pensare a nessun altra cosa».

    CONTRO IL PASSATO - Almeno per il momento Malesani rifiuta anche ogni discorso sulla squadra e sui moduli da adottare. «Ora è presto per parlare di tutto, fatemi vedere i ragazzi poi vedremo. La squadra l'ho vista solo in tv, ma conosco questi giocatori. Sono sicuro che ci sono tutte le carte in regola per fare bene. La situazione non è drammatica e l'Empoli ha i giocatori per fare bene. L'importante è mettersi a lavorare subito e ritrovare entusiasmo». Malesani ha girato parecchie squadre, in Italia e all’estero. Avrà quindi molte occasioni per esibirsi da ex. La prima, però, sarà un po’ particolare, perché l’Empoli domenica affronta il Parma, società che il tecnico veronese ha allenato dal 1999 al 2001, conquistando una Coppa Uefa, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana, non scendendo mai sotto il quinto posto in campionato. «È strano ripartire proprio contro il Parma, in una piazza dove non mi sembra di avere fatto male... Ma spero davvero di cominciare con il piede giusto».
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Empoli: via Cagni, arriva Malesani

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina