1.     Mi trovi su: Homepage #4710442
    A Lucerna, dove domenica ci sarà il sorteggio per Euro 2008, Platini chiede il “sì” all'Esecutivo Uefa. Le novità, in vigore dal 2009-10, terranno in maggior considerazione i "piccoli" club. In una stagione "normale" l’Italia avrà 3 squadre ai gruppi e una ai preliminari

    LUCERNA (Svizzera), 30 novembre 2007 - Di rivoluzione epocale meglio non parlare, ma la Champions league cambia. Non sarà proprio quella che pretendeva Michel Platini (che in origine pensava di “tagliare” un club a Spagna, Inghilterra e Italia) ma avrà comunque più considerazione per i “piccoli” club: ai quali offre nuove chance di entrare dalla porta principale nel torneo che, tra diritti tv e il resto, può cambiarti la vita. Il fatto è che la democrazia ha i suoi costi. E per aiutare i “poveri” occorre spesso, nel calcio come in politica, non disturbare troppo i “ricchi”.

    VOTAZIONE - Oggi a Lucerna Platini chiede il “sì” all'Esecutivo Uefa. Sempre qui, domenica, ci sarà il sorteggio per l’Euro 2008: la silenziosa e ricca città svizzera diventa il crocevia d’Europa. Aspettando di conoscere il gruppo di Donadoni, si parla di Champions. Nel progetto del presidente Uefa non c’è più traccia, ma si sapeva, delle vincitrici di coppe nazionali: altra proposta impiegata più che altro come merce di scambio. Dopo un “lifting” (durato mesi) di trattative con federazioni, leghe e club, la nuova formula tenta una mediazione, non sempre riuscita, tra interessi opposti.

    AGGUATI? - Il progetto entrerà in vigore dal 2009-10. Dovrebbe essere approvato così come presentato (vedi grafico). Al massimo, l’Esecutivo può “aggiustare” qualcosa (tipo una proporzione diversa per i preliminari), senza cambiare filosofia e principi: Platini, a parole, ha già il sostegno dei votanti. Ma è meglio ricordarsi dell’Euro 2012 a Cardiff: sembrava tutto fatto per l’Italia, con la benedizione del francese, poi Surkis prese 8 voti. La Champions è l’architrave della sua presidenza, il modo con il quale ringraziare anche gli elettori che lo preferirono a Johansson: un “no” equivarrebbe a una bocciatura, prologo di dimissioni.

    NOVITÀ - Il nuovo torneo mantiene la struttura del vecchio: 1) otto gruppi; 2) qualificazione agli ottavi per le prime 2 di ogni gruppo; 3) retrocessione in coppa Uefa per le “terze”; 4) eliminazione diretta fino alla finale. Rispetto al passato cambia però l’ingresso. Oggi ai gruppi si qualificano 16 squadre (2 italiane), mentre gli altri 16 posti sono assegnati dai tre preliminari (con 2 italiane in campo ad agosto). In futuro sarà diverso. Ai gruppi vanno direttamente 22 squadre. I preliminari ne qualificano “soltanto” 10 e si sdoppiano: 5 posti ai “piccoli” e 5 posti ai “medio-grandi”.

    ITALIA OK - L’Italia ci guadagna comunque. Perché ai gruppi si qualificano 3 squadre (e non 2 come prima): quindi arrivare 3° in campionato sarà come arrivare 2°. E poi perché la 4°, l’unica costretta ai preliminari, disputerà sempre un turno estivo, non 2 come chiedeva Platini: i grandi club, spaventati dall’idea di partire a fine giugno, si sono opposti. Certo, il preliminare sarà più complicato perché andrà giocato contro olandesi, rumeni, cechi, ma lo “scambio” vale la pena. Come sempre, guai a non restare tra le prime tre nazioni del ranking Uefa: dal 4° posto si perde un club. In una stagione normale l’Italia avrà 3 squadre ai gruppi e una ai preliminari. Se la nuova formula fosse entrata in vigore quest’estate, però, l’Italia avrebbe avuto addirittura tutte le 4 squadre ai gruppi: Milan (detentore e 4° in campionato), più Inter, Roma e Lazio arrivate ai primi tre posti.

    FILOSOFIA - Vincono le piccole ma anche le grandissime. Così la “rivoluzione” sembra quasi una di quelle riforme fiscali - qualunque sia il governo - che: 1) garantiscono un minimo sindacale ai poveri (leggi: un posto in Champions); 2) per fare ingoiare il boccone amaro elargiscono qualche detrazione ai ricchissimi (leggi: posto in più per Italia, Spagna e Inghilterra); 3) infine, siccome da qualche parte i soldi devono uscire, tolgono qualcosa ai lavoratori che dichiarano tutto in busta paga.

    CHI PERDE - E’ quindi la classe media che “paga”. Non tutta per la verità. Se quest’anno i club di Portogallo, Olanda, Grecia, Russia, Ucraina, Rep. Ceca e Turchia avrebbero avuto un preliminare in più, per Romania, Scozia e Belgio ci sarebbe stata invece una squadra direttamente ai gruppi. Dimostrazione che Platini, in fondo, ha cercato di aiutare tutti. Riuscirci era impossibile. E comunque ci saranno 2-4 campioni più di prima: per un torneo una volta chiamato coppa Campioni è già qualcosa.
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4710443
  3.     Mi trovi su: Homepage #4710445
    Nuova Uefa: 12 gironi da 4

    Non solo Champions. Cambia anche la "piccola" coppa Uefa, in cerca di un rilancio complicato vista la prepotenza economica del "torneo madre" che ha già cancellato la coppa Coppe. E infatti, per sopravvivere, diventa una Champions-bis compresa vendita centralizzata dei diritti tv: entrate regolari, basta situazioni spiacevoli (tipo diritti di una gara acquistati il giorno stesso).

    FORMULA Nuova formula: dopo i preliminari estivi, le 48 squadre rimaste saranno divise in 12 gruppi da 4 (come in Champions, dove però le squadre sono 32 e i gironi 8). Questa fase si concluderà a dicembre e qualificherà 24 squadre (le prime 2 di ogni gruppo). A queste si aggiungeranno, come al solito, le 8 "retrocesse" dalla Champions (quelle arrivate al 3° posto nei gruppi). In totale, 32 club che si affronteranno a eliminazione diretta (sedicesimi, ottavi...) fino alla finale.

    CIAO INTERTOTO I Paesi "grandi" come l’Italia qualificheranno la 5ª e la 6ª del campionato e la vincente delle coppa nazionale: due direttamente ai gruppi, una costretta al preliminare. Abolito l’Intertoto.
  4. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4710446
    Originally posted by Kaiserniky
    io sono tra quelli che preferivano la Champions a cui accedevano solo i vincitori dei vari campionati e non secondi, terzi e quarti classificati :cool:


    Anchio.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Oggi nasce la nuova Champions

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina