1.     Mi trovi su: Homepage #4710589
    Il bomber viola sfida il club che lo ha scoperto: "Battere tutti per lo scudetto"

    Quando a vent'anni lasciò la Dinamo Bucarest per trasferirsi all'Inter, a Palazzo Durini erano convinti di aver strappato alla folta concorrenza l'erede di Hagi. Dopo i primi allenamenti alla Pinetina, lo chiamavano "Fenomeno". Ma in nerazzurro Adrian Mutu ha giocato solo 10 partite, senza segnare un gol (a parte uno al Milan nel precampionato).

    Ne è passato di tempo da allora: Verona, Parma, l'Inghilterra, la squalifica, Firenze. Dove Mutu è ormai un imperatore. E sarà la "sua" Fiorentina a insidiare l'Inter nel secondo big-match del week-end: "Questo è una specie di derby per me. Aspettavo da tempo una partita così, bellissima: servirà grande cuore per battere i campioni in carica".

    Rimasto fuori dalla partita di coppa ad Atene, il bomber romeno sarà in campo contro la sua ex squadra. A cui deve comunque tanto: "E' stata l'Inter a portarmi in Italia, gli devo molto. Ma ora penso in viola: domenica dovremo essere tutti al 100%. E se vogliamo provare a competere per lo scudetto, dovremo vincere tutte le partite". Cominciando da quella del Franchi contro la capolista.

  Mutu e il passato: "Inter? Un derby da vincere"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina