1.     Mi trovi su: Homepage #4711533
    A Firenze va in atto il terzo tempo
    Bedy Moratti:"A S.Siro non è possibile"

    Al Franchi, dopo la sconfitta della Fiorentina contro l'Inter, i giocatori viola hanno portato nel calcio il famoso terzo tempo che si vede sui campi di rugby: hanno aspettato gli avversari per stringere loro la mano. Un'iniziativa che non aveva, come invece dovrebbe essere, l'autorizzazione della Lega ma che non potrebbe accadere ovunque. "Non credo che una cosa simile sia possibile a Milano" ha osservato Bedy Moratti.

    Per una volta possiamo parlare di un episodio positivo che è avvenuto su un campo di calcio. Si tratta di un bel gesto che hanno messo in atto i giocatori viola al termine della partita con l'Inter, attendendo i nerazzurri per stringergli la mano alla fine del match nonostante la sconfitta. Un gesto unico, che ha trovato consensi ovunque, anche dalla Figc, anche se è un'azione fatta nonostante la Lega abbia negato l'autorizzazione, così come il minuto di silenzio voluto in ricordo della signora Prandelli, ed ora il club viola potrebbe addirittura incorrere in una sanzione. "Non penso che la Lega abbia voluto dare un segnale di lontananza. Non sempre è facile prendere decisioni in tempo reale. Ho visto grande rispetto durante il minuto di raccoglimento, durante la partita e anche alla fine della partita - ha commentato il presidente federale Abete. - E' la dimostrazione che il calcio può dare anche risposte di qualità, ben venga il terzo tempo".

    Ma il bel gesto del Franchi, a detta di Bedy Moratti, sorella del presidente dell'Inter, nonché grande tifosa del club nerazzurro, non sarebbe possibile in ogni stadio italiano. al Franchi. "E' stato bello vedere a fine gara i giocatori della Fiorentina attendere i colleghi dell'Inter per stringergli la mano. Ma non credo che una cosa simile possa essere possibile a Milano - ha osservato-. A San Siro basta un rigore, una decisione dubbia per scatenare reazioni, mettere in pratica il cerimoniale del terzo tempo come nel rugby diventerebbe complicato. Però sarebbe davvero bello vederlo in ogni stadio". Sarebbe un chiaro segnale che finalmente il calcio starebbe cambiando, resta da vedere fino a che punto ci sia il volere di farlo.

    tgcom.it

    -------------

    Invece è successo proprio questo sabato a Milano.
    Gattuso ha detto che avrebbe aspettato Zanetti..... :sbam:

    Grande ringhio !!!! :approved:
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4711536
    Originally posted by TonyManero
    Siamo dei signori :cool:


    :cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  3.     Mi trovi su: Homepage #4711539
    Petrucci: "Ripartiamo dal gesto di Firenze"

    ROMA - Il presidente del Coni Gianni Petrucci torna sul bel gesto di fair-play visto ieri al termine di Fiorentina-Inter: "Voglio fare i complimenti a Prandelli e al presidente Della Valle per il 'terzo tempo' di ieri al termine della partita con l'Inter: e' stata davvero una bella cosa. Da qui dobbiamo ripartire, regalando delle belle immagini di sensibilita'. Quel che conta e' che questo gesto sia stato fatto. E' un segnale importante, adesso dipendera' dalla Federcalcio renderla una consuetudine".
  4.     Mi trovi su: Homepage #4711540
    Sarebbe un bel gesto che dovrebbe diventare una buona abitudine, anche e soprattutto nelle partite più tese e cattive. Un esempio da prendere sicuramente. :approved:
    ^Mr-Drakula^

    Inquietante Allenatore del temibile Vampiria F.C., il cui Capitano non può che essere il numero 90 (la paura) Canini.
  5.     Mi trovi su: Homepage #4711541
    Lo Cicero applaude i viola
    "Ma non è un terzo tempo"


    L'Italia del rugby commenta il dopo-gara di Firenze con il suo pilone: "Tutti vogliono far passare l'episodio come esempio di classe e stile, in realtà dovrebbe essere normale. Adesso le società cambino gli stadi, il tifoso non si deve sentire più in gabbia"

    MILANO, 3 dicembre 2007 - "Il terzo tempo del rugby è un'altra cosa". Cos'altro poteva dire Andrea Lo Cicero? Il pilone azzurro di stanza a Parigi, dove gioca con la maglia del Racing Club, si mantiene aggiornato sui fatti italiani, campionato di calcio soprattutto. E così ieri ha visto ciò che è accaduto a Firenze, i giocatori viola che hanno aspettato gli avversari all'ingresso del tunnel e li hanno applauditi. Un gesto, questo, che ha ricordato molto quanto avviene tradizionalmente nel rugby. A cui poi fa seguito il vero terzo tempo: le due squadre - e gli arbitri - si ritrovano in un locale per bere birra, parlare della partita, ballare e scherzare. Non una sbronza, è comunità pura.

    ESPERIENZA - "Tra i tanti che ho vissuto io - ricorda Lo Cicero - mi viene in mente quello con la Nuova Zelanda nella Coppa del Mondo del 1999. Andammo in discoteca tutti insieme, ma scegliemmo di ballare tra la gente normale piuttosto che nell'area vip: arrivarono un gruppo di ragazzi che cominciarono a dare fastidio ad un All Black. Noi, italiani e neozelandesi, abbiamo fatto gruppo e con qualche 'buffetto correttivo' abbiamo difeso il giocatore mandando via gli aggressori".

    NEL CALCIO - A proposito di Fiorentina-Inter, invece, "tutti vogliono far passare quanto successo a Firenze come una cosa di classe e stile" commenta Lo Cicero. "Deve essere una cosa normale. Mi fa piacere, comunque, che degli atleti inizino a prendere certe belle abitudini. È sicuramente utile, bello e soprattutto mi è piaciuto perché spontaneo, venuto dal cuore. Ma spero che poi non arrivi una istituzione calcistica a renderlo obbligatorio. Mi sembrerebbe una forzatura farlo, deve venire dai giocatori, deve essere ancora una loro iniziativa".

    IN GABBIA - La Fiorentina ripeterà il gesto fino alla fine della stagione, in occasione di ogni partita interna. "Posso anche dire di essere contento, da sportivo - conclude Lo Cicero - vorrei che allo stadio ci fosse ogni volta una festa. Sono stato qualche volta a vedere delle gare di calcio ma in ogni occasione mi è sempre sembrato di sentirmi in gabbia. Per me lo stadio dovrebbe essere un punto di ritrovo per la gente, con ristoranti, bar, negozi. Lo renderei anche accessibile ai turisti. L'immagine dello stadio di calcio è da cambiare".

    -------------------------------------------------

    Bellissimo questo striscione :asd:
  6. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4711542
    Originally posted by Pezzotto
    "Tra i tanti che ho vissuto io - ricorda Lo Cicero - mi viene in mente quello con la Nuova Zelanda nella Coppa del Mondo del 1999. Andammo in discoteca tutti insieme, ma scegliemmo di ballare tra la gente normale piuttosto che nell'area vip: arrivarono un gruppo di ragazzi che cominciarono a dare fastidio ad un All Black. Noi, italiani e neozelandesi, abbiamo fatto gruppo e con qualche 'buffetto correttivo' abbiamo difeso il giocatore mandando via gli aggressori".


    Ma chi sono sti matti così matti da andare a rompere le balls a dei tipi che minimo con la sola forza del pensiero ti scaraventano a 100 metri di distanza? :confused: :asd:

    Dovevano essere solo ubriachi.:jook: :jook: :jook:

    p.s quel gruppo che ha subito qualche buffetto correttivo ha iniziato ad avere problemi di memoria il giorno dopo.:asd:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  7.     Mi trovi su: Homepage #4711544
    La Lega: "Il terzo tempo su tutti i campi di A e B"

    Dopo la pausa per le festività di fine anno, la cerimonia conclusiva delle partite di calcio diventerà una consuetudine in tutti gli stadi. Matarrese: "Abbiamo molto apprezzato l'iniziativa della Fiorentina con l'Inter"

    MILANO, 3 dicembre 2007 - Alla ripresa del campionato dopo la pausa per le festività di fine anno, la cerimonia conclusiva delle partite di calcio dei campionati di serie A e B, il cosiddetto "terzo tempo" diventerà una consuetudine su tutti i campi dei campionati italiani. Lo ha deciso il Consiglio di Lega che predisporrà per la prossima riunione, già convocata per il 13 dicembre prossimo, un cerimoniale in questo senso per sottoporlo all'approvazione delle società. Il presidente Antonio Matarrese: "Abbiamo molto apprezzato l'iniziativa messa in atto ieri dalla Fiorentina nella gara contro l'Inter".
  8.     Mi trovi su: Homepage #4711545
    Originally posted by Pezzotto
    [B]La Lega: "Il terzo tempo su tutti i campi di A e B"

    Dopo la pausa per le festività di fine anno, la cerimonia conclusiva delle partite di calcio diventerà una consuetudine in tutti gli stadi. Matarrese: "Abbiamo molto apprezzato l'iniziativa della Fiorentina con l'Inter"

    MILANO, 3 dicembre 2007 - Alla ripresa del campionato dopo la pausa per le festività di fine anno, la cerimonia conclusiva delle partite di calcio dei campionati di serie A e B, il cosiddetto "terzo tempo" diventerà una consuetudine su tutti i campi dei campionati italiani. Lo ha deciso il Consiglio di Lega che predisporrà per la prossima riunione, già convocata per il 13 dicembre prossimo, un cerimoniale in questo senso per sottoporlo all'approvazione delle società. Il presidente Antonio Matarrese: "Abbiamo molto apprezzato l'iniziativa messa in atto ieri dalla Fiorentina nella gara contro l'Inter". [/B]


    Questo secondo me non è corretto.
    Un gesto come quello dev'essere preso da esempio dalle altre società e messo in atto spontanemente.
    Se la cosa viene in un certo senso obbligata dalla Lega, perde secondo me quasi tutto il suo significato.
    ^Mr-Drakula^

    Inquietante Allenatore del temibile Vampiria F.C., il cui Capitano non può che essere il numero 90 (la paura) Canini.
  9.     Mi trovi su: Homepage #4711546
    Originally posted by ^Mr-Drakula^
    Questo secondo me non è corretto.
    Un gesto come quello dev'essere preso da esempio dalle altre società e messo in atto spontanemente.
    Se la cosa viene in un certo senso obbligata dalla Lega, perde secondo me quasi tutto il suo significato.


    no no fanno bene. Finchè non ci si sarà abituati occorre mettere l'obbligo.
    Io ho ricominciato quest'anno a giocare nei dilettanti (calcio a 5) e c'è l'obbligo prima della partite e a fine partita di trovarsi tutti a centrocampo a stringere la mano agli avversari. Subito mi pareva una cosa stranissima, mi hanno obbligato le prime volte, debbo essere sincero, perchè magari scazzi con qualcuno e non ti va di fare altro che tornartene in spogliatoio, ma non c'ho messo nemmeno tanto a capire che è un gesto che non costa niente e farlo ha un grande significato
  10.     Mi trovi su: Homepage #4711547
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    no no fanno bene. Finchè non ci si sarà abituati occorre mettere l'obbligo.
    Io ho ricominciato quest'anno a giocare nei dilettanti (calcio a 5) e c'è l'obbligo prima della partite e a fine partita di trovarsi tutti a centrocampo a stringere la mano agli avversari. Subito mi pareva una cosa stranissima, mi hanno obbligato le prime volte, debbo essere sincero, perchè magari scazzi con qualcuno e non ti va di fare altro che tornartene in spogliatoio, ma non c'ho messo nemmeno tanto a capire che è un gesto che non costa niente e farlo ha un grande significato


    vero .. questo POTREBBE ESSERE uno di quei piccoli gesti che innescano una rivoluzione culturale

  A Firenze va in atto il terzo tempo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina