1.     Mi trovi su: Homepage #4718085
    Se vincerà il Mondiale per Club, il brasiliano eguaglierà l'olandese, capace nel 1989 di vincere col Milan coppa dei Campioni, Supercoppa europea, Intercontinentale e Pallone d'oro. "La finale? Può succedere di tutto". Seedorf: "Ancelotti m'aveva chiesto un gol"

    YOKOHAMA (Giappone), 13 dicembre 2007 - Assist e prova superlativa. Kakà, il Pallone d'oro, non si ferma più. Adesso ha solo un obiettivo: battere il Boca e vincere il Mondiale per Club. Se dovesse accadere, il brasiliano eguaglierebbe Marco Van Basten. L'olandese, infatti, nel 1989 è stato capace di vincere con la maglia del Milan, coppa dei Campioni, Supercoppa Europea, coppa Intercontinentale e Pallone d'Oro. Numeri da sballo.

    FINALE TERNO AL LOTTO - Ricardo Kakà, protagonista assoluto nella semifinale contro i giapponesi Urawa Red Diamonds, ha propiziato il gol-vittoria siglato dall’olandese Clarence Seedorf. Racconta: "E’ stato un gol molto importante ed è stata una bella azione con cui siamo riusciti a sbloccare il risultato. A quel punto la partita è diventata più facile. Il primo tempo è stato molto difficile, loro correvano da tutte le parti, ma nel secondo tempo hanno pagato la stanchezza e si sono aperti degli spazi". E adesso il Boca Juniors, rivale di sempre: Brasile contro Argentina. Kakà non fa proclami e predica attenzione: "La finale è la cosa che preoccupa di più perché sappiamo che può succedere di tutto. Ma ci prepareremo per non farci sorprendere".

    SEEDORF ACCONTENTA ANCELOTTI - Clarence Seedorf, con Kakà il migliore in campo all'International Stadium, rivela un particolare: "Prima della gara Ancelotti mi ha chiesto come stavo e se gli facevo un gol, così è stato. Forse potevo farne due, ma va bene anche così". L'olandese ringrazia tutti: "La squadra ha disputato un'ottima partita, io invece ho sbagliato all'inizio qualche occasione da gol e mi sono arrabbiato abbastanza con me stesso . Nella seconda occasione da gol che ho avuto loro sono stati bravi nella fase difensiva; nella terza ho sfiorato la palla con il mento perdendo la coordinazione. Per fortuna alla fine il gol è arrivato".

    GILA A BOCCA ASCIUTTA - Dal match-winner a chi il gol l'ha cercato invano: Alberto Gilardino. "Purtroppo non sono riuscito a segnare in due occasioni. Prima sulla palla che mi ha servito Oddo perché ero troppo avanti, poi anche sul bel cross che mi ha servito Ambrosini, ma ero troppo sbilanciato. Sono comunque contento perché non era una partita facile come poteva sembrare. Gli Urawa hanno dei giocatori di qualità, molto preparati a livello tattico, ci conoscevano, accorciavano molto su Seedorf e Kakà. Ma è bello essere riusciti a conquistare questa finale senza spendere troppe energie: ci saranno sicuramente utili domenica contro il Boca".
    gasport

  Kakà come Van Basten?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina