1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4719174
    Moggi: "Ero entrato in seminario"
    "Pregavo Padre Pio per non aver rigori"
    Gli avevano "rubato l'anima", ma la fede l'ha tenuto a galla. Luciano Moggi torna sul calvario seguito a 'Calciopoli' e, in un'intervista al quotidiano cattolico on-line 'Petrus', rivela di aver "pregato Padre Pio perché non dessero rigori inesistenti alla Juventus". Poi, ricorda con turbamento la crisi mistica che lo colse in gioventù. "Ero entrato in seminario, ma ne uscii subito: la vita sacerdotale non era fatta per me".


    E adesso sorge un dubbio. Possibile che un uomo che da giovane ha pensato alla 'carriera' sacerdotale o monastica possa aver architettato un sistema vizioso che ha spinto un intero mondo, quello del pallone italiano, verso tenebre sconosciute? Luciano Moggi in versione 'mistica' è qualcosa che fa rumore e l'intervista rilasciata dall'ex dg bianconero a 'Petrus' racconta proprio di un 'Big Luciano' devoto e toccato dalla fede. "Padre Pio ha sempre esercitato su di me un grande fascino spirituale - confida il maggior accusato di 'Calciopoli' -. Così, commettere ingiustizie sarebbe stato per me un'offesa non solo a Dio ma anche a lui". Ed ecco che ci si ritrova a pensare al dirigente juventino, sconvolto da quanto stava accadendo intorno a lui, intento a rivolgersi al frate di Pietralcina perché non si palesassero spudorati favori arbitrali per la Vecchia Signora.

    "Sono finito in un polverone - prosegue Moggi -, una tempesta più grande di me, vivo un incubo. Le assicuro che sono innocente e che riuscirò a provare che l'impalcatura accusatoria è debole. Vede, non perdo la speranza: grazie a Dio, e ai miei genitori, ho ricevuto un'educazione religiosa e credo nella giustizia. Il sistema Moggi? Falso". Una difesa accorata, che arriva a pochi giorni dall'apertura del processo partenopeo e delle nuove ipotesi, tutte da provare, dei pm Narducci e Beatrice. Il suo senso religioso l'ha portato a un passo dal sacerdozio, prima di capire di non avere "una vera vocazione". Di certo in abito talare o con il saio, il 'peccatore' Moggi avrebbe avuto un aspetto ben diverso da quello che lo scandalo pallonaro gli ha lasciato in eredità.


    :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
    La prima Legge del Giornalismo: confermare i pregiudizi esistenti, piuttosto che contraddirli.
    Alexander Cockburn
    Il mio blog

  Fra Luciano Moggi

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina