1.     Mi trovi su: Homepage #4726459
    Dopo l'arresto del 28 dicembre per rissa, il centrocampista del Newcastle non si dà pace: con la paghetta del carcerato (20 sterline settimanali) compra sigarette agli altri detenuti. Negata la libertà su cauzione perché recidivo.

    LONDRA (Inghilterra), 3 gennaio 2008 - A dispetto della sua fama di duro e attaccabrighe, Joey Barton sta passando i giorni a singhiozzare in cella, temendo per la sua stessa vita. Lo rivela il Sun, raccontando che il 25enne centrocampista del Newcastle sta vivendo malissimo l’esperienza del carcere (è rinchiuso dal 28 dicembre scorso alla Walton Prison di Liverpool con l’accusa di aggressione per una rissa davanti a un fast food, dopo la denuncia di due ragazzi) ed è letteralmente terrorizzato all’idea che gli altri detenuti possano fargli del male, soprattutto dopo che questi hanno cominciato a chiamarlo "scumbag" (espressione gergale non esattamente elegante, al pari di "pezzo di m…").
    LA PAGHETTA - Da qui, la decisione di Barton di utilizzare la maggior parte delle 15 sterline (pari a 20 euro) della sua "paghetta settimanale" da detenuto per acquistare sigarette, caffè, tabacco, pudding di riso e crema pasticcera per i compagni di cella, così da essere sicuro che lo lascino in pace. Di certo, un bel salto all'indietro rispetto alle 50.000 sterline settimanali (ovvero, 67.000 euro) che guadagna dal Newcastle. Stando al tabloid, il giocatore, a cui è stata rifiutata ancora ieri la libertà su cauzione, era arrivato in prigione con 1.762 sterline (2.362 euro) in contanti, ma il denaro gli è stato sequestrato dalle autorità carcerarie, perché Barton è a tutti gli effetti un detenuto e deve perciò seguire le stesse regole degli altri. Anche la sua cella è tutto fuorché lussuosa: uno spazio angusto e spartano, che il campione divide con un sospetto rapinatore.
    LACRIME AL BUIO - "Joey è spaventato a morte – ha raccontato una fonte anonima – perché è convinto che lo aggrediranno, visto che, giocando in Premier League ed essendo ricco sfondato, è un obiettivo sicuro per questa gente. La sua sola speranza sono i contanti, ma è terrorizzato che non gli bastino. E la sera, quando si spengono le luci, lo senti piangere nella sua cella. Sarà anche un campione sul campo di calcio, ma qui dentro questo non conta nulla". Per la verità, le guardie hanno raccomandato agli altri detenuti di non dargli fastidio e di non intimidirlo, ma questi non sembrano disposti a seguire gli ordini e si divertono a tormentarlo. I suoi avvocati sarebbero già al lavoro per una nuova domanda di rilascio su cauzione, dopo che il giudice di Liverpool gli ha negato la prima istanza perché Barton è recidivo e considerato potenzialmente pericoloso per la comunità.
    [font=impact]- Spikey Hair Campione Lega Champion Pigs 2004-05 - 2006-07[/font]
    [font=impact]- Real Trieste Campione Lega TW Superliga 2004-05 - Campione Coppa del Nonno 2005-06[
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4726461
    Dabo furioso: "Il Newcastle non deve accettare Barton"

    La notizia rimbalza direttamente da Oltremanica: Ousmane Dabo è infuriato con il Newcastle, squadra attuale del suo compagno di squadra Joey Barton. Il motivo è noto ai più: il centrocampista inglese aveva preso a pugni proprio contro Dabo quando giocavano assieme al Manchester City. Alla fine di questa settimana Barton sarà di nuovo libero: "I club inglesi sono maestri di moralità ma questo non è il caso del Newcastle. Loro hanno investito molto su Barton e non vogliono perdere i soldi. Ma lui, con quello che ha detto di fronte al giudice, ha confermato che il suo modo di agire nei miei confronti è stato vile. Ho rischiato di perdere un occhio, mi ha aggredito alle spalle ed infierito quando ero in stato di incoscienza. Non riesco a pensare che una squadra di calcio possa accettare una persona così".

    http://www.tuttomercatoweb.com/index.php?action=read&id=111727

    :eek:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  3.     Mi trovi su: Homepage #4911882
    "I tifosi vogliono vedermi morto"

    Parla Joey Barton, l'aggressore di Dabo

    Dopo 74 giorni di carcere, Joey Barton č pronto a fare il suo rientro in campo. Il Newcastle ha concesso una seconda chance al centrocampista, finito in carcere per rissa e squalificato per 12 turni dalla Federcalcio inglese in seguito all'aggressione nei confronti del suo allora compagno di squadra al Manchester City, Ousmane Dabo, ora alla Lazio. Ma il giocatore ammette con preoccupazione: "Molti tifosi vorrebbero vedermi morto".
    joey barton

    Il centrocampista inglese aggiunge: "So che per me sarŕ difficile tornare in campo, molta gente non sarŕ disposta a darmi una seconda opportunitŕ, ma fortunatamente il Newccastle me l'ha data. L'altro giorno ho visto il combattimento di Bernard Hopkins, č stato in carcere quattro anni, ma adesso č tornato a fare la sua vita, per me deve essere un esempio. Ho fatto tanti errori, ma ho pagato".

    Secondo la stampa inglese, Barton in carcere avrebbe pensato anche al suicidio. "Adesso non bevo da 10 mesi, si sa che ho avuto molti problemi con l'alcol, ma so bene che se ci ricado per me č finita, metterei la mia carriera a rischio". Barton č uscito di prigione a fine luglio, dopo aver scontato 74 giorni della sua condanna a sei mesi per aggressione e rissa. A inizio luglio si era visto infliggere altri 4 mesi con la condizionale per l'aggressione a Dabo.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4911883
    Barton, un tocco
    che puň costare caro

    Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:1 Di' la tua
    Durante il match contro l'Aston Villa il "sorvegliato speciale" ha rifilato un colpetto sul naso a Gabriel Agbonlahor: non č stato ammonito, ma se l’episodio sarŕ riportato nel referto dell'arbitro la squalifica scatterŕ immediata
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"
  5.     Mi trovi su: Homepage #4911884
    Originally posted by digital_boy84
    Barton, un tocco
    che puň costare caro

    Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:1 Di' la tua
    Durante il match contro l'Aston Villa il "sorvegliato speciale" ha rifilato un colpetto sul naso a Gabriel Agbonlahor: non č stato ammonito, ma se l’episodio sarŕ riportato nel referto dell'arbitro la squalifica scatterŕ immediata


    per la serie: senza speranza
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"

  In carcere senza soldi: Barton ha paura e piange

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina