1. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #4728032
    Limiti di velocità, sanzioni e comportamento degli automobilisti al volante: tutto è avvolto dalla più totale ipocrisia perché in pratica si ha la certezza di essere impuniti ben oltre i limiti di legge, con sanzioni leggerissime per chi va davvero forte, in barba alla tanto decantata "massima severità".

    Qualche esempio: se in autostrada si viaggia a 178 Km/h effettivi, circa 190 Km/h di tachimetro, si ha la certezza di avere al massimo una sanzione di 148 euro e solo 5 punti decurtati dalla patente. Mentre se invece si va a 147 effettivi (155 di tachimetro) la sanzione diventa di 36 euro e non c'è nessuna sottrazione di punti. Se, infine, ci si limita ad andare a 136 Km/h effettivi (un soffio oltre i 140 di tachimetro), si ha la certezza di passarla liscia.

    I tachimetri - per ovvi motivi di sicurezza - mostrano sempre velocità superiori a quelle reali, con uno scarto fisiologico variabile dal 3 al 7% e questo già "regala" un piccolo bonus, sia pure fittizio agli automobilisti. Ma il problema vero nasce dal fatto che per legge le velocità reali, quelle cioè accertate dalle forze dell'ordine con Tutor, Autovelox e radar devono essere "scontate" del 5 per cento e, in ogni caso come minimo di 5 km/h. Così, per capirci, se in città, si viene "pizzicati" a 55 km/h, applicando lo scontro del 5% (2,75 km/h, arrotondati a km/h 5) si arriva alla 50 km/h, ossia alla velocità uguale al limite massimo imposto: nessuna violazione.

    Gli automobilisti quindi ricevono verbali d'infrazioni con importi già ridotti e questo se da un lato vanifica l'altro luogo comune ("mi hanno multato per un solo Km in più") perché in realtà si viaggiava ben oltre il limite, dall'altro trasforma il nostro sistema sanzionatorio in una mera questione di soldi. Basta solo pagare per farla franca. E spendendo 250 euro in più - per colpa del folle articolo 126bis del Codice della Strada - si ha la possibilità di non dichiarare chi era alla guida in quel momento e quindi non perdere neanche un punto dalla patente.

    La cifra, 250 euro, è unica, prescinde completamente dal proprio reddito ed è una piccola ingiustizia per chi è più povero perché è chiaro che chi viaggia su una Porsche da 100 mila euro o una Ferrari da 200 mila euro può sopportare senza problemi multe di ogni tipo, per esempio 148 euro e quindi viaggiare impunemente a 180/190 orari di tachimetro.

    Il caso diventa clamoroso in situazioni limite, quelle da pirati della strada: chi si lancia a 200 Km/h effettivi in autostrada (oltre 210 di tachimetro) invece di finire dritto in galera come avviene negli Stati Uniti se la cava con una multa di 370 euro. E solo se dichiara chi c'era al volante (cosa che ovviamente non fa nessuno) subisce la decurtazione di 10 punti dalla patente, la sospensione del permesso di guida da 1 a 3 mesi e poi il provvedimento di inibizione alla guida del veicolo, nella fascia oraria che va dalle ore 22,00 alle ore 7,00 del mattino, per i tre mesi successivi alla restituzione della patente di guida. Inoltre, se il titolare di patente commette una ulteriore violazione nel corso del biennio, la sospensione della patente è da 8 a 18 mesi. Una severità insomma, solo teorica, aggirabile facilmente con l'obolo dei 250 euro...

    Lo studio, dettagliatissimo, dei "veri limiti italiani" arriva dall'Asaps, associazione amici della Polizia stradale che da anni si batte con tutte le forze per i temi della sicurezza stradale e non da qualche club di scatenati amanti della velocità o delle supercar. "Non vogliamo spingere nessuno a comportamenti illeciti, spiega Giordano Biserni, il punto è che ormai in Italia guidano tutti al limite della disponibilità di spesa e sarebbe semplicemente ipocrita non riconoscerlo: sarebbe bene invece colmare questo lacuna normativa che rende possibile viaggiare, senza pesanti conseguenze, ben oltre i limiti di velocità".

    Difficile dare torto a Biserni: nel 2007 la sola Polizia Stradale ha rilevato 2.527.110 infrazioni al codice, il 7,3% in più rispetto al 2006, ritirato 76.392 patenti (+8%) e cancellato 3.370.539 punti (+22,8%). Italiani brava gente, ma non al volante.
    (10 gennaio 2008)

    Se poi a chi guida sotto l'effetto di droga o alcol gli ridiamo la patente dopo 6 mesi....vabbe che siamo un paese che riesce a fare fare pubblicita a un balordo che ha fatto fuori 4 persone con un pulmino (o macchina nn ricordo..)
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  2. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #4728035
    Originally posted by massituo
    quest'articolo è un insieme di inesattezze


    Tipo? L'ho postato ma sinceramente qualcosa che non mi torna c'è piu che altro sui punti tolti.
    Poi non ho mai capito la "ovvia questione di sicurezza" sui contachillometri...
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  3. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #4728036
    Originally posted by Giovanni1982
    Non centra una mazza con l'articolo, pero' una cosa che si dovrebbe introdurre in Italia sono le multe sulla base del reddito. Cosi come ora chi ha la macchina per correre continuerà a farlo in barba alle multe.


    Piu che altro sarebbero tutte le sanzioni pecuiniarie a dover essere proporzionali non solo le multe...che poi c è chi dichiara 0 e magari ha 5 palazzine...ma questo è un altro discorso.
    Secondo me la severita dovrebbe essere sul TOGLIERE LA PATENTE x un dato periodo o x sempre a chi commette determinate infrazioni. E controllo SERI quando si fanno i rinnovi...specie in eta avanzate (e alle donne :asd: questa era una battuta :cool: )
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4728037
    Parlo per esperienza(multe) personali.

    La tolleranza mi pare del 10% sul limite di velocità (5 km per 50, 8, per 80 ecc ecc)

    se non segnali chi era alla guida la sanzione è maggiore di 250 euro ed i punti vengono tolti al proprietario del veicolo.

    se fai 200 km la multa è superiore ai 370 se non sbaglio perchè supera i 60km/h...

    il provvedimento di inibizione alla guida del veicolo, nella fascia oraria che va dalle ore 22,00 alle ore 7,00 del mattino
    cioè?uno può guidare nel resto della giornata?patente ad ore?:asd: :asd:
  5.     Mi trovi su: Homepage #4728039
    Originally posted by massituo

    se non segnali chi era alla guida la sanzione è maggiore di 250 euro ed i punti vengono tolti al proprietario del veicolo.


    per esperienza personale so che se non segnali non vengono tolti punti a nessuno ma paghi 400 euro di multa (non so se x tutte le multe, in questo caso x passare col rosso)
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"
  6.     Mi trovi su: Homepage #4728040
    Originally posted by digital_boy84
    per esperienza personale so che se non segnali non vengono tolti punti a nessuno ma paghi 400 euro di multa (non so se x tutte le multe, in questo caso x passare col rosso)


    così io che non ho 400 euro da spendere per sfizio mi ritrovo a dover denunciare che ero io alla guida, beccarmi la multa e vedermi sottratti i punti, mentre il tizio davanti casa mia che ha il porsche e una ditta paga quei soldi e si tiene i suoi bei punti...ste cose le odio....
  7. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4728041
    Originally posted by massituo
    alzare i limiti di velocità...le macchine sono cambiate:cool:


    Io direi più che altro adeguarli dove possibile, perchè in centro abitato cmq devi andare piano, perchè il rischio di investire qualcuno è piuttosto alto, e non alzarli indiscriminatamente perchè le macchien sono cambiate :rolleyes: se tiri sotto uno gli fai male cmq.... :)
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  8. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4728042
    Originally posted by digital_boy84
    per esperienza personale so che se non segnali non vengono tolti punti a nessuno ma paghi 400 euro di multa (non so se x tutte le multe, in questo caso x passare col rosso)


    A me è andata diversamente, non dichiarando chi guidava, hanno tolto punti all'intestatario dell'auto...... :(
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  9.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4728043
    Originally posted by razorbladeromance
    Io direi più che altro adeguarli dove possibile, perchè in centro abitato cmq devi andare piano, perchè il rischio di investire qualcuno è piuttosto alto, e non alzarli indiscriminatamente perchè le macchien sono cambiate :rolleyes: se tiri sotto uno gli fai male cmq.... :)
    ovviamente, parlo soprattutto delle statali, tangenziali&co. Centro abitato i 50 sono giusti, alcune volte addirittura troppi(poche volte pochi)
  10. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4728045
    Originally posted by massituo
    ovviamente, parlo soprattutto delle statali, tangenziali&co. Centro abitato i 50 sono giusti, alcune volte addirittura troppi(poche volte pochi)


    Condivido in pieno.... :)
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  11.     Mi trovi su: Homepage #4728046
    Originally posted by razorbladeromance
    A me è andata diversamente, non dichiarando chi guidava, hanno tolto punti all'intestatario dell'auto...... :(

    la norma che prevedeva la decurtazione all'intestatario del veicolo (se non dichiarava entro 60 giorni dalla multa chi era al volante) è stata ritenuta non adeguata dalla cassazione mi sembra...
    In pratica la norma è entrata in vigore, è stata utilizzata ma dopo è stata rivista perchè ritenuta illegittima.
    A fronte del cambiamento della norma, per poter comunque comminare una sanzione all'automobilista che ha infranto il codice, è stata stabilita la sanzione integrativa di 250 euro in aggiunta alla multa.
    In pratica, chiunque prenda una multa (di qualsiasi importo), per evitare addebito di punti pagherà 250 euro in più...in pratica una buffonata...e quindi torniamo al discorso dei ricchi e dei poveri!
    concordo con giovanni...multe in percentule sul reddito come le tasse e poi vediamo
    1 Superlega (Clausura 2007/08)
    1 Champions Superleague (apertura 2011/12)

  Italia, licenza di correre Ecco come si aggira la legge

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina