1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4730995
    Una ricerca dell'Istat sfata molti luoghi comuni sui reati a sfondo sessuale
    Secondo i dati resi noti dall'istituto solo il 10% delle violenze arriva da stranieri

    Il 90% degli stupri commesso da italiani
    Il rischio maggiore da familiari e conoscenti


    ROMA - Lo stereotipo dello "stupratore medio", secondo molti italiani, è quello dell'immigrato. Ma la realtà è molto diversa. Il sessantanove per cento delle violenze nel nostro Paese è opera di partner, mariti o fidanzati. E solo in sei casi su cento il colpevole è estraneo alla cerchia familiare o delle conoscenze. Tra questi, non più del dieci per cento viene commesso da persone di origine straniera.

    E' quanto risulta da uno studio dell'Istat, che ha aperto nella sua sede centrale il Global Forum sulle statistiche di genere. Secondo i dati raccolti, la maggioranza delle violenze più gravi subite dalle donne è dunque domestica: un vero e proprio ribaltamento dei luoghi comuni sulla pericolosità degli stranieri.

    La ricerca è stata effettuata su un campione di donne di età compresa tra i 16 e i 70 anni e si riferisce al periodo tra gennaio e ottobre 2006.

    "Se anche considerassimo che di questi estranei la metà fossero immigrati - ha spiegato Linda Laura Sabbadini, direttore centrale Istat per le indagini su condizione e qualità della vita - si arriverebbe comunque al tre per cento degli stupri, e se anche ci aggiungessimo il cinquanta per cento dei conoscenti, al massimo si arriverebbe al dieci del totale. Dati in totale contrasto con la percezione diffusa".

    "Nell'immaginario collettivo - continua - gli stupri per le strade sono quasi sempre opera di immigrati. Ma non fare i conti con le statistiche può portare ad orientare in modo errato le priorità e il tipo di politiche".

    Il presidente dell'istituto, Luigi Biggeri, ha ricordato che l'Istat ha avviato e vuole continuare il processo di riforma delle statistiche ufficiali. L'obiettivo è quello di fare luce sui temi caldi che fanno discutere il Paese e sfatare i luoghi comuni che in certi casi dominano l'opinione pubblica.

    "Ma il nostro lavoro non si ferma qui: dovremo porre l'attenzione anche su altre tematiche come la discriminazione, terreno difficilissimo ma che ormai necessita di essere misurato in tutte le sue manifestazioni".


    http://www.repubblica.it/2007/12/se...pri/stupri.html
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4730996
    Originally posted by massituo
    Una ricerca dell'Istat sfata molti luoghi comuni sui reati a sfondo sessuale
    Secondo i dati resi noti dall'istituto solo il 10% delle violenze arriva da stranieri

    Il 90% degli stupri commesso da italiani
    Il rischio maggiore da familiari e conoscenti


    ROMA - Lo stereotipo dello "stupratore medio", secondo molti italiani, è quello dell'immigrato. Ma la realtà è molto diversa. Il sessantanove per cento delle violenze nel nostro Paese è opera di partner, mariti o fidanzati. E solo in sei casi su cento il colpevole è estraneo alla cerchia familiare o delle conoscenze. Tra questi, non più del dieci per cento viene commesso da persone di origine straniera.

    E' quanto risulta da uno studio dell'Istat, che ha aperto nella sua sede centrale il Global Forum sulle statistiche di genere. Secondo i dati raccolti, la maggioranza delle violenze più gravi subite dalle donne è dunque domestica: un vero e proprio ribaltamento dei luoghi comuni sulla pericolosità degli stranieri.

    La ricerca è stata effettuata su un campione di donne di età compresa tra i 16 e i 70 anni e si riferisce al periodo tra gennaio e ottobre 2006.

    "Se anche considerassimo che di questi estranei la metà fossero immigrati - ha spiegato Linda Laura Sabbadini, direttore centrale Istat per le indagini su condizione e qualità della vita - si arriverebbe comunque al tre per cento degli stupri, e se anche ci aggiungessimo il cinquanta per cento dei conoscenti, al massimo si arriverebbe al dieci del totale. Dati in totale contrasto con la percezione diffusa".

    "Nell'immaginario collettivo - continua - gli stupri per le strade sono quasi sempre opera di immigrati. Ma non fare i conti con le statistiche può portare ad orientare in modo errato le priorità e il tipo di politiche".

    Il presidente dell'istituto, Luigi Biggeri, ha ricordato che l'Istat ha avviato e vuole continuare il processo di riforma delle statistiche ufficiali. L'obiettivo è quello di fare luce sui temi caldi che fanno discutere il Paese e sfatare i luoghi comuni che in certi casi dominano l'opinione pubblica.

    "Ma il nostro lavoro non si ferma qui: dovremo porre l'attenzione anche su altre tematiche come la discriminazione, terreno difficilissimo ma che ormai necessita di essere misurato in tutte le sue manifestazioni".


    http://www.repubblica.it/2007/12/se...pri/stupri.html


    io l'ho sempre detto.
    Sono curioso di vedere cosa dice Max quando lo legge!
    La prima Legge del Giornalismo: confermare i pregiudizi esistenti, piuttosto che contraddirli.
    Alexander Cockburn
    Il mio blog
  3.     Mi trovi su: Homepage #4730997
    Originally posted by Mike75
    Sono curioso di vedere cosa dice Max quando lo legge!


    :asd: :asd:

    Cmq che i numeri siano diversi da quello che gli stereotipi vogliono far credere si sapeva, però le statistiche non vanno mai prese per oro colato, per una che dice una cosa, un'altra dice il contrario e solo perchè hanno usato metodi diversi...
  4.     Mi trovi su: Homepage #4730999
    Originally posted by massituo
    Una ricerca dell'Istat sfata molti luoghi comuni sui reati a sfondo sessuale
    Secondo i dati resi noti dall'istituto solo il 10% delle violenze arriva da stranieri

    Il 90% degli stupri commesso da italiani
    Il rischio maggiore da familiari e conoscenti


    gli immigrati sono il 5%(o mi sbaglio?) circa... come dice mike nell'altr thread le notizie si posono dare in vari modi, in questo caso gli stranieri non sono le "vittime"
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4731000
    Originally posted by RECO
    gli immigrati sono il 5%(o mi sbaglio?) circa... come dice mike nell'altr thread le notizie si posono dare in vari modi, in questo caso gli stranieri non sono le "vittime"
    ottima osservazione, ma dipende molto in che punto della scala sociale si trovano. L'emarginazione povertà ecc ecc porta violenza.
  6.     Mi trovi su: Homepage #4731001
    Originally posted by RECO
    gli immigrati sono il 5%(o mi sbaglio?) circa... come dice mike nell'altr thread le notizie si posono dare in vari modi, in questo caso gli stranieri non sono le "vittime"


    Esatto. Poi rispondendo a massituo, è normale che gli stranieri in Italia siano la principale linfa vitale della delinquenza proprio perchè il tipo di immigrazione che abbiamo viene da paesi poveri, ma non è un'accusa è semplicemente una costatazione.
    Il punto è che attaccarli a priori fa male ed è superficiale esattamente come difenderli a priori, questo è un concetto che la gente dovrebbe capire.
  7. _________V_________  
        Mi trovi su: Homepage #4731003
    Originally posted by Giovanni1982
    Esatto. Poi rispondendo a massituo, è normale che gli stranieri in Italia siano la principale linfa vitale della delinquenza



    non mi risulta che le + alte forme di DELINQUENZA sopratutto quelle organizzate come Mafia,Camorra,'ndrangheta e via discorrendo siano in mano a extracomunitari! ;)
  8.     Mi trovi su: Homepage #4731004
    Originally posted by wfw
    non mi risulta che le + alte forme di DELINQUENZA sopratutto quelle organizzate come Mafia,Camorra,'ndrangheta e via discorrendo siano in mano a extracomunitari! ;)


    Ci sei dentro? :asd:

    Certo, sicuramente a livelli alti, ma queste da tre sopracitate si appoggiano spesso a microcriminalità, tipo spaccio di stupefacenti, ed è li che l'immigrato si colloca.
  9.     Mi trovi su: Homepage #4731005
    Originally posted by wfw
    non mi risulta che le + alte forme di DELINQUENZA sopratutto quelle organizzate come Mafia,Camorra,'ndrangheta e via discorrendo siano in mano a extracomunitari! ;)


    non sono in mano ad extracomunitari, gli extracomunitari sono semplicemente la manodopera privilegiata perchè avendo pochissime alternative sono più facilmente disposti a delinquere per sopravvivere.

  extracomunitario=stupratore?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina