1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4733507
    MILANO, 22 gennaio 2008 - I bagliori di un derby per Ronaldinho illuminano Milano. E fanno scoprire le mosse di Inter e Milan in una rincorsa che vede molto interessato anche il ricco Chelsea di Abramovich. L’ammissione di Roberto Mancini sul campione di Porto Alegre rimpicciolisce l’ulteriore frenata di Massimo Moratti. Tutto ciò mentre sull’altro fronte è proprio Adriano Galliani a confermare l’ingresso in scena dei rivali. Un’ammissione che evidentemente testimonia l’attenzione del club di via Turati ad una vicenda cui il presidente Silvio Berlusconi tiene molto.

    L’OFFERTA ROSSONERA - Non a caso, dunque, i rossoneri hanno accelerato i tempi negli ultimi giorni su questo fronte. Ormai da mesi Adriano Galliani ha lasciato ad Ernesto Bronzetti, consulente per la Spagna, la consegna di vigilare sulle mosse di Roberto Assis, il fratello-agente di Ronaldinho. Proprio nei giorni scorsi è stato segnalato in Inghilterra, ma i suoi amici sostengono che era lì solo per seguire le vicende di Wagner Love. Nessun contatto con il Chelsea. Del resto era dicembre quando fu proprio Roberto Assis ad escludere impegni con la società inglese. E fu in quell’occasione che, invece, Ronaldinho confermò la volontà di trasferirsi in Italia, destinazione Milan: la casa italiana dei brasiliani. Una linea di credito sinora rimasta in sospeso per non creare incidenti diplomatici con il Barcellona, preoccupato di chiudere ogni discorso su una cessione al mercato di gennaio. Anche per questo motivo il Milan sinora ha provato a tenere coperte le proprie carte, ma è chiaro che ogni giorno che passa induce i dirigenti milanisti ad uscire un po’ di più allo scoperto. Per ora con il giocatore che ha di fatto raffreddato i rapporti con il Barça dopo aver capito di non poter strappare aumenti di stipendio a Laporta e Soriano. Al contrario il Milan è disponibile a riconoscergli un sostanziale miglioramento.

    LA GABBIA DEI DIRITTI D’IMMAGINE - Al momento, infatti, il club catalano garantisce un ingaggio da circa 8 milioni di euro al netto delle tasse. In più il campione brasiliano è obbligato a dividere al cinquanta per cento con la società gli introiti dei diritti d’immagine. E’ un po’ quel che accadeva a Ronaldo con il Real Madrid. Una formula evidentemente diffusa tra le grandi di Spagna e i loro campioni. Al contrario in Italia questa pratica non appare diffusa. Soprattutto il Milan ormai da qualche anno ha scelto di lasciare ai calciatori la completa autonomia nella gestione della propria immagine. Una soluzione che, ad esempio, è stata decisiva per convincere il Fenomeno a determinate rinunce sulla parte fissa del proprio stipendio. E il Milan pensa di avere successo con questa filosofia anche per Ronaldinho.

    I CONTATTI DELL’INTER - C’è da mettere in preventivo che l’Inter non abbia difficoltà a garantire al brasiliano condizioni economiche altrettanto vantaggiose. Se non superiori. Ma è chiaro che in questo duello varranno molto altri aspetti. Da quello tecnico agli aspetti ambientali. E l’impressione è che le due società milanesi stiano giocando la loro partita proprio su queste sponde in apparenza collaterali. Perciò nei prossimi giorni attendiamoci nuovi sussulti. A dispetto della cautela del presidente nerazzurro, il direttore tecnico Marco Branca ha già fatto i suoi passi con Roberto Assis. Che non gli ha certo chiuso la porta in faccia.
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4733510
    Originally posted by massituo
    Senza togliere nulla a Ronaldinho credo che attualmente sia inutile per il gioco del milan. Creerebbe squilibri allo spogliatoio...e soprattutto i soldi bisogna spenderli altrove


    D'accordo.Difesa e centrocampo obiettivi primari.:approved:

    Ho sentito che si ipotizza un ritorno definitivo alla base di Borriello a giugno.Che ne pensi?Secondo me è inutile.Meglio usarlo come pedina di scambio per ottenere difensori o centrocampisti in Italia o cederlo definitivamente.
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4733511
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    ma l'Inter non credo che andrè su Ronaldinho, Moratti ha già puntato Aguero :P
    neppure io lo credo, anche perchè ronaldinho e ibrahimovic sono molto simili secondo me, la differenza la fa il fisico(di ibra) e la velocità(di ronaldinho). Senza contare che significherebbe mandare via suazo, adriano inutilizzabile(questo forse sarebbe meglio per voi:asd: )...
    Aguero?vedremo, bisogna dimostrarlo di essere fenomeni...e secondo me in spagna è mooooolto più facile
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4733512
    Originally posted by GLOBO
    D'accordo.Difesa e centrocampo obiettivi primari.:approved:

    Ho sentito che si ipotizza un ritorno definitivo alla base di Borriello a giugno.Che ne pensi?Secondo me è inutile.Meglio usarlo come pedina di scambio per ottenere difensori o centrocampisti in Italia o cederlo definitivamente.

    In difesa nel giro di due anni arriveranno zambrotta e probabilmente(me l'ha detto pure lab) mexes...pagando in totale tra i due un 30 mln di euro, poco meno.
    A centrocampo è difficile individuare un giocatore da inserire...io sarei per tenere gli attuali e comprare qualcuno per la panca, gente che corre e con gran fisico.
    Borriello?grande faticatore, non un fenomeno, ma come inzaghi da l'anima...se inzaghi si ritira potrebbe anche tornare alla base e fare la riserva di lusso.
  5. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4733513
    Aguero all'Inter,Crespo torna al Chelsea,Drogba va al Milan e Gila all'Atletico Madrid.:cool:

    Infatti Zambro è il primo che deve arrivare.
    Poi Mexes sarebbe ottimo (ma deve rimanere a Roma. :cry: :cry: :cry: ) altrimenti un bel Sergio Ramos o Zapata.
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  6.     Mi trovi su: Homepage #4733514
    io sulla voglia dell'Inter di affrontare delle spese pazzesche non ci giurerei
    d'accordo che gli introiti sono tanti ma se ricordo bene è anche la società col passivo più alto della A, anche perchè avere 70 giocatori vuol dire avere altrettanti stipendi da pagare.

    Per quanto riguarda Borriello .. sarà un vero stupido se penserà di andare al Milan, perderà edfinitivamente la sua possibilità di affermarsi (ammesso che ne abbia)

  Ronnie: maxi-offerta Milan ma anche l'Inter non molla

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina