1. Stramazzarri torna  
        Mi trovi su: Homepage #4737544
    Vi ricordate Pasquale Bruno? Difensore assai rude, è passato alla storia per i suoi interventi al limite della censura, che gli sono valsi il soprannome di O'Animale (da non confondersi con l'O'Animal, Edmundo). Nella sua lunga carriera ha vestito anche la maglia della Fiorentina, nella stagione 1993/94, quella della serie B ai tempi di Cecchi Gori e Batistuta. Adesso torna a parlare, sulle pagine di Libero, sul calcio di oggi e sui tanti aspetti che non gli piacciono.
    "La prima riflessione obbligatoria - entra subito duro Bruno - è che non abbiamo certo gli arbitri migliori al mondo, come vogliono farci credere. E in più, non vengono aiutati. Basta che tocchino un attaccante e questo si butta a terra, urla, piange come se avesse subito chissà quale fallo". E ancora: "Gli attaccanti italiani pensano solo agli orecchini, ai tatuaggi, alla discoteca e alle veline. Non ho mai sopportato i simulatori: entravo per fargli male, per spaccarli anche a costo di essere squalificato". Il commento su Ibrahimovic, poi, non è esattamente al miele. "Come qualità è un fenomeno, ma per il resto... Mette le mani in faccia a Dessena, afferra per il collo Chiellini, prende per il culo i difensori avversari. E lo tutelano sempre. Non esiste, è inconcepibile! Io facevo paura a gente come Van Basten, Vialli e Serena...figuriamoci a uno come lui".


    :rulez:
  2. _________V_________  
        Mi trovi su: Homepage #4737545
    Originally posted by TonyManero
    Vi ricordate Pasquale Bruno? Difensore assai rude, è passato alla storia per i suoi interventi al limite della censura, che gli sono valsi il soprannome di O'Animale (da non confondersi con l'O'Animal, Edmundo). Nella sua lunga carriera ha vestito anche la maglia della Fiorentina, nella stagione 1993/94, quella della serie B ai tempi di Cecchi Gori e Batistuta. Adesso torna a parlare, sulle pagine di Libero, sul calcio di oggi e sui tanti aspetti che non gli piacciono.
    "La prima riflessione obbligatoria - entra subito duro Bruno - è che non abbiamo certo gli arbitri migliori al mondo, come vogliono farci credere. E in più, non vengono aiutati. Basta che tocchino un attaccante e questo si butta a terra, urla, piange come se avesse subito chissà quale fallo". E ancora: "Gli attaccanti italiani pensano solo agli orecchini, ai tatuaggi, alla discoteca e alle veline. Non ho mai sopportato i simulatori: entravo per fargli male, per spaccarli anche a costo di essere squalificato". Il commento su Ibrahimovic, poi, non è esattamente al miele. "Come qualità è un fenomeno, ma per il resto... Mette le mani in faccia a Dessena, afferra per il collo Chiellini, prende per il culo i difensori avversari. E lo tutelano sempre. Non esiste, è inconcepibile! Io facevo paura a gente come Van Basten, Vialli e Serena...figuriamoci a uno come lui".


    :rulez:



    grande PaSQUALO!! ammazzali tutti e non silenziosamente! :cool:
  3.     Mi trovi su: Homepage #4737547
    Fece fuori anche il grande RADUCIOIU !

    A Brescia lo cacciammo a calci nel deretano il giorno che venne qua a firmare : ANIMALE !
    chi ha un' idea GIUSTA, e' un FOLLE, finche' tutti non capiscono che e' GIUSTA, poi diventa un GENIO, ma lui lo sapeva fin dall' inizio di esserlo, per cui ...

    Bresciani si NASCE, smerdostrisciati SI DIVENTA : c'e' una bella differenza, poveretti
  4.     Mi trovi su: Homepage #4737549
    Originally posted by Mike75
    Concordo pienamente con il mio concittadino


    Conterroneo, si dice ...

    :asd:
    chi ha un' idea GIUSTA, e' un FOLLE, finche' tutti non capiscono che e' GIUSTA, poi diventa un GENIO, ma lui lo sapeva fin dall' inizio di esserlo, per cui ...

    Bresciani si NASCE, smerdostrisciati SI DIVENTA : c'e' una bella differenza, poveretti
  5.     Mi trovi su: Homepage #4737553
    ha pienamente ragione sul concetto. Meno sul metodo.Se nessuno simulasse e tutti dicessero la verità (sia chi fa il fallo sia chi simula o lo subisce) gli arbitri servirebbero giusto per delle cazzate, così come le moviole. e il calcio sarebbe uno sport sano. Guardate che non è così strano... da ragazzetti succedeva così al campetto dopo la scuola...è che noi siamo abituati ad un calcio dove conta ESCLUSIVAMENTE rubare perché è un mondo ESCLUSIVAMENTE governato dal denaro. Se non ci fossero tutti sti soldi, premi etc...ci sarebbe molto più bel gioco, molti meno falli, molto più divertimento. Nessuno lo dice, ma il 99% dei giocatori è falso e ipocrita. Sta zitto se simula, se gli danno un fallo a favore che non c'è, se non gli danno un fallo contro dopo che ha spaccato una gamba ad uno...se fosse uno sport vero, quando si sa di aver sbagliato...non occorerebbe l'arbitro, basterebbe alzar la mano...pochi pochi pochi falli (contrasti, scontri, pseudoostruzioni etc...) toccherebbe decidere all'arbitro...e che vi sembri assurdo o no, questo è il calcio che DOVREBBE ESSERE, ma che non è perché qui conta vincere anche RUBANDO, specie se in gioco ci sono tutti i soldi che ci sono...
    Che schifo.
    Per terre incognite vanno le nostre legioni
    a fondare colonie a immagine di Roma
    "Delenda Carthago"
  6.     Mi trovi su: Homepage #4737555
    Bruno: "E' un calcio di 'fighetti'"
    "E Ibra 'il provocatore'?Lo sistemerei"

    Icona del calcio rude, quello all'inglese trapiantato sui campi nostrani, Pasquale Bruno 'bacchetta' il nuovo pallone italiano. Se la prende con tutti: dagli arbitri, agli attaccanti facili al tuffo al 'provocatore' Ibrahimovic. "Il mio consiglio è di lasciar giocare - dice in un'intervista a 'Libero' -, senza farsi condizionare dai simulatori, dai fighetti isterici. Ibra? Fa quello che vuole, ma io me lo mangerei...".

    Basta prendere un taccuino, avere nel cassetto qualche domanda giusta e lasciare che i 'fumi' facciano il loro e ti regalino una chiacchierata memorabile. Pasquale Bruno è uno che non le ha mai mandate a dire, ci ha sempre messo la faccia, in campo e fuori. Una sfrontatezza, meglio una schiettezza, almeno pari alla ruvidezza delle sue entrate. Perché l'ex 'cuore granata' dal passato bianconero, 'O' Animale', non faceva complimenti con i tacchetti ed evita accuratamente di farne con la lingua. Questo calcio non gli piace, gli sembra una sorta di tradimento rispetto ai suoi tempi e agli eroi che li hanno segnati. "La prima riflessione obbligatoria - entra subito duro Bruno - è che non abbiamo certo gli arbitri migliori al mondo, come vogliono farci credere. E in più, non vengono aiutati. Basta che tocchino un attaccante e questo si butta a terra, urla, piange come se avesse subito chissà quale fallo". Questione di valori, almeno in parte. Tanto è vero che, stando alle considerazioni dell'interessato, quando le nostre squadre giocano in Europa, la figura che fanno i nostri calciatori, a prescindere dai risultati sportivi, non è esattamente quella di persone moralmente corrette e capitani coraggiosi. "Gli attaccanti italiani - sentenzia - pensano solo agli orecchini, ai tatuaggi, alla discoteca e alle veline. Non ho mai sopportato i simulatori: entravo per fargli male, per spaccarli anche a costo di essere squalificato".

    Un tipino tranquillo, insomma, anche ora che davanti ha la televisione e non più avversari in carne ed ossa. Ma non ci sono solo i 'cascatori d'area' a far ribollire il sangue di Bruno. La stoccata rifilata a Zlatan Ibrahimovic è un'altra perla del repertorio. "Come qualità è un fenomeno - ammette l'ex calciatore -, ma per il resto... Mette le mani in faccia a Dessena, afferra per il collo Chiellini, prende per il culo i difensori avversari. E lo tutelano sempre. Non esiste, è inconcepibile! Io facevo paura a gente come Van Basten, Vialli e Serena...figuriamoci a uno come lui". L'altro bocciato illustre è Alex Del Piero. "Non venitemi a raccontare che è un fuoriclasse... Allora Matthaeus e Careca cos'erano? Extraterrestri?". Ce n'è per tutti e guai a contraddirlo

    tgcom.it

    --------------

    :asd:
  7.     Mi trovi su: Homepage #4737558
    Originally posted by TonyManero
    Ha cazzottato Caressa, e ha fatto bene :cool:


    Gli ha dedicato un remake della canzone di Celentano, "Una Caressa in un pugno". :asd:
    ^Mr-Drakula^

    Inquietante Allenatore del temibile Vampiria F.C., il cui Capitano non può che essere il numero 90 (la paura) Canini.

  Vi ricordate Pasquale Bruno? Entra duro anche a parole...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina