1.     Mi trovi su: Homepage #4738054
    Nervi tesi, Montali 'rimanda' Secco
    Il consigliere Juve:"Errori stilistici"

    Il mercato si è tinto di bianco e nero, ma in CdA c'è chi non perdona ad Alessio Secco quanto accaduto nei mesi scorsi, in relazione alle intercettazioni telefoniche che hanno rivelato l'esistenza di contatti tra il ds juventino e Luciano Moggi. Gian Paolo Montali 'bacchetta' il giovane dirigente. "E' chiaro che qualcosa, dal punto di vista stilistico e pratico - spiega -, poteva essere fatto meglio. Ma deve fare esperienza".

    Da cittì del volley non ha mai inserito la 'sordina', sempre schietto fino al corrosivo. Gian Paolo Montali è così, e non perché non pesi le parole ma semplicemente in virtù di una personalità da leader che tanti trofei ha portato nella sua bacheca personale. Il ruolo di consigliere d'amministrazione del nuovo corso bianconero non gli è mai calzato a pennello, ma ora che la nebbia dell'inesperienza comincia pian piano a diradarsi, anche il suo modo di affrontare le sfide sta tornando quello di un tempo. A onor del vero, nella sua reprimenda ha fatto rientrare tutto il nuovo vertice societario, ma quell'aggettivo, quel "stilistici" pronunciato in capo a un ragionamento sugli errori commessi in questi mesi nelle stanze di Corso Galileo Ferraris, risuona come lo sferragliare dopo un frontale con un obiettivo preciso. Ad Alessio Secco sono fischiate le orecchie, senza dubbio. "E' inutile che stiamo qua a raccontarci cose diverse", rincara la dose Montali.

    Quelle telefonate con Luciano Moggi e quell'indugiare su un passato da cancellare in fretta hanno creato più di un imbarazzo. L'ad Jean Claude Blanc aveva già ripreso il diesse bianconero, ma il fatto che qualcuno torni a farlo proprio al termine di una campagna acquisti di gennaio che ha visto la Signora assoluta protagonista è un segnale difficile da ignorare. E l'attenuante della 'linea verde' scelta da Cobolli e dell'inesperienza, almeno a certi livelli, di alcune pedine, non può far finire nel dimenticatoio valutazioni necessarie. "Credo che questa sia una cosa fisiologica in una società - ammette ai microfoni di 'Sky' -, quindi anche il nostro direttore sportivo, da questo punto di vista, ha la necessità di imparare, migliorare e sicuramente mettere a posto alcune cose. Io sono una persona che non va alla ricerca delle colpe, ma della soluzione del problema. Se sorgeranno dubbi dal punto di vista del mercato, dell'acquisto dei giocatori e della loro valorizzazione, sarà necessario intervenire". Una sorta di avviso ai naviganti, quasi un mettere sotto esame tutta la truppa e Secco in particolare. Senza dimenticare che anche Montali, come uomo bianconero, rientra nel novero dei 'laureandi'. "Perché la Juventus deve scegliere persone in cui l'amministratore delegato ha deciso di avere fiducia totale e, quindi, bisogna assolutamente che rendano e diano la propria competenza alla società".

    tgcom.it

    ---------

    Quando c'è l'armonia ! :love:

  Nervi tesi, Montali 'rimanda' Secco

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina