1.     Mi trovi su: Homepage #4745446
    Lo ha dichiarato il presidente della Figc, Giancarlo Abete: "La volontà di raggiungere un accordo c'è; vediamo se ci sarà bisogno di un qualcosa di scritto o di un'intesa tra persone che sono abituate a rispettare gli impegni"

    ZURIGO, 5 febbraio 2008 - Si stringono i tempi per il prolungamento del contratto di Roberto Donadoni. "Se ne parla immediatamente dopo Italia-Portogallo", ha detto Giancarlo Abete, presidente della Figc. L'intenzione di andare avanti con il c.t. del dopo-Lippi anche oltre l'Europeo del 2008 è già stata dichiarata: resta però da definire, più che il contenuto economico e la durata del nuovo accordo (che sarà biennale), se e come legare la permanenza di Donadoni sulla panchina sulla base dei risultati dell'Europeo. "La volontà c'è, la fiducia di raggiungere un accordo anche; vediamo se ci sarà bisogno di un accordo scritto o di un'intesa tra persone che sono abituate a rispettare gli impegni. Se ci sarà una clausola che lega il prolungamento a un buon risultato dell'Europeo? Prima lasciatemi fare la mia proposta a Donadoni", la replica di Abete.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4745447
    Donadoni: fiducia? Meglio scritta

    Ct pensa a rinnovo contratto non legato a risultato Europei

    ZURIGO, 6 FEB - 'Tutti all'Europeo ci poniamo un obiettivo. Ma se si ha fiducia in una persona, credo debba essere totale': lo ha detto Roberto Donadoni. A poche ore dal test amichevole con il Portogallo, il ct azzurro parla del suo contratto: 'Il presidente Abete ha affermato l'intenzione di andare avanti insieme. Mi fa piacere. Al momento giusto ci metteremo a un tavolo e ciascuno fara' le sue valutazioni. Io credo al valore delle parole, ma se c'e' fiducia non c'e' nessun problema a scriverlo...'.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4745449
    Su Donadoni torna l'ombra di Ancelotti

    Si parla di rinnovo, ma c'è una clausola sgradita al ct: semifinali o addio

    Il nuovo contratto di Donadoni è pronto. Ci sono cifra (da 700mila euro a un milione a stagione), data (luglio 2010, al termine dei Mondiali in Sudafrica) e un appuntamento già preso per metterci due belle firme sopra. Però manca lo champagne: Abete sa benissimo che all'inizio della prossima settimana, quando incontrerà il ct in via Allegri, ci sarà poco da festeggiare.

    Il problema è la clausola posta in calce a quel contratto: il mancato raggiungimento delle semifinali ai prossimi Europei farebbe saltare tutto. La Figc non vuole ripetere le esperienze di Sacchi o di Trapattoni, rimasti in sella per contratto nonostante la delegittimazione popolare. Dall'altra parte, però, c'è un Donadoni che non accetta di essere giudicato su una competizione breve: tre partite e - magari solo per iella - puoi andar fuori.

    Qui nasce, ovviamente, l'inghippo: la federazione tira la corda da una parte, il ct la tira dall'altra. E la firma rischia di slittare. Ad libitum. L'ex Livorno potrebbe teoricamente ripetere un Lippi bis: cioè vincere in Austria e Svizzera e poi andarsene sbattendo la porta.

    Per il dopo-Donadoni, vicino o lontano che sia, c'è un solo nome: il successore in pectore Carlo Ancelotti. "Mi vedo allenatore della nazionale", disse una volta il tecnico rossonero, beccandosi i rimbrotti dell'ex compagno di squadra ("Faceva meglio a tacere"). Il Milan non ha mai nascosto la sua disponibilità: "Per la panchina dell'Italia, saremmo pronti a lasciar andare Carletto". E' naturale che in via Turati il sì arriverebbe più volentieri dopo una stagione deludente. Col Milan a caccia di un piazzamento Champions e di un ennesimo podio europeo, da qui a maggio può succedere tutto. Perché il nuovo contratto di Donadoni è pronto, ma la firma no.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4745452
    Abete si complimenta: "Bravo Donadoni"

    ZURIGO - In attesa di incontrarlo per il rinnovo del contratto, il presidente della Figc Giancarlo Abete elogia pubblicamente il ct Roberto Donadoni, che dopo un avvio difficile ha dato la sua impronta all'Italia. "Bravo Donadoni, ha dato continuita' alle prestazioni di questa nazionale, sulla linea delle ultime manifestazioni e della partita in Scozia", ha dichiarato ieri sera Abete al termine della vittoriosa amichevole contro il Portogallo. "E' stata davvero una bella partita. In genere queste amichevoli offrono il rischio di prove tattiche a discapito dello spettacolo", ha proseguito il presidente della Federcalcio. "E invece tutte e due l'hanno giocata, l'Italia meglio. Si vede che c'e' un impianto di squadra, al di la' dei giocatori che cambiano. Su tutti, complimenti a Pirlo: e' stato il vero dominatore del centrocampo".
  5.     Mi trovi su: Homepage #4745453
    La mia sensazione è che Donadoni non goda affatto della fiducia di Abete. Ma dalla sua parte, per ora, ci sono i risultati. Si sta solo aspettando il primo passo falso per cambiare.
    ^Mr-Drakula^

    Inquietante Allenatore del temibile Vampiria F.C., il cui Capitano non può che essere il numero 90 (la paura) Canini.
  6. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4745455
    L'allenatore per le qualificazioni ai mondiali 2012 non sarà Donadoni.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  "Il contratto di Donadoni? Dopo la gara col Portogallo"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina