1.     Mi trovi su: Homepage #4758313
    PALERMO - In tanti hanno provato ad esaudire il sogno proibito di chi non può o non vuole spendere centinaia di migliaia di euro per la mitica 'rossa': gli ultimi a tentare sono stati i componenti di una vera e propria rete delle Ferrari taroccate, scoperti e denunciati in un'operazione che ha coinvolto diverse città italiane.

    Il nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Palermo ha scoperto, in un officina di Licata, nell'agrigentino, una falsa Ferrari F360 pronta per la vendita a un prezzo d'occasione: 20 mila euro. Nell'ambito della stessa indagine, in diverse città italiane, tra cui Asti, Casale Monferrato, Milano, Prato, Taranto e Crotone, le Fiamme gialle hanno posto i sigilli ad altre sei false 'rosse' di vari modelli pronte per la consegna e sette in corso di costruzione. Otto le persone denunciate per associazione a delinquere, truffa, contraffazione, frode e ricettazione.

    Tra gli indagati anche un rivenditore di auto di Trento ed i titolari di alcuni siti internet. Oltre alle auto gli investigatori, che hanno potuto contare sulla collaborazione della casa di Maranello, hanno scoperto e sequestrato alcuni pezzi di ricambio originali, come marchi, cruscotti e volanti, ed altri in vetroresina riprodotti come cofani, portiere e paraurti. Secondo gli investigatori erano pronti per la vendita ad officine che poi avrebbero provveduto all'assemblaggio su chassis di auto per lo più americane.

    Nell'ultimo quarto di secolo sono state trovate decine di falsi. Il quantitativo più consistente è quello scoperto nel cuneese nel 1985, quando furono sequestrate ben 50 Ferrari, perfette imitazioni della mitica Gs del '62.

    Da allora il cavallino rampante ha dovuto superare, nella sua corsa, molti ostacoli, rappresentati da denunce, ricorsi in tribunale, per affermare la propria autentica identita'. Nel 2000 la Casa di Maranello citò in giudizio un carrozziere dell'Oregon, negli Usa, che nella sua officina avrebbe realizzato almeno tre auto false.

    Tra i tentativi di contraffazione più clamorosi degli ultimi anni anche quello scoperto dalla Finanza di Modena nel 2006: il falsario, in quel caso, era originario di Castellammare del Golfo, nel trapanese, ed era riuscito a realizzare due eccellenti imitazioni della Ferrari di Formula Uno F2002.
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4758314
    Il Nucleo della polizia tributaria della Guardia di Finanza di Palermo ha sequestrato una replica della Ferrari F360, mentre in molte altre città, tra Milano, Prato, Taranto, Crotone, Asti, Casale Monferrato sequestrate altre sei auto pronte per la consegna e altre in corso di lavorazione.
    Oltre alle auto, gli investigatori, che hanno potuto contare sulla collaborazione della casa di Maranello, hanno scoperto e sequestrato alcuni pezzi di ricambio originali, come marchi, cruscotti e volanti, ed altri in vetroresina riprodotti come cofani, portiere e paraurti. Tutti gli indagati sono accusati di associazione a delinquere, truffa, contraffazione, frode e ricettazione. Il quantitativo più consistente di auto taroccato è quello scoperto nel cuneese nel 1985, quando furono sequestrate ben 50 Ferrari, perfette imitazioni della mitica Gs del '62.

    http://www.pupia.tv/cronaca/2634/ferrari-false-svendute-50mila-euro.html
    http://www.pupia.tv/includes/popimage.php?a=Ferrari%20F360&s=http://www.pupia.tv/includes/tiny_mce/plugins/filemanager/files/fm/01_immagini/00_altrecategorie/auto_moto/ferrarif360.jpg
    :cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Ferrari false a 20mila euro, otto denunce

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina