1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4758943
    Cosa non ha dovuto sopportare il quartiere napoletano di Pianura in queste settimane. L’obbligo perfido di impegnarsi, con la riapertura di una discarica chiusa da anni, ad assumere il ruolo di pattumiera cittadina per risolvere un’emergenza molto più grande. Ed in più una ribalta negativa che ha assunto purtroppo rilevanza mondiale, descrivendo spesso impropriamente la popolazione di questa realtà confinante con Fuorigrotta come un’accozzaglia di violenti, all’occasione anche malavitosi. Solo per aver manifestato senza soluzione di continuità il loro dissenso. Insomma, al danno si è aggiunta anche la beffa. Ma, fortunatamente, un risarcimento morale sta per essere elargito alla gente pianurese. La squadra di calcio che partecipa al campionato di Eccellenza campana sta volando verso la promozione in serie D, quando mancano 7 giornate alla fine del torneo. Questo Pianura sembra non conoscere ostacoli e, dopo aver incamerato con la Boys Caivanese l’undicesima vittoria consecutiva stagionale, ha oramai scavato un solco con l’inseguitrice Alba Sannio, sconfitta dall’Internapoli tra le mura amiche e ora distante 7 punti. Quello di domenica scorsa è stato in totale il diciannovesimo successo, accompagnato da due pareggi e due sconfitte. Senza contare che i biancazzurri vantano il miglior attacco del girone con 55 gol fatti, e la terza difesa meno bucata, con 16 reti incassate. Numeri che parlano da soli. Gli elementi più rappresentativi di questo team, guidato dal tecnico appena 37enne Enzo Potenza, sono Salvatore Montaperto, attaccante trentenne con un passato nella Primavera del Napoli, e Gennaro Monaco, roccioso difensore centrale di 40 anni che i tifosi di Empoli e Catania hanno visto cimentarsi qualche anno fa nella loro squadra. Il resto della pattuglia è formata da atleti che, nella maggior parte dei casi, non hanno mai messo il muso in tornei più prestigiosi della serie D. Ma il segreto di questo miracolo calcistico che sta inorgogliendo un intero quartiere sta nella passione dei due presidenti, i fratelli Antonio e Lino Cafasso. Hanno portato la loro creatura a due promozioni di fila (dalla Prima Categoria all’Eccellenza), mancando lo scorso anno la terza consecutiva solo per lo strapotere della Casertana, vincitrice alla fine della stagione anche della Coppa Italia regionale. Hanno ristrutturato a loro spese, facendolo diventare un gioiello, lo stadio “Simpatia”, impianto dotato di un manto in erba sintetica e capace di ospitare più di 1.500 spettatori. La società che presiedono ha una struttura ed un’impostazione da far invidia anche a club della regione più rinomati. Non a caso ne è uscito fuori un settore giovanile all’avanguardia, che ha permesso di coinvolgere molti ragazzi in un progetto sano e vincente. Scelta che la scorsa stagione ha consentito alla formazione Juniores di vincere il campionato nazionale di categoria, e di candidarsi seriamente per il bis quest'anno. Nella loro programmazione c’è la dimostrazione solare che a Pianura esiste chi è capace di combinare qualcosa di buono. Il tutto condito dai comportamenti sempre esemplari tenuti dagli aficionados pianuresi, che non hanno mai fatto mancare amicizia ed ospitalità alle tifoserie ospiti. Una cartolina d’altri tempi, ma ancora valida per i denigratori del quartiere della prima e dell’ultima ora. Sono sempre in 600 alle esibizioni mattutine dei biancazzurri. Le partite casalinghe, infatti, si giocano la domenica alla 11. Lo vuole la società, lo desiderano i tifosi, perché il Napoli è sempre il Napoli, la “loro” squadra, e non si può tradire. Nella quotidianità pianurese civiltà e passione sono gli ingredienti distintivi, capaci di fondersi con la capacità organizzativa ed il profilo lungo dei fratelli Cafasso. Signori, per chi non ne fosse a conoscenza, questa è la vera Pianura.

    http://www.tuttomercatoweb.com/index.php?action=read&id=95243

    :cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Pianura, il volto vincente della squadra di calcio

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina