1.     Mi trovi su: Homepage #4762929
    Gli esami hanno confermato lo strappo al bicipite femorale sinistro

    BARCELLONA, 5 marzo - Il Barcellona vola ai quarti di Champions League ma la festa viene rovinata dal nuovo infortunio muscolare di Lionel Messi. Al 34' del primo tempo, infatti, il campione argentino abbandona il campo in lacrime dopo essersi accasciato al suolo tenendosi una gamba. Una disperazione tangibile che proviene dalla consapevolezza della gravità dell'infortunio. Gli esami effettuati oggi hanno confermato lo strappo del bicipite femorale sinistro. Un infortunio che costringerà il piccolo fenomeno argentino a stare fuori almeno sei settimane. Il problema avuto ieri sera è in realtà una ricaduta di un infortunio simile che aveva colpito Messi il 15 dicembre scorso nella gara con il Valencia, costringendolo lontano dai campi per circa un mese.

    RIJKAARD DISPIACIUTO - Frank Rijkaard, tecnico del Barcellona si è detto molto amareggiato per il nuovo ko di Messi: «L’infortunio di Lionel ci lascia con l'amaro in bocca - ha detto a Uefa.com -. È una ricaduta, ed è un brutto momento. Vedremo dopo gli accertamenti clinici, speriamo non sia grave come temiamo. Lo staff medico lavora per evitare che i giocatori si infortunino, come tutti noi del resto. La salute dei giocatori è la cosa più importante. Messi è disperato perché ha già avuto lo stesso infortunio in passato».
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4762934
    e la storia si ripete....è tutto chiaro...ora il napoli prende messi:asd:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4762936
    Originally posted by marcomix
    e la storia si ripete....è tutto chiaro...ora il napoli prende messi:asd:


    Vado a prenderlo a piedi.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4762937
    Originally posted by GLOBO
    Vado a prenderlo a piedi.:cool:


    globo io nn lo voglio fra 10 anni...vai a prenderlo con l'aereo:asd:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  5.     Mi trovi su: Homepage #4762938
    Messi di cristallo: Barça preoccupato

    Sette infortuni in 2 anni: è allarme dopo lo strappo di martedì col Celtic

    Si infila tra gli avversari come una pulce, ma si infortuna come un gigante. A 20 anni, Leo Messi ha collezionato più guai fisici di un veterano del Vietnam. Negli ultimi 24 mesi ha visto più dottori lui di Ronaldo. Breve promemoria: elongazione muscolare, strappo, distorsione alla caviglia, frattura del metatarso, contrattura, strappo e di nuovo strappo. L'ultimo, quello di martedì sera nel ritorno degli ottavi di finale di Champions tra Barcellona e Celtic, lo ha fatto scoppiare in lacrime.

    Messi ha capito subito che non era roba da poco. Il verdetto medico, 24 ore dopo, ha lasciato pochi dubbi: "Lesione al bicipite femorale sinistro, prognosi di 6 settimane", come minimo. Perché stavolta, dopo la serie infinita di infortuni muscolari, i medici del Barça ci andranno coi piedi di piombo. E i tempi, inevitabilmente, si allungheranno. Di sicuro, il nuovo fenomeno argentino salterà sei gare di campionato, i quarti di Champions e tutta la fase finale di Coppa del re.

    Ma nelle lacrime di Messi, martedì sera al Camp Nou, c'erano un'amarezza e una paura più profonde della contingenza. Perché il sospetto, a questo punto, è che il problema sia strutturale. Qualcuno, a Barcellona, associa gli infortuni di oggi ai problemi di crescita e ai trattamenti farmacologici di ieri. La risposta la darà solo il tempo. Contro cui Messi, nelle prossime settimane, giocherà la partita più importante: dopo aver saltato la finale di Champions del 2006 per lo stesso motivo, stavolta, in caso di ultimo atto, vuole esserci. Medici permettendo.
  6.     Mi trovi su: Homepage #4762939
    Originally posted by Pezzotto
    [B]Messi di cristallo: Barça preoccupato

    Sette infortuni in 2 anni: è allarme dopo lo strappo di martedì col Celtic

    Si infila tra gli avversari come una pulce, ma si infortuna come un gigante. A 20 anni, Leo Messi ha collezionato più guai fisici di un veterano del Vietnam. Negli ultimi 24 mesi ha visto più dottori lui di Ronaldo. Breve promemoria: elongazione muscolare, strappo, distorsione alla caviglia, frattura del metatarso, contrattura, strappo e di nuovo strappo. L'ultimo, quello di martedì sera nel ritorno degli ottavi di finale di Champions tra Barcellona e Celtic, lo ha fatto scoppiare in lacrime.

    Messi ha capito subito che non era roba da poco. Il verdetto medico, 24 ore dopo, ha lasciato pochi dubbi: "Lesione al bicipite femorale sinistro, prognosi di 6 settimane", come minimo. Perché stavolta, dopo la serie infinita di infortuni muscolari, i medici del Barça ci andranno coi piedi di piombo. E i tempi, inevitabilmente, si allungheranno. Di sicuro, il nuovo fenomeno argentino salterà sei gare di campionato, i quarti di Champions e tutta la fase finale di Coppa del re.

    Ma nelle lacrime di Messi, martedì sera al Camp Nou, c'erano un'amarezza e una paura più profonde della contingenza. Perché il sospetto, a questo punto, è che il problema sia strutturale. Qualcuno, a Barcellona, associa gli infortuni di oggi ai problemi di crescita e ai trattamenti farmacologici di ieri. La risposta la darà solo il tempo. Contro cui Messi, nelle prossime settimane, giocherà la partita più importante: dopo aver saltato la finale di Champions del 2006 per lo stesso motivo, stavolta, in caso di ultimo atto, vuole esserci. Medici permettendo. [/B]


    :ciaociao: :ciaociao:

    Ciao Messi... :asd:

  Dramma Messi, un mese e mezzo out

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina