1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4770149
    Proseguendo con gli argomenti seri proposti da Beppo mi sento di ripescare questo.
    Quando avrò tempo farò anche un articolo sul mio blog (ma per ora non ne ho per niente).
    Intanto mi sembra giusto aprire questo thread nel quale ricopio pari pari una risposta che avevo fatto a Max per la sua campagna elettorale, perchè l'argomento è importante e mi sembra giusto portare alla conoscenza di tutti queste cose.

    I fondamentalisti sono di 3 tipi e ci sono in TUTTE le religioni (dove più e dove meno), tutti e 3 i tipi di fondamentalisti vogliono come dice la parola stessa un ritorno alle fondamenta della religione, vogliono che la religione sia le fondamenta della vita.
    I tre tipi sono:

    - Fondamentalisti puritani che sono quelli che predicano la non violenza, ma vedono Dio in ogni cosa di ogni secondo della vita, sono quelli bigotti che vorrebbero una società perfetta che segua il loro credo religioso. Questo gruppo di fondamentalisti non ha alcun contatto con la politica

    - I Fondamentalisti teocratici sono come quelli di prima, ma in più vogliono che non solo la società, ma anche lo stato scelga le fondamenta della religione e le segua. Questo gruppo potrebbe talvolta usare la violenza

    - I Fondamentalisti nichilisti sono quelli che usano la religione come pretesto politico, sono quelli che usano la violenza per arrivare ai loro scopi. Questo gruppo, come gli altri, è presente in tutte le religioni, anche in quella cristiana.

    Fatta questa premessa continuo dicendoti che i terroristi islamici sono ovviamente del terzo gruppo e usano la religione come pretesto politico, ma in realtà con la religione non c'entrano nulla.
    Se fosse come dici tu userebbero i loro kamikaze con il solo scopo di uccidere quelli di religione diversa dalla loro, invece con i kamikaze uccidono in Afghanistan e in Iraq paesi a larga maggioranza musulmana, quindi uccidono chi crede nella stessa religione molto più di chi non crede nella loro (gli attentati dell'11 settembre e via discorrendo sono assolutamente politici e non religiosi).
    Inoltre fai altri due errori.
    Tu colleghi musulmani a terrorista.
    Ebbene sai quanti musulmani ci sono nel mondo?
    Sono un miliardo e trecento miloni, la seconda religione per adepti dopo il cristianesimo, ma la prima se scindi il cristianesimo nelle sue varie correnti cattolici, protestanti, ortodossi ecc..
    I terrosisti islamici sono qualche milione, contando non solo i terroristi ma anche i semplici simpatizzanti, quindi tu generalizzi prendendo come esempio lo 0.1% di loro.
    Inoltre il restante 99,9% non condivide assolutamente il fondamentalisto nichilista e anzi lo deplora per il fatto di uccidere e per il fatto di far odiare tutti i musulmani dalle persone che come te generalizzano perchè sono ignoranti in materia e si fanno trasportare dall'informazione faziosa e di parte che danno i media sull'argomento.
    Infine l'altro errore che fai è collegare musulmani=arabi, ma invece i primi 5 stati del mondo con più musulmani non sono assolutamente arabi e ci sono ad esempio l'India e l'Indonesia.
    In India addirittura la maggioranza musulmana subisce la violenza degli integralisti induisti.
    Altro errore che si fa generalmente è dire che i musulmani sono tutti preghiera e religione ed invece da varie statistiche fatte in Italia, risulta che le tre moschee che ci sono in Italia (quelle di Roma, Milano e Catania) non sono molto frequentate, così come anche i luoghi di preghiera che i musulmani sono costretti a crearsi in vecchi magazzini visto che non hanno altri posti, ed in realtà i musulmani frequentano poco le funzioni religiose (un po' come noi) e pregano soprattutto in privato, ma i momenti dedicati alla preghiera in generale non sono più dei nostri.
    Quindi cade anche lo stereotipo dei musulmani arabi e dei musulmani totalmente dediti alla preghiera.
    Credo di averti scritto abbastanza, ma tanto so che non cambierai idea perchè ti fa più comodo ragionare come ragioni in tu in modo da poter inserire nel tuo programma l'odio verso le altre religioni e fomentare quelli che come te non sanno assolutamente nulla della religione musulmana.

    Per chi ne volesse sapere di più consigio il libro "La politica del Sacro" di Gritti (mio professore universitario): libro secondo me interessantissimo.
    La prima Legge del Giornalismo: confermare i pregiudizi esistenti, piuttosto che contraddirli.
    Alexander Cockburn
    Il mio blog

  Perchè Musulmano non vuol dire terrorista

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina