1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4772034
    Viaggio nella giustizia sportiva del calcio minore nell'ultimo mese: chi innaffia l'arbitro, chi morde l'avversario, chi esulta in accappatoio e chi si fa chiamare mister. ma sta fuori dal campo


    MILANO, 21 marzo 2008 - Qui non ci sono moviole, processi e tormentoni. Lo chiamano calcio minore, ma le emozioni non mancano. Ecco alcune delle sanzioni più curiose direttamente dai comunicati ufficiali del giudice sportivo (dilettanti e giovanili) dell'ultimo mese.
    OGGETTI CONTUNDENTI - Ammenda di 290 euro al Football Five Siderno 94 (calcio a 5 C1, Calabria): "per lancio di una pigna all’indirizzo dell’arbitro che lo colpiva alla schiena senza causare dolore, a fine gara". Ammenda di 100 euro al Gianola (I categoria, Lazio): "per avere i propri sostenitori lanciato, a fine gara sul terreno di giuoco, una panchina di plastica senza colpire". Ammenda di 200 euro al Manduria Sport (Promozione Puglia): "propri sostenitori lanciavano in campo un rotolo da imballo senza conseguenze".
    A VOLTE RITORNANO - Squalifica per 4 gare a Campitiello Roberto (Antica Taurania Calcio a 5, serie D Campania): "espulso per doppia ammonizione, si accomodava in panchina, rifiutando di allontanarsi dal terreno di giuoco, sebbene ripetutamente invitato dall’Arbitro; a seguito di una realizzazione di una rete della propria squadra, rientrava sul terreno di giuoco in accappatoio".
    SPALTI INFESTATI - Ammenda di 200 euro al Gaeta s.r.l. (Eccellenza, Lazio): "prima della gara, i Vigili del Fuoco bonificavano la zona delle tribune, destinata alla tifoseria ospite da residui di materiale di scarto ittico".
    ARRAMPICATORI - Ammenda di 60 euro alla Sangiorgese (I categoria, Campania): "propri sostenitori salivano sull'attico dei locali attigui ai bordi del terreno di giuoco e ingiuriavano la panchina ospite".
    IL MORSO - Squalifica per 4 gare a Mauricio Castillo Ferdinand (Ardor Lazzate, Promozione Lombardia): "per aver morso la mano all’avversario facendolo sanguinare".
    L'INNAFFIATORE - Squalifica per 3 gare a Saporiti Davide (Vignate calcio, I Categoria Lombardia): "perché al termine della gara bagnava, usando la canna per lavare le scarpe, il direttore di gara".
    TOCCATA E FUGA - Squalifica fino al 9/4/2008 a Bonino Andrea (Stronese, III categoria, Biella): "a fine gara rivolgeva frasi ingiuriose all’arbitro. Lo raggiungeva e da dietro colpiva con una pacca la spalla del direttore di gara, senza procurargli dolore. Velocemente si allontanava, e facendogli il gesto dell’ombrello reiterava le offese".
    SOLISTI IN CORO - Squalifica per 4 gare a De Bari Francesco e Parisi Nicola (Giovinazzo, Allievi Puglia): "perché a fine gara, gridava all’indirizzo dell’arbitro frasi ingiuriose e gravemente offensive, superando con tono di voce e gestualità inequivoca gli altri compagni di squadra, anch’essi uniti al coro di insulti".
    ALTRIMENTI CI ARRABBIAMO - Squalifica per 4 gare a Nioi Giuseppe (Decimese Aurora e Decimo, Eccellenza Sardegna): "alla notifica dell'espulsione per fallo di gioco, insultava ripetutamente e trivialmente l’arbitro e un assistente; invitato ad allontanarsi, intimava all’arbitro di tacere se voleva evitare di essere preso a calci".
    FURBI - ammenda di 150 euro allo Jaguar (I Categoria, Abruzzo): "per lancio di palloni in campo da parte di propri sostenitori, con l’intento di far perdere tempo".
    FERISCE PIU' LA PENNA… - Inibizione a svolgere ogni attività fino al 30/6/2008 al signor Ferri Lino (Montecassiano, II categoria, Marche): «per avere, a fine gara, tenuto un comportamento ingiurioso nei confronti dell’arbitro e per averlo colpito con un giornale sulla spalla, senza peraltro causare alcun dolore».
    SERVIZIO LAVANDERIA - Ammenda di 100 euro alla Sammargheritese (Eccellenza, Liguria): "al termine della gara, il direttore di gara trovava la porta del proprio spogliatoio spaccata, e si rendeva conto che qualcuno era entrato all’interno bagnando i vestiti della terna arbitrale. Non mancavano né oggetti di valore né denaro".
    LUI CHI E'? - Ammenda di 100 euro all’Accademia Sandonatese (Juniores fascia B, Lombardia): "perché persona non identificata dall’arbitro, chiamata "mister" dai calciatori, dall’esterno della recinzione del terreno di gioco, disturbava lo svolgimento della gara rivolgendo all’arbitro frasi offensive e dando direttive ai calciatori".
    TERZO TEMPO PIEMONTESE - Squalifica fino al 31/10/2008 a Usai Davide (Fossano calcio, Eccellenza, Piemonte): "al termine della gara, offendeva gravemente e ripetutamente un assistente arbitrale, inoltre nella zona degli spogliatoi lo prendeva per entrambe le orecchie stringendole e girandole con forza, provocandogli un forte rossore ed un acuto dolore e continuando a minacciarlo".
    LOVE BOAT - Ammenda di 400 euro all’Isili (Promozione, Sardegna): "I sostenitori della squadra, in numero di circa 50, saliti sul traghetto per Portoscuso su cui si trovava l'arbitro, gli si avvicinavano e gli rivolgevano minacce ed ingiurie, tanto da indurre il capitano del natante a fargli proseguire il viaggio nella cabina di comando; analoga condotta ingiuriosa e minacciosa gli stessi sostenitori tenevano dopo l'attracco a Portoscuso, desistendo solo per l'intervento della forza pubblica".
    TERZO TEMPO VENETO - Squalifica per 5 gare a Gottardello Matteo (Campetra, Allievi Padova): "per comportamento di disprezzo e gravemente irriguardoso verso l'arbitro, infatti, a fine gara, prima di stringergli la mano con la stessa si soffiava volutamente il naso e sporcava quella del direttore di gara".


    http://www.gazzetta.it/Calcio/Primo_Piano/2008/03_Marzo/21/giudice.shtml



    :asd: :asd: :asd:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  2. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4772035
    TERZO TEMPO VENETO - Squalifica per 5 gare a Gottardello Matteo (Campetra, Allievi Padova): "per comportamento di disprezzo e gravemente irriguardoso verso l'arbitro, infatti, a fine gara, prima di stringergli la mano con la stessa si soffiava volutamente il naso e sporcava quella del direttore di gara".


    Questa me la segno..... :asd: :asd: :asd:
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.

  Pesce marcio in tribuna?200 euro di multa

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina