1. Stramazzarri torna  
        Mi trovi su: Homepage #4772871
    Questo è il racconto di quello che considero una assurdità.

    Sabato 22 marzo 2008, ore 13.40, sono in coda per poter prendere un biglietto per assistere alla gara con la Lazio quando mi sento dire che non posso avere alcun biglietto…

    La mia gravissima colpa? NON RISIEDO IN TOSCANA!

    E a nessuno importa che mi sia alzato alle 5:15 del mattino per poter venire a Firenze a vedere la mia squadra del cuore. A nessuno importa che io, cresciuto in una famiglia di milanisti, mi sia convertito alla fede viola all’età di 18 anni guardando la partita di ritorno del primo turno della Coppa delle Coppe contro il Gloria Bistrita. A nessuno importa che sia venuto a vedere il primo gol della Florentia Viola (contro il Prato coppa italia di serie C) o che sia venuto a festeggiare la promozione in C1 contro il Sassuolo. Perché la cosa che veramente importava sabato… era solo la mia residenza!

    Io che ho la colpa di vivere a Cantù, ma la fortuna di avere un padre toscano e l’orgoglio di tifare per la squadra di una regione a cui sento di appartenere non posso entrare allo stadio! E questa è una forma di razzismo tanto grave quanto gli insulti ai giocatori di colore!

    Ho visto rifiutare i biglietti ad un padre di Lecco che portava i suoi bambini a vedere la Fiorentina! E poi si vuole che le famiglie tornino allo stadio?? Con che coraggio si fanno certi proclami se poi si impedisce alla gente di poter ENTRARE!

    La Fiorentina è dei tifosi! Non solo dei residenti in Toscana!

    E vi posso assicurare che per chi, come me, vive lontano da Firenze, ha talmente poche occasioni di vedere la propria squadra che certe privazioni sono ancora più difficili da accettare.

    Alberto Pera



    :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:
  2. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4772873
    Originally posted by TonyManero
    Questo è il racconto di quello che considero una assurdità.

    Sabato 22 marzo 2008, ore 13.40, sono in coda per poter prendere un biglietto per assistere alla gara con la Lazio quando mi sento dire che non posso avere alcun biglietto…

    La mia gravissima colpa? NON RISIEDO IN TOSCANA!

    E a nessuno importa che mi sia alzato alle 5:15 del mattino per poter venire a Firenze a vedere la mia squadra del cuore. A nessuno importa che io, cresciuto in una famiglia di milanisti, mi sia convertito alla fede viola all’età di 18 anni guardando la partita di ritorno del primo turno della Coppa delle Coppe contro il Gloria Bistrita. A nessuno importa che sia venuto a vedere il primo gol della Florentia Viola (contro il Prato coppa italia di serie C) o che sia venuto a festeggiare la promozione in C1 contro il Sassuolo. Perché la cosa che veramente importava sabato… era solo la mia residenza!

    Io che ho la colpa di vivere a Cantù, ma la fortuna di avere un padre toscano e l’orgoglio di tifare per la squadra di una regione a cui sento di appartenere non posso entrare allo stadio! E questa è una forma di razzismo tanto grave quanto gli insulti ai giocatori di colore!

    Ho visto rifiutare i biglietti ad un padre di Lecco che portava i suoi bambini a vedere la Fiorentina! E poi si vuole che le famiglie tornino allo stadio?? Con che coraggio si fanno certi proclami se poi si impedisce alla gente di poter ENTRARE!

    La Fiorentina è dei tifosi! Non solo dei residenti in Toscana!

    E vi posso assicurare che per chi, come me, vive lontano da Firenze, ha talmente poche occasioni di vedere la propria squadra che certe privazioni sono ancora più difficili da accettare.

    Alberto Pera



    :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:


    Da quanto si dice che in verità si vuole che la gente non vada allo stadio???? Altro che famiglie, la verità è questa.... si vuole mandar via la gente dagli stadi, punto. :rolleyes:
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4772875
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    ho un amico che dalla provincia di vicenza è andato a vedere Inter-Juve, come ha fatto? :rolleyes:
    c'era la vendita libera o gli hanno preso il biglietto ;)
    Per Fiorentina-LAzio ad esempio la vendita era riservata ai residenti :)
    Frequentando lo stadio ti assicuro che le misure fin qui adottate servono a tenere lontano la gente dallo stadio tutti senza distinzioni fra buoni e cattivi.
    Non so se si vuole questo l'unica cosa certa é che in Italia non riuscendo a far applicare le regole/leggi si procede proibendo a priori a tutti senza distinzioni fra buoni e cattivi, non so se dietro ci sia la volontà di allontanare la gente dallo stadio di sicuro così facendo si perde sempre a prescindere :)
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  4.     Mi trovi su: Homepage #4772877
    Originally posted by TonyManero
    Questo è il racconto di quello che considero una assurdità.

    Sabato 22 marzo 2008, ore 13.40, sono in coda per poter prendere un biglietto per assistere alla gara con la Lazio quando mi sento dire che non posso avere alcun biglietto…

    La mia gravissima colpa? NON RISIEDO IN TOSCANA!

    E a nessuno importa che mi sia alzato alle 5:15 del mattino per poter venire a Firenze a vedere la mia squadra del cuore. A nessuno importa che io, cresciuto in una famiglia di milanisti, mi sia convertito alla fede viola all’età di 18 anni guardando la partita di ritorno del primo turno della Coppa delle Coppe contro il Gloria Bistrita. A nessuno importa che sia venuto a vedere il primo gol della Florentia Viola (contro il Prato coppa italia di serie C) o che sia venuto a festeggiare la promozione in C1 contro il Sassuolo. Perché la cosa che veramente importava sabato… era solo la mia residenza!

    Io che ho la colpa di vivere a Cantù, ma la fortuna di avere un padre toscano e l’orgoglio di tifare per la squadra di una regione a cui sento di appartenere non posso entrare allo stadio! E questa è una forma di razzismo tanto grave quanto gli insulti ai giocatori di colore!

    Ho visto rifiutare i biglietti ad un padre di Lecco che portava i suoi bambini a vedere la Fiorentina! E poi si vuole che le famiglie tornino allo stadio?? Con che coraggio si fanno certi proclami se poi si impedisce alla gente di poter ENTRARE!

    La Fiorentina è dei tifosi! Non solo dei residenti in Toscana!

    E vi posso assicurare che per chi, come me, vive lontano da Firenze, ha talmente poche occasioni di vedere la propria squadra che certe privazioni sono ancora più difficili da accettare.

    Alberto Pera
    :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:




    :eek: :eek: :unpazzo:
    SIGNORI SI NASCE, ED IO MODESTAMENTE LO NACQUI'

    [URL=http://imageshack.us][/URL] [URL=http://imageshack.us][IMG]http://img464.imageshack.us/img46
  5. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #4772879
    Mah... una delle tante stranezze che abbiamo qua in Italia.
    Che schifezza!:nah:
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.
  6.     Mi trovi su: Homepage #4772882
    Originally posted by lallo
    c'era la vendita libera o gli hanno preso il biglietto ;)
    Per Fiorentina-LAzio ad esempio la vendita era riservata ai residenti :)
    Frequentando lo stadio ti assicuro che le misure fin qui adottate servono a tenere lontano la gente dallo stadio tutti senza distinzioni fra buoni e cattivi.
    Non so se si vuole questo l'unica cosa certa é che in Italia non riuscendo a far applicare le regole/leggi si procede proibendo a priori a tutti senza distinzioni fra buoni e cattivi, non so se dietro ci sia la volontà di allontanare la gente dallo stadio di sicuro così facendo si perde sempre a prescindere :)
    come fai a distinguere i buoni dai cattivi? è questo il problema

  ► La lettera di un tifoso: "Ma che colpa abbiamo noi???"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina