1.     Mi trovi su: Homepage #4775861
    Arbitrerà il francese Duhamel. Il Bayern di Toni contro il Getafe

    ROMA, 1 aprile - Dopodomani andata dei quarti di finale di Coppa Uefa. La Fiorentina, unica squadra italiana ancora in corsa, ospita al Franchi il Psv Eindhoven. Il Bayern Monaco di Toni, invece, deve vedersela con il Getafe. Chiudono il quadro Rangers-Sporting Lisbona e Bayer Leverkusen-Zenit San Pietroburgo.

    IL PROGRAMMA - Questo il programma completo

    ANDATA QUARTI (ritorno 10 aprile)
    1) Bayer Levekusen (Ger)-Zenit San Pietroburgo (Rus)
    2) Glasgow Rangers (Sco)-Sporting Lisbona (Por)
    3) Bayern Monaco (Ger)-Getafe (Spa)
    4) FIORENTINA-Psv Eindhoven (Ola)

    SEMIFINALI, POSSIBILE DERBY TEDESCO (and. 24 aprile, rit. 1 maggio)
    A - Vincente 1 Vs Vincente 3
    B - Vincente 2 Vs Vincente 4

    FINALE (14 maggio a Manchester)

    PER I VIOLA UN DIRETTORE DI GARA FRANCESE - Sarà il francese Laurent Duhamel ad arbitrare Fiorentina-Psv Eindhoven, partita di andata dei quarti di finale di Coppa Uefa in programma giovedì a Firenze. Gli assistenti saranno i francesi Stephane Duhamel e Christoph Capelli. Quarto uomo Olivier Thuai.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4775862
    «Fiorentina, dovrai aggredire il Psv»

    Prandelli: «Si può vincere»

    FIRENZE, 2 aprile – Lasciato alle spalle la sconfitta contro l’Udinese in campionato, la Fiorentina si presenta domani sera di nuovo in campo al Franchi per il primo atto dei quarti di finale di Coppa Uefa. Gli stimoli europei possono dare al gruppo viola quel pizzico di energia capace di fare la differenza, tanto più che molti degli infortuni e degli acciacchi sono ormai alle spalle. Prandelli spiega come imposterà la partita: «Attaccando gli spazi sappiamo di poter mettere in difficoltà il Psv, cercheremo di disputare una grande prestazione come quella contro l’Everton che poi ci ha permesso di passare il turno. Dovremo alzare i ritmi anche perché abbiamo recuperato una ottima condizione fisica, infatti spero di recuperare tutti gli indisponibili: gli unici dubbi sono su Gamberini e Ujfalusi, per i quali dovremo decidere nelle prossime ore. Specialmente per Tomas fino a domani non potremo fare ipotesi».

    IL CALCIO OLANDESE HA INSEGNATO A COSTRUIRE GIOCO - Idee guida: giocare un calcio collettivo e aggredire gli olandesi: «Giocheremo contro una squadra molto forte, dovremo essere bravi nello stare in partita sempre. Dovremo essere attenti contro un calcio totale, partendo dai difensori nel possesso palla a terra: il Psv è espressione di quel calcio olandese che ha insegnato tanto a tutti. Hanno sempre pensato a costruire gioco anziché a distruggerlo».

    PSV OSSO DURO – Duttilità tattica e consapevolezza delle proprie potenzialità sono le doti che il tecnico viola riconosce come asse portante della squadra olandese: «Anche sotto il profilo della personalità sono molto pericolosi, perché hanno grande sicurezza nei propri mezzi: sono capaci di passare con facilità dalla difesa a tre a quella a quattro e questo dimostra che hanno saputo lavorare bene in questi anni. Sarà una gara dura ma affascinante. Hanno tre o quattro giocatori che tentano spesso l’uno contro uno. Farfan? Lo conosciamo più di altri, ma ce ne sono altri altrettanto interessanti. Temo il loro possesso palla finalizzato nelle ripartenze brevi. Dovremo essere bravi nel portarli in situazioni che non conoscono bene pressandoli già dalla linea difensiva».

    LA FIORENTINA CI CREDE – I quarti di finale di Coppa Uefa sono un traguardo eccezionale, pensando ora a quando è partita, tre anni fa, l’avventura di Prandelli sulla panchina viola; ma può essere ancora un punto di partenza, e non di arrivo: «Noi crediamo nella possibilità di passare il turno. I tifosi sono del nostro stesso avviso e per questo ci proveremo fino alla fine. Se poi troveremo qualcuno più forte di noi gli faremo i complimenti. Per fare risultato dovremo rivedere in questa partita i tre anni passati e qualsiasi cosa succeda fare comunque i complimenti a questi ragazzi».

    OBIETTIVI? LOTTARE GARA PER GARA – Sarebbe sbagliato, a questo punto, pensare solo al campionato: l’idea di risparmiare energie per una sola competizione è sbagliato alle fondamenta, perché avere due traguardi aiuta a restare concentrati e a trovare energie mentali estremamente utili per il rush finale della stagione: «Obiettivi? La Fiorentina deve pensare gara dopo gara, senza scegliere un obiettivo principale. Puntiamo ad entrambe, ma vogliamo continuare a pensare solo e soltanto alla gara di domani… Era un sogno per noi e i tifosi andare avanti in coppa e vogliamo assaporare queste sensazioni in campo il più a lungo possibile».
  3.     Mi trovi su: Homepage #4775863
    Psv: «Vogliamo la semifinale»

    FIRENZE, 2 aprile - Non sarà facile ma l'ottimismo non manca in casa del Psv. Il quarto di finale contro la Fiorentina non fa dormire sogni tranquilli all'allenatore olandese Sef Vergoossen: «La Fiorentina è una squadra che gioca un buon calcio, non fa il catenaccio. Cercheremo di fare almeno un gol, per noi sarebbe molto importante». Psv e Fiorentina sembrano somigliarsi. Almeno a detta dei due tecnici che dipingono le squadre allo stesso modo. Vergoossen parla dei viola così come Prandelli aveva descritto gli olandesi. «La Fiorentina è molto brava nel cambiare gioco anche a gara in corso». Ma ciò che spaventa gli olandesi è il centrocampo viola. «È un ottimo reparto e viene utilizzato da filtro per l'attacco».

    VICINI AL TITOLO NAZIONALE - Il Psv, vicino ai festeggiamenti per il quarto titolo olandese consecutivo, non si snaturerà al Franchi. «Noi giocheremo nel nostro modo, come sappiamo, senza cambiare. Conosciamo l'importanza della Fiorentina e il loro valore, e proveremo a far vedere la nostra bravura».
  4.     Mi trovi su: Homepage #4775865
    Fiorentina-PSV Ehindoven, le probabili formazioni

    Solo stamattina Prandelli scioglierà gli ultimi dubbi di formazione. Difesa in emergenza, centrocampo con gli uomini contati e attacco con una piccola incertezza. Se tra i pali ci sarà, come di consueto, Sebastien Frey, quello che sarà lo schieramento difensivo è tuttora un grosso punto interrogativo. Gamberini e Ujfalusi saranno valutati in mattinata: figurano entrambi tra i convocati, ma se per il primo c'è fiducia, per il terzino ceco potrebbe prospettarsi un avvicendamento a favore di Jorgensen. Ecco che la Fiorentina si schiererebbe con il danese sulla destra, Gamberini e Kroldrup o Dainelli al centro e Gobbi sulla sinistra, anche se Pasqual ha rifiatato contro l'Udinese e potrebbe essere lui la scelta dal primo minuto. A centrocampo Liverani, al rientro dopo la squalifica in campionato, con Donadel ed uno tra Kuzmanovic (favorito) e Montolivo. In attacco Santana titolare obbligato in virtù dello spostamento di Jorgensen in difesa e del forfait di Semioli, sulla sinistra Mutu ed al centro Pazzini in vantaggio su Vieri.

    Nel Psv, Vergoossen pare intenzionato a schierare un 4-3-3 speculare rispetto allo schieramento viola. Gomes, brasiliano dei miracoli, tra i pali, difesa a quattro con Kronkamp sulla destra, Marcellis e Salcido centrali, Rajkovic più di Zonneveld sulla sinistra, in virtù del probabile forfait di Alcides. Regista basso agirà Simons, ai suoi lati Mendez e l'australiano Culina. Tridente d'attacco con il peruviano Farfan e l'olandese Afellay rispettivamente sugli out destro e sinitro, con Koevermans punta di peso centrale.

    FIORENTINA: Frey, Jorgensen (Ujfalusi), Gamberini (Kroldrup), Dainelli, Gobbi (Pasqual), Liverani, Donadel, Kuzmanovic (Montolivo), Santana, Mutu, Pazzini.

    PSV: Gomes, Kronkamp, Marcellis, Salcido, Rajkovic (Alcides), Simons, Mendez, Culina, Farfan, Afellay, Koevermans.
  5.     Mi trovi su: Homepage #4775866
    Fiorentina fiduciosa, il Psv perde i pezzi

    Gli olandesi perdono Farfan e Afellay. Prandelli si affida a Pazzini

    FIRENZE, 9 aprile - Le notizie più confortanti per la Fiorentina arrivano dal Philips Stadion di Eindhoven dove si è allenato il Psv. Rispetto alla gara d’andata, la formazione olandese, vicina alla conquista del suo quarto titolo nazionale consecutivo, dovrà rinunciare a Farfan (squalificato) ed Afellay (infortunato), i suoi giocatori più rappresentativi e soprattutto le due ali di una squadra che punta molto sul gioco sui corridoi esterni. Il tecnico Vergoossen ha recuperato però il portiere brasiliano Gomes (inseguito a lungo dal Milan), dopo l’infortunio di Firenze. Dopo l’allenamento del mattino a Firenze, la formazione viola si imbarcherà all’areoporto di Peretola e raggiungerà Eindhoven intorno alle tre del pomeriggio.

    PAZZINI TITOLARE - Prandelli ha ancora qualche dubbio, ma ha già fatto la scelta più importante: Pazzini guiderà l’attacco e Vieri andrà in panchina. La Fiorentina dovrebbe presentarsi con questa formazione, schierata col 4-3-3: Frey; Ujfalusi, Gamberini, Krøldrup, Gobbi; Kuzmanovic, Donadel, Montolivo; Jørgensen, Pazzini, Mutu.
  6. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4775867
    Originally posted by Pezzotto
    dovrà rinunciare a Afellay (infortunato)


    Bella Eindovhen.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  7.     Mi trovi su: Homepage #4775869
    Prandelli: «Fiorentina, attacca il Psv»

    EINDHOVEN, 9 aprile - Prandelli ci crede. E non lo nasconde: «Sono convinto che ce la possiamo fare». E’ così che il tecnico viola ha preparato il ritorno col Psv Eindhoven. L’1-1 del Franchi si può trasformare in una qualificazione dei viola. «Dobbiamo tenere un ordine per tutta la partita e poi essere bravi a restare corti perchè loro, nel possesso palla e nella tecnica, sono una grande squadra. Dobbiamo restare compatti e ordinati. Tutto questo cercando di attaccare più possibile. La gara dell’andata ce la ricordiamo bene, è inutile pensare che con due o tre contropiedi si possa far gol». Senza un filo di emozione: «Stranamente sono molto tranquillo. Ho visto gli ultimi due allenamenti della squadra e per questo mi sento sereno. Del resto, a inizio stagione avremmo messo la firma per ritrovarsi, ad aprile, ai quarti di finale in Coppa e al quarto posto in campionato».

    Ha deciso la formazione, anche se non la ufficializza. Giocheranno tre punte, con Santana al posto di Jorgensen. Questa la Fiorentina contro il Psv: Frey; Ujfalusi, Gamberini, Krøldrup, Gobbi; Kuzmanovic, Donadel, Montolivo; Santana, Pazzini, Mutu. Di là mancheranno Afellay e Farfan. «Sono due ottimi giocatori, il Psv ha una rosa vasta». Altri suggerimenti: «Dovremo essere mentalmente pronti a più fasi della gara. Sono convinto che anche una grande squadra come il Psv può concedere qualcosa e in quel momento possiamo vincere la partita. Come mi aspetto gli olandesi? Inzieranno a giocare per fare gol, saranno importanti i primi minuti. Noi non dovremo restare troppo bassi, ma dovremo aggredirli. Siamo obbligati a fare gol, non pensiamo proprio a una partita di contenimento».

    Milleottocento tifosi viola saranno domani sulle tribune del Philips Stadion. «Sono tanti e se siamo qui è anche grazie a loro. Hanno sempre voluto la Fiorentina in Europa e anche per loro sarà una festa». Il finale è in linea con un pensiero annunciato in altre occasioni, un messaggio rivolto alla società: «Se arriveremo lì dove tutti vogliamo arrivare (in Champions Leaague, ndr), dovremo essere preparati». Come dire: dovremo fare una Fiorentina più forte, adeguata alla grande Coppa. Impossibile non essere d’accordo.
  8.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4775870
    Originally posted by digital_boy84
    finale Bayern-Fiorentina ma nn so se ci saranno molte speranze di portare la coppa in italia
    secondo me se arriva in finale la fiore vince, speriamo, è da tanto che nessuna italiana vince l'uefa...guarda te se ci deve partecipare il milan per vincerla:asd: :asd: :asd:

  Uefa, giovedì Fiorentina-Psv

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina