1. _________V_________  
        Mi trovi su: Homepage #4776605
    come dicevano i pirla dei telcronisti della RAI ieri... "ah guardate nemmeno una protesta per il rigore mancato, in italia invece.... bisogna imparare dagli inglesi""




    http://www.gazzetta.it/Calcio/Estero/Primo_Piano/2008/04_Aprile/03/rassegnastampa.shtml

    LONDRA, 3 aprile 2008 -. E’ furibondo, Arsene Wenger. E, ripensando al tocco proibito in area di Dirk Kuyt su Alexander Hleb (non sanzionato dall’arbitro con il rigore, ma con un semplice calcio d’angolo), ne avrebbe anche tutte le ragioni. Una rabbia incontenibile, quella del tecnico francese, esplosa sui giornali del mattino, all’indomani del pareggio per 1 a 1 contro il Liverpool all’Emirates Stadium che rischia di complicare non poco il cammino in Champions League dell’Arsenal. Come capita spesso in questi casi, i più perfidi sono stati i tabloid e se il Sun ha aperto la sua pagina sportiva con un “Kuyt is a Dirky Rat” (in pratica, “Kuyt è un impostore”) sparato a caratteri cubitali, il Daily Star ha parlato di “Dirty Dirk” (“sporco Dirk”), mentre il Daily Mirror ci è andato ancora più pesante, insinuando che la svista macroscopica dell’arbitro olandese Pieter Vink – soprannominato “uccello cieco” nella natia Olanda, dice il tabloid – sia riconducibile al fatto che il fischietto orange è originario di Noordwijkerhout, paesino dal nome impronunciabile distante appena cinque chilometri da quello di Kuyt, ovvero Katwijk aan Zee. Insomma, un conflitto d’interessi in salsa olandese, ironicamente trasformato nel titolo “Thank You Very Ducth”. E lo stesso, spiacevole dubbio serpeggia anche negli articoli di Times e The Independent, sebbene i toni siano più pacati e si neghino esplicite accuse di favoritismo, mentre il Guardian ha preferito puntare sulle legittime rimostranze dei Gunners per il torto subìto (“siamo stati derubati, c’era un rigore evidente”, ha tuonato Wenger subito dopo la gara) e il Daily Mail ha dato spazio alla difesa d’ufficio di Kuyt, che ha ammesso di conoscere l’arbitro Vink, ma di non aver avuto alcun aiuto da parte sua. “Penso abbia preso la decisione giusta – ha detto l’olandese dei Reds – perché ho toccato Hleb, ma non gli ho tirato la maglia e non l’ho trattenuto”. A chiudere, il Daily Telegraph che, pur sottolineando il rigore non concesso dal direttore di gara, ha incolpato l’Arsenal del pareggio per l’incapacità di concretizzare le occasioni avute.

    LA ROMA CONTRO RONALDO – Non sono piaciute Oltremanica le accuse dei giocatori e dell’entourage della Roma (David Pizarro e Bruno Conti in testa) nei confronti di Cristiano Ronaldo, definito “presuntuoso” e “indisponente” per non aver portato rispetto agli avversari in campo, sciorinando un repertorio di “numeri” (colpi di tacco e dribbling stretti) che sono sembrati solo un modo per irridere gli avversari. “A dispetto del fatto che sia un campione, è davvero arrogante e ha ancora parecchio da imparare quanto a sportività”, ha riconosciuto Pizarro, mentre Conti ha rincarato la dose, definendo Ronaldo “un ragazzino che deve ancora maturare”. Apriti cielo. La stampa inglese, che spesso nelle polemiche ci sguazza, si è buttata a pesce e se il Daily Telegraph parla di una Roma “irritata dall’arroganza di Ronaldo”, il Guardian dà spazio alla difesa del portoghese (“Non ho niente contro i miei avversari, questo è solo il mio modo di giocare a calcio. Ho sempre avuto questo atteggiamento e ce lo avrò sempre”), mentre per il Daily Mail i romanisti non sanno perdere, come dimostra il loro attacco “pieno di bile” nei confronti della stella del Manchester United che, dalle colonne del Daily Mirror, si autoproclama “re di Champions League”.


    bah!

    ah già Wenger non è inglese e forse nemmeno l'Arsenal è una squadra inglese!

    :sbam:
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4776606
    Originally posted by wfw
    mentre il Daily Mirror ci è andato ancora più pesante, insinuando che la svista macroscopica dell’arbitro olandese Pieter Vink – soprannominato “uccello cieco” nella natia Olanda, dice il tabloid – sia riconducibile al fatto che il fischietto orange è originario di Noordwijkerhout, paesino dal nome impronunciabile distante appena cinque chilometri da quello di Kuyt, ovvero Katwijk aan Zee.


    Noordwijkerhou e Katwijk aan Zee.:eek: :eek: :eek:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4776609
    Originally posted by wfw
    da quelle parti si abbrevia e si dice:

    "abito a NOORD"

    e gli altri rispondono

    "allora sei un polentone!"


    :D


    :asd:

    Ho visto la cartina dell'OLANDA.Ce ne sono anche altri che fanno rabbrividire.:asd:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  bisonga imparare...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina