1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4782478
    Rita Levi Montalcini (Torino, 22 aprile 1909) è una scienziata italiana.

    È stata insignita del premio Nobel per la medicina nel 1986 e nominata senatrice a vita nel 2001, è socia nazionale dell'Accademia dei Lincei per la classe delle Scienze Fisiche.

    Dopo aver studiato medicina all'università di Torino, dove all'età di vent'anni entrò nella scuola medica dell'istologo Giuseppe Levi, iniziò gli studi sul sistema nervoso che avrebbe proseguito per tutta la sua vita, salvo alcune brevi interruzioni nel periodo della seconda guerra mondiale. Si è laureata nel 1936.

    Nel 1938, in quanto ebrea sefardita, fu costretta dalle leggi razziali del regime fascista ad emigrare in Belgio con Levi, dove continuò le sue ricerche in un laboratorio casalingo. Sino all’invasione tedesca del Belgio è ospite dell’istituto di neurologia dell’Università di Bruxelles. Siamo nella primavera del 1940. La Levi Montalcini torna a Torino ed allestisce un laboratorio di fortuna a casa in una collina vicino ad Asti, dove con il suo maestro Giuseppe Levi inizia a fare ricerca sullo sviluppo del sistema nervoso negli embrioni di pollo.

    I suoi primi studi (degli anni 1938-1944) sono dedicati ai meccanismi di formazione del sistema nervoso dei vertebrati.

    Nel 1947 accettò l'invito a proseguire le sue ricerche al Dipartimento di Zoologia della Washington University (nello stato statunitense del Missouri), dove rimase fino al 1977.

    Nel 1951-1952 scoprì il fattore di crescita nervoso noto come NGF (Nerve Growth Factor), che gioca un ruolo essenziale nella crescita e differenziazione delle cellule nervose sensoriali e simpatiche. Per circa trent'anni proseguì le ricerche su questa molecola proteica e sul suo meccanismo d'azione, per le quali nel 1986 è stata insignita del Premio Nobel per la medicina insieme al biochimico statunitense Stanley Cohen. Nella motivazione del Premio si legge: «La scoperta del NGF all'inizio degli anni cinquanta è un esempio affascinante di come un osservatore acuto possa estrarre ipotesi valide da un apparente caos. In precedenza i neurobiologi non avevano idea di quali processi intervenissero nella corretta innervazione degli organi e tessuti dell'organismo».

    Dal 1961 al 1969 ha diretto il Centro di Ricerche di Neurobiologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Roma) in collaborazione con l'Istituto di Biologia della Washington University, e dal 1969 al 1979 il Laboratorio di Biologia cellulare. Dopo essersi ritirata da questo incarico "per raggiunti limiti d'età" continua le sue ricerche come ricercatore e guest professor dal 1979 al 1989, e dal 1989 al 1995 lavora presso l'Istituto di Neurobiologia del CNR con la qualifica di superesperto. Le sue indagini si concentrano sullo spettro di azione del NGF, utilizzando tecniche sempre più sofisticate. Studi recenti hanno infatti dimostrato che esso ha un'attività ben più ampia di quanto si pensasse: non si limita ai neuroni sensori e simpatici, ma si estende anche alle cellule del sistema nervoso centrale, del sistema immunitario ematopoietico e alle cellule coinvolte nelle funzioni neuroendocrine.

    Dal 1993 al 1998 ha presieduto l'Istituto dell'Enciclopedia Italiana. È membro delle più prestigiose accademie scientifiche internazionali, quali l'Accademia Nazionale dei Lincei, l'Accademia Pontificia, l'accademia nazionale delle scienze detta dei XL, la National Academy of Sciences statunitense e la Royal Society. È stata nominata senatore a vita dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi il 1° agosto del 2001. Ha ricevuto numerosi altri riconoscimenti: fra l'altro quattro lauree honoris causa delle Università di Uppsala (Svezia), Weizmann-Rehovot (Israele), St. Mary (Usa) e Bocconi (Milano). Ha vinto inoltre il Premio internazionale Saint-Vincent, il Feltrinelli, e il premio "Albert Lasker" per la ricerca medica.

    È inoltre da sempre molto attiva in campagne di interesse sociale, per esempio contro le mine anti-uomo o per la responsabilità degli scienziati nei confronti della società. Nel 1992 ha istituito, assieme alla sorella gemella Paola, la Fondazione Levi Montalcini, in memoria del padre, rivolta alla formazione e all'educazione dei giovani, nonché al conferimento di borse di studio a giovani studentesse africane a livello universitario, con l'obiettivo di creare una classe di giovani donne che svolgano un ruolo di leadership nella vita scientifica e sociale del loro paese.

    Particolarmente sensibile ai temi della difesa dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile, nel 1998 ha fondato la sezione italiana di Green Cross International, ong riconosciuta dalle Nazioni Unite e presieduta da Mikhail Gorbaciov, di cui è consigliere. Significativo l'impegno sulla prevenzione e sulle conseguenze ambientali e sociali delle guerre e dei conflitti legati allo sfruttamento delle risorse naturali, con particolare riferimento alla protezione e all'accesso alle risorse idriche.


    Con la vittoria dell'Unione di Romano Prodi alle elezioni politiche del 2006, la Levi-Montalcini, in qualità di senatrice a vita, ha accordato la fiducia al governo Prodi II. Ha rifiutato la presidenza del Senato provvisorio in periodo di elezione del presidente stesso, che le spettava per anzianità, a causa di una ridotta capacità visiva. Ha dichiarato di aver votato Franco Marini in tutti gli scrutini. Il momento della sua votazione è stato accolto dagli applausi dei senatori dell'Unione. La Montalcini ha continuato a sostenere tenacemente il governo Prodi fino alla sua caduta, pur senza partecipare ai lavori delle commissioni parlamentari.

    Tra le numerose iniziative scientifiche, ha recentemente fondato un nuovo centro di ricerca sul cervello a Roma, l'EBRI (European Brain Research Institute), in collaborazione con la Fondazione S. Lucia e il CNR.

    Nell'ottobre del 2007 l'ex ministro Francesco Storace ha contestato in maniera inusitata la legittimità dell'apporto della Levi-Montalcini alla stabilità del secondo Governo Prodi, ironizzando sull'età della senatrice e suggerendo di fornirla di un paio di stampelle . Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, schierandosi con la Levi Montalcini, ha censurato l'intervento di Storace, aprendo una "querelle" politica che si è risolta con una denuncia per offesa all'onore o al prestigio del Presidente della Repubblica articolo 278 del Codice Penale ai danni di Storace. Negli stessi giorni la Lega Nord ha proposto un emendamento alla legge finanziaria per : "eliminare gli stanziamenti ad hoc per la fondazione Ebri (European brain research institute) della senatrice a vita Rita Levi Montalcini". È intervenuta in Aula, per motivare la sua non partecipazione alla votazione dell'emendamento della Lega per "conflitto d'interesse", con le seguenti parole: "Signor Presidente, io non voterò, ma ringrazio molto quanti si rendono conto dell'attività svolta dall'istituto EBRI per la scienza italiana. Sono veramente molto grata a tutti coloro che si rendono conto di quanto stiamo facendo per la scienza, che mai è stata così utilmente portata avanti. Grazie infinite". L'emendamento della Lega Nord è stato in seguito respinto a larghissima maggioranza con 173 voti contrari, 57 astenuti e 75 voti a favore.

    Il 22 gennaio 2008 ha ricevuto la laurea honoris causa in biotecnologie industriali all'Università degli Studi di Milano-Bicocca.

    Il 23 febbraio 2008, nell'Aula Magna "Galileo Galilei" dell'Università di Padova, ha ricevuto il Premio "Luigi Coppola" - Città di Gallipoli (premio per la ricerca) ed il Sigillo della Città di Padova.

    Il 29 aprile 2008 presiederà il Senato della Repubblica nella prima seduta della XVI Legislatura

    Curiosità


    * Nel 2006 la Montalcini ha scritto una canzone per i Jalisse che ha partecipato, invano, alle selezioni per il Festival di Sanremo 2007.
    * Rita Levi Montalcini è nata lo stesso giorno di Indro Montanelli.

    Bibliografia

    * Muhm, Myriam : "Vage Hoffnung für Parkinson-Kranke"- Überlegungen der Medizin-Nobelpreisträgerin Rita Levi Montalcini , Süddeutsche Zeitung, Nr. 293, 22. Dezember 1986
    * Levi Montalcini, Rita Elogio dell'imperfezione, Gli elefanti Saggi, Garzanti, 1999 (nuova edizione accresciuta).
    * Rita Levi-Montalcini, Origine ed Evoluzione del nucleo accessorio del Nervo abducente nell'embrione di pollo, Tip. Cuggiani, 1942
    * Rita Levi-Montalcini, Elogio dell'imperfezione, Garzanti, 1987
    * Rita Levi-Montalcini, NGF : apertura di una nuova frontiera nella neurobiologia, Roma Napoli, 1989
    * Rita Levi-Montalcini, Sclerosi multipla in Italia : aspetti e problemi, AISM, 1989
    * Rita Levi-Montalcini, Il tuo futuro, Garzanti, 1993
    * Rita Levi-Montalcini, Per i settanta anni della Enciclopedia italiana, 1925-1995, Istituto della Enciclopedia italiana, 1995
    * Rita Levi-Montalcini, Senz’olio contro vento, Baldini & Castoldi, 1996
    * Rita Levi-Montalcini, L’asso nella manica a brandelli, Baldini & Castoldi, 1998
    * Rita Levi-Montalcini, La galassia mente, Baldini & Castoldi, 1999
    * Rita Levi-Montalcini, Cantico di una vita, Raffaello Cortina Editore, 2000
    * Rita Levi-Montalcini, Un universo inquieto, 2001
    * Rita Levi-Montalcini, Tempo di mutamenti, 2002
    * Rita Levi-Montalcini, Abbi il coraggio di conoscere, 2004
    * Rita Levi-Montalcini, Tempo di azione, 2004
    * Rita Levi-Montalcini, Eva era africana, 2005
    * Rita Levi-Montalcini, I nuovi Magellani nell’er@ digitale, 2006
    * Rita Levi-Montalcini, Tempo di revisione, 2006
    * Rita Levi-Montalcini, Rita levi-Montalcini racconta la scuola ai ragazzi, 2007

    Onorificenze [modifica]
    Cavaliere di Gran Croce Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria

    Cavaliere di Gran Croce Ordine al merito della Repubblica Italiana
    «Roma, 8 gennaio 1987»

    * Il 31 maggio 1990, l'Università di Urbino le conferisce la laurea honoris causa in scienze biologiche.
    * Il 18 settembre 2001, l'Università di Bologna le conferisce la laurea honoris causa in medicina veterinaria.
    * Il 17 dicembre 2002, l'Università di Ferrara le conferisce la laurea honoris causa in farmacia.
    * Il 19 giugno 2004, l'Università del Sannio le conferisce la laurea honoris causa in economia e commercio.
    * Il 4 ottobre 2006, l'Università di Perugia le conferisce la laurea honoris causa in comunicazione multimediale.
    * Il 27 ottobre 2006, il Politecnico di Torino le conferisce la laurea honoris causa in ingegneria biomedica.
    * Il 22 gennaio 2008, l'Università degli Studi di Milano-Bicocca le conferisce la laurea specialistica honoris causa in biotecnologie industriali.
    * Il 23 febbraio 2008, nell'Aula Magna dell'Università di Padova, ha ricevuto il Premio Luigi Coppola - Città di Gallipoli (premio per la ricerca) ed il Sigillo della Città di Padova.

    Il Comune di Roma le ha conferito la cittadinanza onoraria.


    :)
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  2. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #4782481
    Originally posted by massituo
    bela fixa:cool:

    Tu scherzi, ma lo sai che forse ha un mezzo fidanzato?
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4782484
    Originally posted by beppojosef
    Tu scherzi, ma lo sai che forse ha un mezzo fidanzato?
    lallo! :asd:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  4. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #4782485
    Originally posted by Pezzotto
    lallo! :asd:

    Lallo se non ha l'accento trasteverino non le caga nemmeno :asd:
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.
  5. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4782486
    Originally posted by massituo
    bela fixa:cool:


    :asd: :cool:


    Ansa.23 apr.Rita Levi Montalcini dichiara "Massituo mi ha conquistata". :eek:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  6. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #4782489
    Originally posted by GLOBO
    :asd: :cool:


    Ansa.23 apr.Rita Levi Montalcini dichiara "Massituo mi ha conquistata". :eek:


    :asd: :asd:
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.
  7.     Mi trovi su: Homepage #4782490
    Guardate un po' quà ... è disgustoso ...

    http://www.ilgiornale.it/

    L'articolo poi, è senza ritegno ...

    SCANDALOSA RITA

    Nel giorno del suo compleanno Rita Levi Montalcini è stata colta in flagrante! L’illustre scienziata, titolare di ricerche internazionali e ricca di plausi accademici, ma famosa soprattutto per aver stampellato il governo Prodi votando sistematicamente la fiducia all’esecutivo dell’insaccato, è stata vista a spasso per Roma! Di notte e con l’auto blù! E nemmeno da sola se è per questo! La vegliarda ha infatti partecipato ad una festa in suo onore che si è svolta in centro a Roma, in un prestigioso ristorante. Prestigiosi gli ospiti ma se gran parte erano suoi colleghi, il vero scandalo è stata la presenza di alcuni politici della sinistra che chi per motivi elettorali, vedi Rutelli, chi per farsi vedere, vedi Veltroni, hanno cercato di dimostrare un’interesse che sono ben lungi dal provare. La sinistra sconfitta cerca di proteggere se stessa finanziando eventi di rappresentanza che hanno il sapore di un pagamento per “servizi resi”, e null’altro che questo! Scandalo nello scandalo la rossa ammaliatrice, si è accompagnata ad un giovine (rispetto a lei quasi tutti sono da considerarsi giovani) di aspetto discutibile e sicuramente tesserato per il Partito Democratico, con il quale è stata poi vista allontanarsi in auto (blù!) verso l’albergo pagato personalmente dal Mortadella con i soldi della presidenza del consiglio!! Il giovane in questione è stato infine identificato e pare trattasi di un facinoroso componente dell’amministrazione pubblica del comune di Roma, con chiare appartenenze a gruppi politicizzati di matrice eversiva di cui non è stato reso noto il nome ma solo lo pseudonimo con il quale è conosciuto … Lallo pare ….


    Non ho parole ...
    http://community.videogame.it/forum/t/277854/
  8. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4782492
    Originally posted by SCA-TTANTE
    Guardate un po' quà ... è disgustoso ...

    http://www.ilgiornale.it/

    L'articolo poi, è senza ritegno ...

    SCANDALOSA RITA

    Nel giorno del suo compleanno Rita Levi Montalcini è stata colta in flagrante! L’illustre scienziata, titolare di ricerche internazionali e ricca di plausi accademici, ma famosa soprattutto per aver stampellato il governo Prodi votando sistematicamente la fiducia all’esecutivo dell’insaccato, è stata vista a spasso per Roma! Di notte e con l’auto blù! E nemmeno da sola se è per questo! La vegliarda ha infatti partecipato ad una festa in suo onore che si è svolta in centro a Roma, in un prestigioso ristorante. Prestigiosi gli ospiti ma se gran parte erano suoi colleghi, il vero scandalo è stata la presenza di alcuni politici della sinistra che chi per motivi elettorali, vedi Rutelli, chi per farsi vedere, vedi Veltroni, hanno cercato di dimostrare un’interesse che sono ben lungi dal provare. La sinistra sconfitta cerca di proteggere se stessa finanziando eventi di rappresentanza che hanno il sapore di un pagamento per “servizi resi”, e null’altro che questo! Scandalo nello scandalo la rossa ammaliatrice, si è accompagnata ad un giovine (rispetto a lei quasi tutti sono da considerarsi giovani) di aspetto discutibile e sicuramente tesserato per il Partito Democratico, con il quale è stata poi vista allontanarsi in auto (blù!) verso l’albergo pagato personalmente dal Mortadella con i soldi della presidenza del consiglio!! Il giovane in questione è stato infine identificato e pare trattasi di un facinoroso componente dell’amministrazione pubblica del comune di Roma, con chiare appartenenze a gruppi politicizzati di matrice eversiva di cui non è stato reso noto il nome ma solo lo pseudonimo con il quale è conosciuto … Lallo pare ….


    Non ho parole ...



    Infame... :asd: :asd: :asd: :asd:


    E cmq auguri Rita! :approved:
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.

  99 volte auguri signora Levi Montalcini !

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina