1. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4782967
    Il 60% degli aventi diritto al voto ha partecipato alle prime elezioni libere dal 1999
    Gli ex insorti hanno ottenuto 217 seggi, contro i 107 degli avversari monarchici
    Nepal, ufficiale la vittoria dei maoisti
    il voto segna la fine della monarchia

    Nepal, ufficiale la vittoria dei maoisti<br />il voto segna la fine della monarchia

    KATMANDU - Gli ex ribelli maoisti del Nepal hanno vinto con ampio margine le elezioni del 10 aprile. I risultati definitivi, resi noti oggi da un responsabile della Commissione elettorale, confermano il successo degli ex insorti che tramite il loro leader Prachanda hanno subito avvertito che il re Gyanendra sarà rimosso al più presto dal trono.

    Il 10 aprile scorso circa il 60% dei quasi 18 milioni di aventi diritto ha partecipato alle prime elezioni libere in Nepal dal 1999. I maoisti hanno ottenuto 217 seggi all'assemblea, contro i 107 degli avversari. Una vittoria a sorpresa che implica l'abolizione della monarchia. Tre giorni fa, il re Gyanendra, aveva escluso un'imminente partenza per l'esilio, precisando di non avere in programma di lasciare il Paese. Il probabile futuro premier, il numero due dell'ex guerriglia maoista, Baburam Bhattarai, gli ha concesso quattro settimane di tempo per lasciare il palazzo, dopo di che "sarà il popolo a costringerlo ad andare via". E al termine di un incontro con gli ambasciatori stranieri e i funzionari dell'Onu, Prachanda ha annunciato che "la prima riunione dell'Assemblea costituente metterà fine alla monarchia e su questo non ci saranno compromessi".

    La commissione elettorale ha reso noto che i maoisti hanno vinto nella tornata con il sistema proporzionale con 3.144.202 voti, che rappresentano il 29,27% del totale. Seguono il Nepali Congress con 2.269.863 (21%) e lo Unified Marxist Leninist (UML) con 2.183.370 voti (20,33%). La legge stabilisce che ci vogliono circa 30.000 voti per ottenere un seggio al proporzionale, quindi sui 335 seggi da assegnare con il metodo proporzionale, i maoisti ne dovrebbero conquistare 100, mentre il Congresso 70 e l'UML 60.

    Sommando questi risultati con quelli dell'uninominale, su 575 seggi i maoisti dovrebbero avere 220 membri nella prossima assemblea costituente, 107 il Nepali Congerss e 93 l'UML. Anche se sono 575 i seggi eletti dal popolo (240 con sistema maggioritario e 335 proporzionale), in realtà l'assembela costituente - che darà la nuova costituzione repubblicana al Nepal - sarà composta da 601. Oltre ai seggi assegnati, ce ne sono altri 26 che vengono occupati da eminenti personalità del Paese.
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.

  Per la felicità di SPP...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina