1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4784759
    CAMERA: FINI NUOVO PRESIDENTE CON 335 VOTI
    Gianfranco Fini è il presidente della Camera dei deputati. Fini è stato eletto al quarto scrutinio con 335 voti.

    AULA APPLAUDE PER ELEZIONE FINI A PRESIDENTE
    Tutti i deputati del Pdl hanno battuto a lungo le mani non appena il presidente di turno della Camera, Pierluigi Castagnetti, ha annunciato il raggiungimento del quorum con il trecentoseiesimo voto per Fini. La figlia, Giuliana, che segue i lavori dalla tribuna riservata agli ospiti ha sorriso. Fini non è presente nell'emiciclo di Montecitorio.
    IERI

    FINI VERSO PRESIDENZA CAMERA, DISCORSO SARA' BIPARTISAN
    (di Milena Di Mauro)

    "E' una giornata come un'altra", prova a minimizzare l'emozione della vigilia Gianfranco Fini, nelle ore in cui i deputati della neo convocata sedicesima legislatura votano per la sua elezione alla presidenza della Camera, che dopo tre fumate nere dovrebbe avvenire domani in tarda mattinata. Il discorso di insediamento è pronto (una copia è stata inviata al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ne ha apprezzato l'obiettivo di creare un "clima di dialogo") e, dice chi è vicino a Fini, sarà pieno di aperture 'bipartisan'. Del resto, il presidente in pectore di Montecitorio ha già detto che intende svolgere il suo ruolo di terza carica dello Stato da "uomo di parte, ma garante di tutti e imparziale". Dopo tre giorni di immersioni a Lampedusa, il leader di An si presenta all'apertura della sedicesima legislatura - quella che é chiamato a presiedere alla Camera - con una abbronzatura che risalta sulla camicia candida. Incontra Berlusconi e Bossi e con loro discute ancora della squadra di governo. Stringe la mano allo sconfitto Walter Veltroni alla buvette di Montecitorio e insieme fissano un colloquio per i prossimi giorni. Fa e riceve decine di telefonate e, tra una chiama e l'altra, in Transatlantico abbraccia neo eletti del Pdl e sorride ai deputati del Pd. Tra le varie chiamate, quella di congratulazioni a Renato Schifani, eletto oggi presidente del Senato. Fini assiste per diverse ore alle lunghe operazioni di voto e intorno all'ora di pranzo lascia Montecitorio per tornare a via della Scrofa, dove trascorre le sue ultime ore da presidente di An in compagnia di Gianni Alemanno e Andrea Ronchi. Diventando il primo presidente della Camera di destra della storia repubblicana, dovrà lasciare infatti la presidenza del partito, che ha mantenuto per 21 anni consecutivi (salvo la breve parentesi di un anno della segreteria Rauti) passando dal Msi ad Alleanza Nazionale, che dopo un ultimo congresso è destinata a sciogliersi nel Popolo della Libertà. Ad ascoltarlo pronunciare il suo primo discorso da presidente della Camera potrebbe esserci la figlia più grande, Giuliana, nata dal suo matrimonio con Daniela Di Sotto, dalla quale Fini é separato dalla scorsa estate. Sicuramente invece non ci sarà la piccola Carolina, nata a dicembre dalla sua unione con Elisabetta Tulliani.

    SENATO: SCHIFANI PRESIDENTE CON 178 SI',4 OLTRE PREVISTO

    (di Alessandra Chini)
    L'azzurro Renato Schifani è il diciottesimo presidente del Senato. Eletto alla prima votazione, ha ottenuto 178 voti a suo favore, quattro in più della maggioranza formata dai senatori di Pdl, Lega ed Mpa. Nel suo discorso di insediamento il nuovo primo inquilino di Palazzo Madama fa un appello alla minoranza per una "legislatura costituente" che si occupi delle riforme. Ma dal Pd, che ha annunciato una opposizione "senza sconti ma propositiva", arriva un primo stop. Per il momento, attacca il leader dei democratici, Walter Veltroni, dalla maggioranza, che ha scelto di 'incassare' tutti gli incarichi istituzionali, non sono arrivati segnali che facciano intravedere la volontà di dialogo, prima precondizione per aprire una fase costituente. Tutto secondo copione nella procedura per l'elezione di Schifani. Il pathos che vide nella scorsa legislatura Franco Marini eletto sul filo e dopo una serie di burrascose sedute, è acqua passata: Schifani incassa i 174 sì della sua maggioranza più quello del senatore a vita Francesco Cossiga e altri tre voti che esulano da quelli di Pdl, Mpa e Lega. Nella votazione si registrano 117 schede bianche e 13 voti vanno alla radicale Emma Bonino che, in mattinata, si candida alla presidenza. Tre sono quelli dei senatori radicali, gli altri dovrebbero provenire dalle file del centrosinistra, visto che i tre dell'Udc fanno sapere di essersi astenuti. Due voti vanno all'azzurro Beppe Pisanu, uno al presidente uscente Marini, e uno rispettivamente ai democratici Giuseppe Lumia, Sergio Zavoli e Paolo Rossi, all'azzurra Maria Elisabetta Alberta Casellati e ad Helga Thaler del gruppo per le Autonomie. Martedì è prevista, invece, la seduta per l'elezione dell'ufficio di presidenza con i quattro vice presidenti, i tre questori e gli otto segretari d'Aula. Dopo la proclamazione, Schifani fa un discorso istituzionale, ringrazia la capogruppo del Pd uscente, Anna Finocchiaro, cita i valori della Costituzione e invita a una "feconda stagione di riforme condivise". Il Pd, però, chiude. "Per ora - attacca Veltroni - non ci sono stati segni di una politica del dialogo, anche se noi rimaniamo disponibili. Per una legislatura dal carattere costituente ci vuole la volontà politica di chi ha vinto e per ora non si è registrata". E' mancato, infatti, il segnale che attendevano i democratici, cioé una scelta condivisa sulle presidenze dei due rami del Parlamento.

    NAPOLITANO, IL 6 CONSULTAZIONI, BENE IMPEGNO DIALOGO

    (dall'inviato Giulio Benedetti)
    La crisi politica "si avvia a una rapida soluzione" e dopo l'insediamento dei Presidenti di Senato e Camera le consultazioni per la formazione del nuovo Governo dovrebbero iniziare il 6 maggio. E' dalla città austriaca di Graz, dove partecipa al vertice informale di otto capi di Stato europei, che il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha delineato nel tardo pomeriggio i tempi dell'avvio della nuova legislatura. "Penso - ha detto il Capo dello Stato - che il 5 si costituiranno i gruppi parlamentari e il 6 pomeriggio posso iniziare le consultazioni". Secondo Napolitano sull'insediamento del Parlamento è "tutto come prevedibile e previsto. C'era una maggioranza ampia per l'elezione di Schifani. Domani ci sarà la quarta votazione e - ha aggiunto - di sicuro l'elezione di Fini". Mostrando dei fogli che teneva in mano entrando nell'albergo che lo ospita a Graz dopo la prima giornata di lavori con i sette colleghi europei, Napolitano ha spiegato di aver "dato un'occhiata al discorso di Schifani, e - ha aggiunto - ho potuto anche guardare la bozza dell'intervento di Fini". Per il Capo dello Stato "sono interventi molto misurati, preoccupati di contribuire a un clima di dialogo, di confronto e - ha detto - mi auguro che tutto ciò sia poi confermato dagli sviluppi successivi". Napolitano dovrebbe incontrare i neo-presidenti delle Camere forse già domani al suo rientro dall'Austria previsto nel pomeriggio. Oggi a Graz, Napolitano ha risposto anche a una domanda dei giornalisti sulle ultime dichiarazioni del leader della Lega, Umberto Bossi, che ha parlato di "trecentomila uomini sempre a disposizione" e di fucili "sempre caldi". "Ho visto - ha affermato Napolitano - che Berlusconi li ha definiti di carta. Questa disputa se siano di carta, se siano caldi o se possano essere di carta e anche caldi - ha affermato - non mi appassiona". Il Presidente della Repubblica si fermerà questa sera a Graz e domani parteciperà alla seconda e ultima giornata del vertice informale degli otto capi di Stato: Italia, Finlandia, Lettonia, Germania, Ungheria, Polonia, Portogallo e Austria. Dopo la sessione del pomeriggio che aveva come argomento le prospettive europee alla luce del Trattato di Lisbona, domani i Presidenti - è prevista anche la partecipazione del direttore dell'Agenzia internazionale per l'Energia Atomica, Mohamed El Baradei - discuteranno di politica estera e di sicurezza europee. Oggi, intanto, la prima giornata del summit austriaco si è conclusa all'insegna dell'arte. Accompagnati dalle mogli, al termine dei lavori, i presidenti (ad eccezione del polacco Lech Kaczinsky che si è recato subito in albergo) hanno visitato la modernissima Galleria della città progettata da Peter Cook e Colin Fournier sulla riva del fiume Mur.
  2. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4784762
    Originally posted by sir alexander
    fini a prescindere dalle idee che ha che sono lontane dalle mie e ' il miglior politico d italia secondo il mio parere


    Ecco il migliore non lo so, ma almeno è un politico.... :rolleyes:
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4784765
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    ha avuto l'intuizione di rinnegare il fascismo, perlomeno. Ora si staccherà da AN e si profilerà un posto da Presidente della Repubblica.....


    beh e' stato furbo ha capito che per diventare il futuro premier doveva fare queste mosse


    stesso discorso per alemanno che e' un ex fascista di basso livello

    per esempio nn ha fatto lo stesso storace che e' un ex picchiatore e nn andra al governo ne al campidoglio
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4784766
  5. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4784768
    Originally posted by Canemacchina
    «L’Italia ha il tricolore, la Padania ha la sua bandiera che è bianco-verde» il commento di Bossi alle parole di Fini ... :asd:


    Bossi si conferma la melma che è sempre stato.
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  6. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #4784769
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    ha avuto l'intuizione di rinnegare il fascismo, perlomeno. Ora si staccherà da AN e si profilerà un posto da Presidente della Repubblica.....


    credo che punti al posto del berlusca quando questo diventa presidente della repubblica...ammesso che cio accada
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4784770

  Fini presidente della Camera

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina