1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4785406
    Ranieri: «Juve, diventa incontentabile»

    «Spingere, sempre»

    TORINO, 3 maggio - Gli incontentabili. Claudio Ranieri trova il titolo giusto per la Juve, una Juve che deve «dimenticare e ricominciare», che deve trovare «ferocia e determinazione». Un progetto per il futuro, ma anche per il presente, perché l'obiettivo è quello di «continuare a crescere» anche nelle ultime tre giornate di un campionato che con la Champions League orami messa al sicuro può dare ancora davvero poco.

    SECONDO POSTO ALLA PORTATA - La Roma, infatti, è troppo lontana e se vince a Genova per il secondo posto è praticamente finita. Per il tecnico romano non è questo il punto: «Per me - ha spiegato il tecnico juventino - finisce nel momento in cui noi non rispettiamo quello che dobbiamo fare. Ci siamo messi in mente di fare tre buone partite, la prima delle quali col Siena. Se veniamo meno a quello che stiamo facendo ultimamente, non come risultato ma come prestazione, non ci siamo. Non c'interressa quindi della Roma, c'interessa di noi stessi. Ora il terzo posto l'abbiamo raggiunto, abbiamo fatto un ottimo campionato, ma vogliamo continuare nella nostra crescita. Altrimenti ci saremo fermati all'ultimo gradino, invece io dico che questa squadra può continuare a crescere, deve perciò fare quello che ha fatto sempre. Andare lì e non fare quello che abbiamo fatto finora non va bene. E credo che non vada bene nemmeno ai ragazzi. Noi vogliamo continuare a crescere».

    David Trezeguet, attaccante della Juventus© LaPresse
    LA NAZIONALE E GLI EUROPEI - Qualcuno magari giocherà anche per un posto in Nazionale agli Europei: «Questo è stato il nostro segreto quest'anno: grosse motivazioni personali messe al servizio della squadra. E deve continuare così. La squadra può adesso aiutare il singolo». Squadra che intanto si avvia a chiudere una grande stagione: «I ragazzi sanno che tipo di campionato hanno svolto, non devono dimostrarmi nulla, devono dimostrarlo a loro stessi. Io sono uno che subito dimentica quello che ha fatto, perché c'è sempre il domani che è più importante. Dobbiamo quindi dimenticare il passato e guardare quello che possiamo fare nel futuro. E il futuro è domani».

    GUARDARE SEMPRE IN ALTO - Questo campionato però ha sistemato l'asticella già molto in alto per il futuro: «Io voglio metterla il più in alto possibile. Se fossi uno che si accontenta direi basta così, meglio perdere, così l'anno prossimo sarà più facile migliorarsi. Invece io l'asticella la voglio portare nel punto più alto possibile, in modo che ci sia lo stimolo per superarala. Io voglio il massimo, non so quanti punti, se 6, 7 o 9, ma deve essere il massimo. In partita voglio che i ragazzi mettano determinazione, che siano loro stessi. Per il solito ritornello che essendo giocatori da Juve non ci si può accontentare». Juve incontentabile dunque. Ranieri ci tiene: «Qui si aspira a vincere sempre, i nostri tifosi ci stanno coccolando perchè sanno che ora non possiamo vincere ma che ci stiamo provando. Ci stanno portando per mano fino a quando non potremo vincere. Dobbiamo quindi mettere dentro di noi quella ferocia mentale di non essere mai contenti, dobbiamo diventare incontentabili. Dimenticare e ricominciare, questa deve essere la nostra forza. Quando avremo fatto questo avremo raggiunto la nostra meta. Voglio ferocia e determinazione».

    CLASSIFICA MARCATORI - Ferocia e determinazione anche nella sfida interna tra Del Piero e Trezeguet per il vincere il titolo di capocannoniere?: «Io non vedo tutta questa ferocia. Nell'ultima partita ci sono stati begli scambi tra i due. Se poi uno dei due vincesse la classifica cannonieri, saremmo tutti contenti. E se la vincessero entrambi sarebbe ancora meglio». Tornando alla squadra, cosa manca per recuperare il gap con le grandi?: «Non lo sappiamo ancora. Noi abbiamo fatto un ottimo campionato perché abbiamo potuto lavorare una settimana dietro l'altra mentre le altre hanno avuto le competizioni internazionali. Il prossimo obiettivo deve essere capire cosa potremo fare con la doppia o tripla competizione». Ma la prossima stagione sarà più difficile di questa?: «Da una parte più difficile e dall'altra meno, perchè io conosco la squadra e la squadra conosce me, quindi siamo già un pezzo avanti». Battuta finale su Buffon. Riposerà ora che la Champions è raggiunta?: «No - ha risposto secco Ranieri - Sta bene, perché dovrebbe riposare?».

    http://www.corrieredellosport.it/Notizie/Calcio/28574/Ranieri%3A+%C2%ABJuve%2C+diventa+incontentabile%C2%BB

    :cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4785408
    Originally posted by RECO
    interviste come questa portano una sfiga:asd:


    :asd: :cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Gli incontentabili...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina