1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4786587
    In questo periodo si parla molto del caso Europa 7, riporto quanto c'è scritto sul sito dell'emittente:


    La vicenda Europa 7

    La vicenda di Europa 7

    Nel luglio 1999, Europa 7 ottiene dallo Stato Italiano la concessione per una rete nazionale, ma il Governo D’Alema non le assegna le frequenze per iniziare a trasmettere, alla stessa data Retequattro non ottiene la concessione.
    Dall’aprile 2000 al giugno 2001 il Governo Amato si disinteressa completamente della vicenda di Europa 7, permettendo in questo modo a Retequattro di continuare a trasmettere senza concessione.
    Nel novembre del 2002 la Corte Costituzionale con la sentenza n. 466 stabilisce che Retequattro deve dismettere definitivamente le trasmissioni terrestri entro il 31 dicembre 2003.
    Il 24 dicembre 2003 Silvio Berlusconi firma un decreto legge (“salva Retequattro”) per superare tale termine, il Presidente Ciampi firma il decreto nonostante quest’ultimo impedisca l’attuazione della sentenza della Corte Costituzionale.
    Il Governo Berlusconi nell’aprile del 2004 approva la legge Gasparri, la quale infischiandosene della sentenza della Corte, consente a Retequattro di continuare a trasmettere nonostante non abbia la concessione, mentre Europa 7 viene esclusa ancora una volta.
    Il Parlamento Europeo nel maggio del 2004 approva una risoluzione nella quale esprime preoccupazione che l’anomalia italiana si propaghi ad altri paesi dell’Unione, ed invita la Commissione Europea ad assumersi le sue responsabilità.
    Il Consiglio d’Europa composto da 45 Paesi, approva nel giugno del 2004 una risoluzione che deplora l’esclusione di un potenziale operatore televisivo, Europa 7, vincitore della gara pubblica per la diffusione televisiva sulle frequenze occupate da Retequattro del Gruppo Mediaset.
    Il 19 luglio 2005 il Consiglio di Stato, con un dispositivo di ben 61 pagine, riconosce tutti i diritti e le ragioni di Europa 7 e invia alla Corte di Giustizia n. 10 quesiti nei quali ravvisa che la Gasparri e il decreto legge Berlusconi non rispettano le direttive Europee.
    Il 19 luglio 2006 la Commissione Europea DG Concorrenza mette in mora l’Italia per la legge Gasparri, poiché non rispetta le direttive Europee.
    Il 13 settembre 2006 il ministro Gentiloni risponde alla Commissione Europea DG Concorrenza riconoscendo il non rispetto delle direttive Europee della legge Gasparri e si impegna a correggerla.
    Il 12 ottobre 2006 il Governo Prodi approva il disegno di legge Gentiloni che, non solo non risolve il problema Europa 7, ma non ne riconosce nemmeno i diritti e non rispetta la sentenza della Corte Costituzionale.
    Il 30 novembre 2006 di fronte alla Corte di Giustizia Europea, il Governo Prodi, tramite l’avvocatura dello Stato, fa propria la posizione del Governo Berlusconi e difende addirittura la legge Gasparri.
    Ben quattro Governi, quindi, non hanno voluto e non vogliono riconoscere ad Europa 7 il diritto a trasmettere.
    Il 19 luglio 2007 di nuovo la Commissione Europea DG Concorrenza dichiara l’infrazione dell’Italia a causa della legge Gasparri e denuncia che quest’ultima ha avvantaggiato Retequattro a danno di Europa 7.
    La Commissione dà un termine di due mesi al Governo Prodi per provvedere.
    Il 31 gennaio 2008 la Corte di Giustizia Europea stabilisce che i regimi transitori susseguitisi con la legge Maccanico, il decreto legge “salva Retequattro” e la legge Gasparri non rispettano le direttive europee e che, quindi, il lungo periodo transitorio di cui ha beneficiato Retequattro è illegittimo e, riconosce ad Europa 7 il diritto ad avere le frequenze per trasmettere.
    Europa 7 continua la battaglia per il suo diritto ad esistere e per il pluralismo dell’informazione nel nostro Paese.

    fonte


    La domanda è cosa ne pensate di tutta questa vicenda che coinvolge, Mediaset, il governo italiano (presente e passati) la corte di Giusitizia Europa Etc...? :)
  2. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4786591
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    a parte il fatto del ridere che ogni cosa è colpa sua :asd: in questo caso mi sembra più azzeccata di tante altre volte :D

    d'altronde qua si parla di reti televisive, mica pizza e fichi :D


    Sì, ma Rete 4 non ha nulla a che vedere con la causa di Europa 7 o la sentenza della Corte Europea. Altrimenti come mai il governo Prodi, il TAR e l'Avvocatura di Stato, ben distanti da Berlusconi, avrebbero perpetuato la vessazione?
  3.     Mi trovi su: Homepage #4786592
    Originally posted by ScudettoWeb
    Sì, ma Rete 4 non ha nulla a che vedere con la causa di Europa 7 o la sentenza della Corte Europea. Altrimenti come mai il governo Prodi, il TAR e l'Avvocatura di Stato, ben distanti da Berlusconi, avrebbero perpetuato la vessazione?


    :P

    Il 19 luglio 2007 di nuovo la Commissione Europea DG Concorrenza dichiara l’infrazione dell’Italia a causa della legge Gasparri e denuncia che quest’ultima ha avvantaggiato Retequattro a danno di Europa 7.

    il resto è una questione politica. Inettitudine se vuoi, ma calcoli politici. Nonostante il perpetrato odio nei confronti di Berlusconi non si è voluti calcare la mano
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4786593
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4786594
    Non avevo letto tutto l'articolo, ora l'ho fatto.
    La mia risposta è sempre la stessa: Berlusconi.

    Scommettete che se R4 era di Cecchi Gori quelli di Europa7 erano anni che trasmettevano a livello nazionale ?
  6. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4786595
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    :P

    Il 19 luglio 2007 di nuovo la Commissione Europea DG Concorrenza dichiara l’infrazione dell’Italia a causa della legge Gasparri e denuncia che quest’ultima ha avvantaggiato Retequattro a danno di Europa 7.


    Ma non è vero (a parte il fatto che questo elenco è compilato da quello di Centro Europa 7, è come citare un comunicato stampa di Rete 4 per dimostrare che ha ragione...). Il problema non è Rete 4, sono le frequenze. Europa 7 non ha potuto usare finora le frequenze pagate, ma non è che Rete 4 occupa abusivamente quelle frequenze, semplicemente nessuna frequenza è stata di fatto messa a disposizione di Europa 7. Tanto è vero che a leggere bene l'ultima sentenza si vede come la condanna sia al sistema italiano nel suo complesso. E infatti come mai i governi di centrosinistra non hanno agito prima? Perché il problema è liberare frequenze, non cacciare Rete 4. E liberare frequenze significa ridiscutere il duopolio, cosa che non piace a nessuno.
  7. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #4786596
    Originally posted by ScudettoWeb
    Ma non è vero (a parte il fatto che questo elenco è compilato da quello di Centro Europa 7, è come citare un comunicato stampa di Rete 4 per dimostrare che ha ragione...). Il problema non è Rete 4, sono le frequenze. Europa 7 non ha potuto usare finora le frequenze pagate, ma non è che Rete 4 occupa abusivamente quelle frequenze, semplicemente nessuna frequenza è stata di fatto messa a disposizione di Europa 7. Tanto è vero che a leggere bene l'ultima sentenza si vede come la condanna sia al sistema italiano nel suo complesso. E infatti come mai i governi di centrosinistra non hanno agito prima? Perché il problema è liberare frequenze, non cacciare Rete 4. E liberare frequenze significa ridiscutere il duopolio, cosa che non piace a nessuno.


    Non è un'analisi del tutto sbagliata, ma bisogna vedere se dietro l'angolo non si nasconde qualcos'altro....
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.
  8. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4786597
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    a parte il fatto del ridere che ogni cosa è colpa sua :asd: in questo caso mi sembra più azzeccata di tante altre volte :D

    d'altronde qua si parla di reti televisive, mica pizza e fichi :D
    mah...io sinceramente vedo che tutto è partito da D'Alema:P :D
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:
  9. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4786598
    Faccio un rapido sunto dei passaggi finali dell'ultima sentenza:

    97 Infatti, da un lato, limitando di fatto il numero di operatori che possono trasmettere sul mercato di cui trattasi, tali misure sono e/o sono state idonee ad ostacolare la prestazione di servizi nel settore delle trasmissioni radiotelevisive.
    98 Dall’altro lato, tali misure hanno e/o hanno avuto l’effetto di immobilizzare le strutture del mercato nazionale e di proteggere la posizione degli operatori nazionali già attivi sul detto mercato.
    La normativa italiana, in particolare la legge n. 112/2004, non si limita ad attribuire agli operatori esistenti un diritto prioritario ad ottenere le frequenze, ma riserva loro tale diritto in esclusiva, senza limiti di tempo alla situazione di privilegio così creata e senza prevedere un obbligo di restituzione delle frequenze eccedenti dopo la transizione alla trasmissione televisiva in tecnica digitale.

    La sentenza si chiude con il benestare sul risarcimento danni a Centro Europa 7 ma, attenzione, senza un pronunciamento definitivo sull'assegnazione delle frequenze. La Corte si limita a dire che tutto deve essere fatto in trasparenza e in accordo con le normative europee. Anzi, a dirla tutta la Corte si chiama fuori e delega alla normativa nazionale la successiva applicazione. Leggetevi la sentenza e non troverete accenno non solo a Rete 4, ma neanche a un singolo operatore o a una singola rete televisiva. Perché? Perché, ripeto, le conclusioni sono basate sul sistema delle frequenze in generale.
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4786599
    Originally posted by ScudettoWeb
    Ma non è vero (a parte il fatto che questo elenco è compilato da quello di Centro Europa 7, è come citare un comunicato stampa di Rete 4 per dimostrare che ha ragione...).


    precisazione: ho preso come fonte europa 7, perchè il caso la riguardava, avrei potuto prendere altre fonti, ma quelle che avevo trovato erano molto anti-berlusconiane.

    comunque volevo sentire anche un po' di pareri, oltre a quelli che sono già intervenuti, anche di quelli del forum da sempre pro-silvio



    p.s se volete trovate altre news su wikipedia :)
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4786600
    ho tovato pure questo:


    Stato-Mediaset, copia e incolla



    l'Unità, 6 maggio 2008
    Oggi il Consiglio di Stato, dopo nove anni di battaglie legali in Italia e in Europa, decide di quanto lo Stato debba risarcire Europa7 per la mancata assegnazione delle frequenze e se consentirle finalmente di trasmettere su scala nazionale. Nella causa il governo è rappresentato dall’Avvocatura dello Stato. La quale sorprendentemente è stata incaricata dal ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni di respingere le richieste dell’editore Francesco Di Stefano e di difendere lo status quo: cioè la legge Gasparri e il diritto di Rete4 a occupare le frequenze anche senza concessione (perduta da Mediaset e vinta da Europa7 nel 1999). Un fatto già abbastanza singolare: l’Unione aveva promesso di abrogare la Gasparri e il 31 gennaio la Corte Europea di Giustizia ha sostenuto i diritti di Europa7 contro quelli di Rete4. Ma non basta.

    Per difendere Rete4, l’Avvocatura dello Stato che rappresenta il governo Prodi copia, nella sua memoria, intere pagine da quella degli avvocati Mediaset. Non per citare le loro tesi tra virgolette. Ma per farle proprie, senza nemmeno precisare da dove sono tratte. Il gruppo Berlusconi ufficialmente non è parte in causa: Europa7, per la mancata assegnazione delle frequenze, ha citato lo Stato tramite il ministero delle Comunicazioni e l’Autorità garante delle Comunicazioni. Ma Mediaset è intervenuta ugualmente con una memoria, ben sapendo che, se fossero assegnate le frequenze a Europa7, a perderle sarebbe Rete4. E l’avvocato dello Stato Maurizio Di Carlo che fa? Il copia-incolla dalla memoria Mediaset, senza nemmeno tentar di camuffare quest’autentica privatizzazione delle istituzioni al servizio del Biscione. Il tutto, ancor prima che Berlusconi torni al governo per la terza volta.

    Leggere e confrontare la memoria dell’Avvocatura dello Stato (55 pagine) e quella di Mediaset (78), pubblicate integralmente su www.voglioscendere.it, è un tragicomico gioco di società: “Trova le differenze”. La più evidente è che lo Stato difende Rete4 addirittura con più passione di Mediaset. Per il resto, pagine e pagine trapiantate pari pari dagli atti dell’azienda berlusconiana. Qualche esempio. Pagina 9 dell’Avvocatura: dieci righe (da 7 a 17) copiate da pagina 49 della memoria Mediaset (righe 1-15). Le pagine 5 (da riga 20) e 6 (fino a riga 18) dell’Avvocatura sono identiche alle pagine 60 (da riga 3), 61 (tutta) e 62 (fino a riga 11) di Mediaset. Le pag. 17 (da riga 7) e 18 (fino a riga 13) dell’Avvocatura sono uguali alle pag. 60 (da riga 3), 61 (tutta) e 62 (fino a riga 22) di Mediaset. La pag. 35 (righe 4-23) dell’Avvocatura è plagiata dalle pag. 39 (da riga 9) e 40 (fino a riga 5) di Mediaset. A pag. 35 (righe 27-31) dell’Avvocatura, stesse parole di pag. 47 (righe 17-22) di Mediaset. E così via. Una volta manca un “quindi”. Un’altra c’è “In proposito” al posto di “In primo luogo”. Tutto il resto, compresa la punteggiatura sbagliata (molte virgole tra il soggetto e il verbo), è identico.

    Idem per le conclusioni, con esiti talvolta comici. Per l’Avvocato dello Stato, se Europa7 non ha avuto le frequenze, è colpa sua: avrebbe dovuto ”acquisirle anche di sua iniziativa” (e dove? e come? armi in pugno?), visto che lo Stato “non aveva l’attuale disponibilità dell’oggetto” (per forza: ha consentito che lo conservassero Telepiù nero e Rete4, prive ormai di concessione). E comunque – aggiunge Di Carlo - disapplicare la Maccanico e la Gasparri spegnendo Rete4 sul terrestre non comporterebbe il trasferimento automatico delle frequenze a Europa7 (e a chi,di grazia?).

    Insomma, lo Stato ignora la recente sentenza della Corte europea di Lussemburgo, sollecitata dallo stesso Consiglio di Stato, secondo la quale le normative comunitarie “ostano a una normativa nazionale la cui applicazione conduca a che un operatore titolare di una concessione si trovi nell’impossibilità di trasmettere in mancanza di frequenze assegnate sulla base di criteri obiettivi, trasparenti, non discriminatori e proporzionati”. Dunque basta con il “regime transitorio istituito a favore delle reti esistenti” a scapito di Europa7, previsto dalla Meccanico, dalla Salva-Rete4, dalla Gasparri e dal ddl Gentiloni (mai divenuto legge). Tutte leggi che andrebbero disapplicate. Non solo: “la libera prestazione di servizi” tutelata dalle norme comunitarie - scrive la Corte europea - “esige non solo la concessione di autorizzazioni alla trasmissione, ma altresì l’assegnazione di frequenze”, se no “un operatore non può esercitare i diritti conferitigli dal diritto comunitario per l’accesso al mercato televisivo”.

    Sentenza alla mano, gli avvocati Grandinetti e Pace che seguono Europa7 chiedono al Consiglio di Stato le frequenze e i danni subiti. Il “danno emergente”, cioè i soldi fin qui spesi per gl’investimenti richiesti dalla legge a chiunque vinca una concessione (oltre 120 milioni di euro). E il “lucro cessante”, cioè i mancati utili della tv mai nata (oltre 2 miliardi di euro). Semprechè il Consiglio condanni lo Stato ad assegnarle finalmente le frequenze. Altrimenti Europa7 morirebbe per sempre e Di Stefano avrebbe diritto al valore dell’intera azienda. Il governo dell’Unione, tramite l’Avvocatura, parla in playback: testi e musiche di Mediaset. Niente risarcimento. Niente frequenze. Viva la Gasparri. Rete4 sine die. Tutto come prima, come sempre. Berlusconi non avrebbe saputo fare di meglio.



    un articolo di Travaglio postato in molti siti e blog...
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4786601
    che sia colpa di berlusconi o di prodi o di d'alema o di ciampi o di chi vogliate, si tratta della solita pagliacciata italiana atta a truffare il libero mercato.

    hanno colpa entrambi i governi , certamente quello di berlusconi di + nn per altro per un coinvolgimento diretto nella vicenda, perchè frequenze o nn frequenze, è un dato dui fatto che rete 4 erano anni che doveva andare sul satellite ed è un dato di fatto che questo nn è avvenuto, grazie ad una legge ratificata dal suo governo.
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose

  Il Caso Europa 7...che ne pensate?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina