1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4789031
    Il presidente cinese Hu JIntao ha ordinato di soccorrere la popolazione nella zona colpita da un forte terremoto nella provincia del Sichuan. Il primo ministro Wen Jiabao ha annunciato che si recherà nelle prossime ore sul luogo del disastro. Il terremoto è stato del grado 7,6 della scala Richter secondo l' Ufficio Sismologico di Pechino ed ha avuto il suo epicentro nella contea di Wenchuan, nella provincia nordoccidentale del Sichuan. Fino a questo momento non è stato fornito un bilancio dei danni e non si è avuta notizia di vittime.

    La Cina ha inviato l' esercito per soccorrere le popolazioni colpite dalla forte scossa di terremoto che si è verificata nella provincia del Sichuan, nel nordovest del paese. Tian Yixiang, comandate dell' ufficio per le emergenze dell' Esercito di Liberazione Popolare cinese, ha affermato che i militari hanno il compito di "aiutare le autorità " di Wenchuan, la contea dove il sisma ha avuto il suo epicentro, nei soccorsi alla popolazione e nella ricostruzione. Il terremoto è stato del grado 7,6 della scala Richter secondo l' Ufficio Metereologico di Pechino. Finora non si ha notizia di vittime. Non è stato fatto un bilancio dei danni ma crepe ad alcuni edifici sono state segnalate e Chengdu, a circa cento chilometri dall' epicentro.

    Un forte terremoto ha fatto tremare gli edifici delle metropoli cinesi ed è stato chiaramente avvertito anche a Taipei, Hanoi e Bangkok. Al momento comunque non si ha notizia né di seri danni né di vittime, soltanto molta paura tra la gente. La magnitudo del sisma è stata calcolato in 7,8 gradi Richter dall'istituto geologico americano e 7,6 da quello cinese.

    L'epicentro è stato localizzato 92 chilometri a nord-ovst di Chengdu, capoluogo della provincia di Sichuan. L'origine del sisma è stata a una profondità di 29 chilometri. "Abbiamo sentito il pavimento tremare per due lunghissimi minuti. Tutti nell'ufficio sono corsi via. E anche dopo si sono sentite altre più piccole scosse", ha riferito per telefono, come riporta un'agenzia internazionale, un impiegato che lavora a Chengdu. Chengdu è una città di 10 milioni di abitanti, 1300 chilometri a sud di Pechino. Qui tutte le case hanno tremato. Come riferisce l'agenzia Reuters, uno dei principali alberghi della città, il Tibet Hotel, ha preferito fare sgomberare tutti i suoi ospiti, ma la situazione - ha detto una receptionist - appare calma.

    Si stanno intanto organizzando le prime squadre di soccorso. Sia pure con minore forza il terremoto si è sentito anche nelle megalopoli di Pechino e Shangai. In quest'ultima città è stato evacuato l'edificio più alto della Cina, la Jinmao Tower, oltre ad altri grattacieli. A Pechino molti palazzi del distretto degli affari si sono svuotati e migliaia di persone si sono riversate per le strade. Non ci sono comunque nelle grandi città, della Cina e altrove, danni visibili. L'Agenzia meteorologica giapponese ha fatto sapere che non c'é alcuna ragione di lanciare un allarme tsunami. Secondo testimonianze ancora da verificare anche il grandioso impianto idrico della Diga delle tre gole non sembra abbia subito danni.

    Fonte ANSA
    qui ci va la firma
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4789032
    Terremoto in Cina, panico nelle strade. Crollano due scuole al sud: 4 bambini morti

    Una forte scossa di terremoto di magnitudo 7,5 gradi Richter ha colpito il sud-est della Cina ed e' stata avvertita da Pechino fino a Shanghai, Taiwan e la capitale thailandese Bangkok.

    Dalle zone della Cina colpite dal sisma cominciano ad arrivare le prime notizie di edifici crollati e vittime. A Chongqing, nella regione centro meridionale della Cina, sono crollate due scuole elementari: quattro bambini sono morti, piu' di 100 i bambini feriti.

    Poco dopo il terremoto, molta gente si e' riversata in strada davanti al Pacific Century Place, un centro commerciale nel centro di Pechino. Alcuni dei testimoni hanno affermati di essersi sentiti girare la testa e di aver visto oscillare i lampadari.

    Scene di tensione analoghe a distanze persino superiori come in Vietnam, ad Hanoi, e a Bangkok, 3.300 chilometri piu' a sud: nella metropoli thailandese i grattacieli hanno tremato per ben sette minuti. Intatta comunque in Cina la colossale Diga delle Tre Gole, ancora in via di completamento, che sorge lungo il corso del Fiume Azzurro, nella non lontana provincia centrale dello Hubei: il peso della massa d'acqua contenuta nel gigantesco bacino del discusso impianto idrico, a detta degli esperti, e' tale da accrescere il pericolo di forti attivita' sismiche nella regione.
    qui ci va la firma
  3.     Mi trovi su: Homepage #4789036
    PECHINO (Reuters) - Un potente terremoto nella parte sud-occidentale della Cina ha provocato oggi, secondo le stime provvisorie, da 3.000 a 5.000 vittime e oltre 10.000 feriti, danneggiando molte case e isolando intere aree.


    Le stime, divulgate dall'agenzia di stampa Xinhua che cita il governo locale, sono riferite solo alla contea di Beichuan nella provincia dello Sichuan, ma il sisma ha colpito diverse contee.

    Circa l'80% dei palazzi della contea di Bechuan, secondo la Xinhua, sarebbero crollati.

    I soccorritori stanno cercando di individuare i sopravvissuti ma i dettagli sulla situazione sono ancora frammentari.

    Si teme dunque che il bilancio delle vittime possa aumentare notevolmente.


    da 3000 a 5000 vittime e 10000 feriti solo in una contea .. :mad: :mad: :mad:

  Forte scossa in cina, sentita fino a bangkok

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina