1.     Mi trovi su: Homepage #4789350
    Rivelazione choc in una commovente intervista alla tv Banderaintes: "In Italia era depresso, solo e assediato". Domani con il San Paolo l'attaccante brasiliano sfida la Fluminense in Libertadores

    RIO DE JANEIRO (Brasile), 13 maggio 2008 - I tempi di tristezza sembrano finiti per Adriano. Quindici reti in 26 partite. Ha cancellato così, al San Paolo, momenti di grave depressione vissuti in Italia, come ha raccontato la madre dell’attaccante, Rosilda, in una commovente intervista alla tv Bandeirantes: "Ha pensato persino di suicidarsi. Era depresso. Ha passato momenti difficili come la morte del padre e altre cose”.

    UN UOMO NUOVO - Rosilda ha ricordato che il figlio soffriva molto per la marcatura stretta di giornalisti e paparazzi: "Circondavano la nostra casa. Le critiche lo mettevano molto giù. E’ andato a giocare in Italia abbastanza giovane. Si sentiva solo, aveva bisogno di tenerezze, di qualcuno che gli fosse vicino”.

    STARGLI VICINO - Poi Rosilda si era anche trasferita in Italia per dare appoggio al figlio: "Tolsi Tiago (fratello di Adriano, ndr) dalla scuola per rimanere con Adri. Dobbiamo renderci conto che la vita non è fatta solo di cose buone”. Rosilda sottolinea che oggi il centravanti è molto legato a lei: "Mi chiama sempre prima di ogni partita”. Domani, Adriano avrà un’importante sfida per il suo San Paolo, in casa contro il Fluminense: c’è l’andata dei quarti di Libertadores. Ritorno settimana prossima a Rio. E mamma Rosilda ha una paura matta che si finisca ai rigori: "Segni durante la partita, i rigori mi fanno morire."

  La mamma di Adriano "Si voleva suicidare"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina