1. Normale  
        Mi trovi su: Homepage #4792874
    Roma - La crittografia quantistica non è inviolabile. In teoria, intercettarne le comunicazioni è un'operazione impossibile, ma in pratica non è così: l'hanno scoperto un gruppo di ricercatori svedesi dell'Università di Linkoping, che hanno spiegato in un recente articolo come siano stati in grado di decodificare le informazioni necessarie sfruttando il processo di autenticazione.

    Affinché il sistema funzioni, infatti, i due soggetti tra i quali si deve svolgere la comunicazione protetta sono obbligati a scambiarsi la chiave quantica prima dell'inizio della stessa. Tentare di intercettare anche solo una parte della chiave è un'operazione che viene scoperta con facilità, ma iniettando una serie di bit aggiuntivi nella chiave di autenticazione e unendo questa informazione parziale al messaggio stesso scambiato dalle due parti, gli scienziati hanno dimostrato di essere in grado di ricostruire completamente il contenuto cifrato violando di fatto il protocollo di protezione.

    "Non ci aspettavamo di scovare un problema nella crittografia quantica - spiega Jan-Åke Larsson, professore di matematica e membro del team svedese - ma si tratta di un sistema molto complicato". La falla è venuta fuori quando gli studiosi hanno concentrato la loro attenzione sul sistema nel suo complesso, piuttosto che sui singoli momenti del processo: "Ci siamo resi conto che l'autenticazione non funzionava come pensavamo".
    In ogni caso, gli stessi ricercatori hanno già pensato a come risolvere il problema. La soluzione è aggiungere una certa quantità di bit random, non quantici, alla chiave che viene scambiata prima della comunicazione: questa modifica non comporta un degrado significativo delle performance complessive del sistema, uno dei punti di forza della cifratura quantistica, e dovrebbe eliminare ogni punto debole dal meccanismo.

    "Con l'introduzione della nostra modifica, la cifratura quantica è davvero una tecnologia sicura" conclude il professor Larsson. Sfruttare la falla individuata sarebbe comunque complicato, ma trattandosi di informazioni riservate forse è meglio non rischiare.

    Fonte: www.punto-informatico.it


    Dovreste leggere anche la discussione sull forum di Hardware Upgrade, é molto interesante.


    Ecco qui un argomento del quale hanno parlato


    Cifrario perfetto
    Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
    Vai a: Navigazione, cerca

    Il cifrario perfetto è per definizione un algoritmo in grado di occultare il testo in chiaro escludendo ogni tipo di attacco di crittanalisi, ne segue che un testo cifrato con un cifrario perfetto non può essere letto in nessun modo se non si è in possesso della chiave unica per decifrarlo.

    L'unico cifrario perfetto

    L'unico cifrario perfetto fino ad ora conosciuto è una variante del Cifrario di Vigenère che prende il nome di Cifrario di Vernam. Questo cifrario ha la peculiarità di scegliere casualmente un unica chiave lunga esattamente quanto il testo, ne consegue che nessun attacco di crittanalisi può violarlo dato che il testo cifrato segue la casualità della chiave e nessun attacco di forza bruta può attaccarlo.

    Perché è inattaccabile? Semplice, quando un testo chiaro viene cifrato il "messaggio" che ne è contenuto viene diviso matematicamente tra il testo cifrato e la chiave: se si ha solo il testo cifrato oppure solo la chiave il messaggio risulta inaccessibile semplicemente perché non c'è, essendo solamente un insieme di caratteri casuali. Il messaggio si ricompone soltanto se si uniscono testo cifrato e chiave.

    Esempio

    Se vogliamo cifrare la cifra "50" e scegliamo un numero casuale a due cifre "esempio: 33" otterremo "17". Se avessimo soltanto il testo cifrato "17" non avremmo modo di sapere quale è la cifra che manca per arrivare al testo chiaro (che ci è sconosciuto). Se avessimo soltanto la chiave "33" non avremmo lo stesso modo di sapere come arrivare al testo chiaro. Soltanto avendo sia il testo "17" e la chiave "33" possiamo risalire con certezza al testo chiaro "50".

    Fonte: Wikipedia.org

    Ecco altri link che vi porteranno alla Critografia

    http://www.lips.dist.unige.it/articoli/Criptography/texts/metodi.htm

    http://www.vialattea.net/esperti/php/risposta.php?num=2340

    Questa c'e solo in Inglese http://en.wikipedia.org/wiki/One_time_pad

    Voglio questo tipo di crittografia :asd:, altro che qualche anno, qui la cosa diventa infinita.

    Come hanno detto molti degli utenti neanche un computer quantico con potenzialità infinitesimali riuscirebbe a decifrare il tutto :eek:

    Comunque per lo scambio delle chiavi c'e sempre un altro metodo, vale a dire ci incontriamo e ti dò la password :asd:

    Voi cosa ne pensate ?
    Membro Del Quartetto Lariano
  2. Normale  
        Mi trovi su: Homepage #4792876
    E perché secondo te io ciò capito qualcosa, non sapevo nemmeno dell'esistenza di questo tipo di cirttografia, ma nemmeno degli altri tipi elencati, ad esempio la Vigerène.

    Ma é sempre meglio sapere :yy:

    Ciò ancora molte schede aperte che sono in attesa di essere lette :asd:
    Membro Del Quartetto Lariano
  3. Normale  
        Mi trovi su: Homepage #4792883
    La crittografia la si potrebbe anche classificare com una scienza.

    Sostanzialmente, molto sostanzialmente la crittografia serve per proteggere i propri dati, ed impedire che altre persone possano leggere i vostri dati.

    Ad esempio, la stessa password di Windows che voi usate per accede al costo utente é criptata, per aumentare le difficoltà daccesso al sistema.

    Per chi volesse sapere dove si trovi ecco, peccato che non mi ricordi la cartella, una volta l'avevo trovata :cry:

    Appena la troverò vi informerò
    Membro Del Quartetto Lariano

  La crittografia quantistica è davvero cosi sicura?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina