1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4792930
    Per i tabloid non ci sono dubbi: il tecnico di Jesi sostituirà Grant sulla panchina Blues

    LONDRA (Gb), 19 maggio 2008. “Sono il vostro uomo”, ovvero “I’m Your Man”. Così titola oggi il “Daily Mirror", annunciando il sempre più probabile arrivo di Roberto Mancini sulla panchina del Chelsea, indipendentemente da come andrà a finire mercoledì sera la finale di Champions League di Mosca. A detta del tabloid, sarebbe stato lo stesso tecnico a rivelare agli amici di essere sul punto di sostituire Avram Grant, sebbene il club londinese non abbia ancora ufficializzato alcunché e insista nel dire che sono gli agenti di Mancini a chiamare con insistenza per proporre la candidatura dell’allenatore neo campione d’Italia per la terza volta con l’Inter.

    ADDIO GRANT - Ma anche lo stesso tecnico israeliano che sostituì Josè Mourinho in settembre sente di essere vicino alla fine, a meno che i Blues non distruggano il Manchester United con un punteggio tale da far passare a Roman Abramovich qualunque velleità di cambiamento. Ipotesi quest’ultima che sembra, onestamente, poco plausibile. “Se il club non è felice di come lavoro – ha spiegato Grant alla vigilia della partenza per Mosca – non c’è problema e credo che neanche loro mi farebbero storie se io non fossi contento di stare qui e volessi andar via. Del resto, so esattamente come deve comportarsi una grande squadra. Io sono lo stesso tecnico di prima, ma probabilmente il club ha altre aspettative”.

    "THE ITALIAN LEGEND" - Tornando a Mancini, dopo la vittoria sul Parma che ha dato il titolo ai nerazzurri, l’allenatore si è negato a taccuini e telecamere, mentre il presidente Massimo Moratti ha liquidato la questione con un sibillino “dobbiamo parlare”. In attesa di capire dallo stesso tecnico di Jesi cosa davvero succederà (probabilmente, dopo la finale di Mosca), ci pensa il “Daily Express ad alimentare il partito pro-Mancini, non a caso definito “the italian legend”, sottolineando che l’allenatore interista avrebbe già detto a quelli del Chelsea di essere pronto per il nuovo incarico, tanto che i suoi agenti sarebbe in stretto contatto con i Blues dal mese scorso. Stessa confessione sarebbe stata fatta anche alle persone che gli sono vicine. E il fatto poi che Mancini parli un ottimo inglese, nonché il trasferimento del figlio Filippo al Manchester City ma, soprattutto, la sua visione del calcio tanto simile a quella amata (e mai per la verità davvero ottenuta) da Abramovich sarebbero ulteriori indizi che potrebbero trasformare quello che fino a qualche settimana fa sembrava solo un “si dice” in una certezza. A questo punto, solamente una larga vittoria nella finale di Champions League potrebbe salvare la panchina di Grant. Peccato che su quella opposta sieda Sir Alex Ferguson, più che mai deciso a fare “double”, ma anche a dare un dispiacere ad un avversario che non si può certo considerare fra i suoi migliori amici.

  In Inghilterra: "Mancini a un passo dal Chelsea"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina