1.     Mi trovi su: Homepage #4797269
    I bianconeri, in Cina per una mini-tourneé, sono stati sconfitti 2 a 1 dal South China

    La Juventus stecca la prima. I bianconeri cominciano con il piede sbagliato la mini tourneé in Oriente, perdendo 2-1 contro il South China, formazione campione di Hong Kong e ricca di tanti "riciclati" brasiliani dai nomi poco conosciuti. Tante le motivazioni in campo tra i campioni di Hong Kong, poche invece quelle degli uomini di Ranieri che giocano un match rinunciatario e ricco di errori.

    Al dominio del South China nella prima frazione, si oppone il ritorno juventino dei secondi 45 minuti, grazie anche alla ventata di freschezza portata dai due innesti della primavera Vecchioni e Pasquato. Tra gli juventini buona la prova di Palladino, Tiago e Zebina. Un vero incubo, invece, la prima apparizione in bianconero del portiere australiano Vanstrattan: ma avrà tempo per rifarsi.

    Il prossimo impegno per la Juve tra due giorni. Al Shanghai Olympic Stadium si svolgerà la "Fiat Cup", un triangolare che vedrà impegnati anche Parma e Shenua FC. Probabile il ritorno a Torino di Trezeguet, in procinto di diventare papà per la seconda volta.
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4797270
    Originally posted by Pezzotto
    I Un vero incubo, invece, la prima apparizione in bianconero del portiere australiano Vanstrattan: ma avrà tempo per rifarsi.


    :cool:

    Ma vaffancina.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4797272
    Originally posted by Obi-Wan
    Da chi è in prestito? :confused: E' in prestito giusto?


    Non è in prestito ma...

    La scelta di Vanstrattan: "Lascio la Juve per non perdere l'Australia"
    "Voglio giocarmi le mie chances per difendere la porta del mio paese nelle qualificazioni mondiali".

    All’interno della Juventus è iniziato il dibattito su chi sarà il prossimo vice-Buffon in vista della Champions. La posizione di Belardi non sembra molto forte, figuriamoci quella del terzo portiere Jess Vanstrattan. E l’australiano sembra esserne consapevole. In questi giorni, l’ex estremo difensore del Verona ha parlato con la stampa australiana e le sue dichiarazioni sono rimbalzate in Europa e sono state riprese dal portale londinese giocoguida.net.

    Il terzo portiere della Juventus ha dichiarato di che sta seriamente pensando di rinunciare “al segno Juve” e , a fine campionato, è propenso a ritornare in Australia dopo la parentesi italiana con i bianconeri, il Verona (proprietaria del cartellino) e il breve prestito in C2 con la Carrarese. Le intenzioni del portiere sono quelle di riconquistare la nazionale in vista dei prossimi mondiali in Sudafrica e l’unica condizione, secondo lui, per non finire definitivamente nel dimenticatoio, è quella di giocare in Oceania con continuità. “La prossima stagione sarà cruciale – ha dichiarato – per le qualificazioni mondiali “.

    La storia di Jess Vanstrattan è curiosa: fu scoperto durante i mondiali under 17 contro il Brasile, proprio in Australia, da un osservatore di eccezione: Roberto Bettega. Il quale lo portò in Italia dove fu ingaggiato in comproprietà dal Verona e la Juventus. Nel 2002 un grave infortunio con la maglia della Carrarese ne ha frenato l’ascesa. Il ritorno a Verona ha fatto registrare prestazioni alterne. Il capo degli osservatori della Juventus, Pasquale Sensibile (ex ds proprio degli scaligeri) l’ha voluto portare quest’anno in maglia bianconera, dove però è chiuso da Gigi Buffon e Belardi. Da qui la pazza idea di ritornare nella terra dei canguri per riconquistarsi la maglia della nazionale.

    http://www.goal.com/it/Articolo.aspx?ContenutoId=644056

    :cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  4. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4797274
    La tournée asiatica dei bianconeri comincia male: sconfitta 2-1 ad Hong Kong contro la formazione di casa, imbottita di brasiliani. Per la squadra di Ranieri a segno Zebina. Perde pure il Manchester City

    HONG KONG (Cina), 22 maggio 2008 - Comincia con una sconfitta la tournée della Juventus in Oriente. Nella prima sfida del "Costa Cruises Juventus Asia-Pacific Tour 2008" disputata all'Hong Kong Stadium i bianconeri vengono superati 2-1 dai padroni di casa del South China, formazione imbottita di brasiliani. La squadra di Ranieri mostra una comprensibile stanchezza al termine di una partita gradevole in cui non mancano le belle giocate. Assenti tutti i nazionali oltre a Nedved, alle prese con una infiammazione alla caviglia sinistra, e al secondo portiere Belardi, colpito dalla rosolia. In campo una serie di giovani interessanti della Primavera di Chiarenza, ma non mancano i big: in porta Vanstrattan, difesa a quattro con Birindelli, Zebina, Stendardo e Molinaro; centrocampo con Marchionni, Tiago, Zanetti e Salihamidzic; in avanti la coppia Trezeguet-Palladino.
    LA CRONACA - I bianconeri sfiorano subito il vantaggio al 7' con Salihamidzic che alza alto a un passo dalla porta su azione d'angolo. Al 16' conclusione di Marchionni e salvataggio sulla linea del brasiliano Pereira. Al 20' South China a segno con un colpo di testa di Detinho su calcio di punizione; ma l'arbitro annulla per fuorigioco. Il gol arriva al 22':Ditinho approfitta di un corto rinvio della retroguardia bianconera, difende il pallone e allarga per Santos Filho che supera Vanstrattan. I giocatori della Juve sembrano stanchi, probabilmente traditi dal fuso orario e spesso arrivano il ritardo sul pallone. Trezeguet cerca il gol prima con un bel diagonale e poi con un tiro che il portiere di casa mette in angolo con un bell'intervento. Proprio sul conseguente tiro dalla bandierina Zanetti sfiora il palo con una conclusione da fuori. In chiusura del primo tempo al 46' arriva il raddoppio: Santos Filho scappa via sulla destra e restituisce l'assist a Detinho che con un tiro preciso infila il pallone nell'angolino alla destra di Vanstrattan. La ripresa comincia con il South China in avanti che sfiora ripetutamente il terzo gol, bravo Vanstrattan. Al 18' nuova incursione di Santos Filho ma questa volta il pallone finisce fuori di un soffio. Gli innesti dei giovani Vechione e Pasquato danno vivacità alla manovra bianconera e il finale è tutto juventino. Al 42' Zebina accorcia le distanze con un preciso colpo di testa su azione di calcio d'angolo e proprio nel recupero Stendardo, sempre di testa, fallisce il gol del pareggio. Nella prima sfida la rappresentativa del South China Invitation Team ha battuto 3-1 gli inglesi del Manchester City.
    FORMAZIONE - JUVENTUS (4-4-2): Vanstrattan; Birindelli, Zebina, Stendardo, Molinaro; Marchionni (18' st Pasquato), Zanetti, Tiago, Salihamidzic (1' st Vecchione); Trezeguet, Palladino.

    http://www.gazzetta.it/Calcio/SerieA/Squadre/Juventus/Primo_Piano/2008/05_Maggio/22/juveesotica.shtml


    SOUTH CHINA-JUVENTUS 2-1 (2-0)

    RETI: 26’ pt Santos Filho, 46’ pt Bento Dos Santos, 43’ st Zebina.

    SOUTH CHINA: Zahang Chunnui; Lee, Sidrailson, Wong; Chang Wai Ho (10’ st Bai), Pereira, Li, Chan Chi Hong (15’ pt Kwok)(13’ st Schutz), Santos Silva (41’ st Lai); Santos Filho, Bento Dos Santos (23’ st Yeung). A disposizione: Jianzhong Zhang. All. José Luis.
    JUVENTUS: Vanstrattan; Birindelli, Zebina, Stendardo, Molinaro; Marchionni (18’ st Pasquato), Zanetti, Tiago, Salihamidzic (1’ st Vecchione); Trezeguet, Palladino. A disposizione: Novembre, Fiory, Rossi, Castiglia, Paolucci. All. Ranieri.

    http://www.juventus.it/site/ita/NEWS_newseventi_B175E3F494D8476DA35BD13D277B418F.asp



    Ditinho e Detinho.Ma chi sono?:asd:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  5. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #4797275
    Originally posted by GLOBO
    Ditinho e Detinho.Ma chi sono?:asd:


    Qui c'è Ditinho
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.
  6. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #4797276
    Originally posted by GLOBO
    Ditinho e Detinho.Ma chi sono?:asd:


    E qui c'è Dentinho
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.
  7. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4797277
    Juve, altri due ko nel triangolare in Cina
    Il trofeo Fiat va al Parma. Trezeguet non va in Australia

    SHANGHAI (CINA), 24 maggio - Prima e ultima. Prima volta dello sponsor Fiat sulle maglie della Juventus. E ultima partita stagionale di David Trezeguet. Che però non vola all'Europeo, visto che Raymond Domenech non lo vuole, ma va a Montecarlo dalla moglie Beatrice, che darà alla luce il loro secondo figlio, Noran, per fare compagnia al piccolo Aaron. Il saluto dopo la Coppa Fiat, triangolare che i bianconeri chiudono terzi, non riuscendo a vincere nessuna delle due mini-partite: 1-2 con lo Shenhua e 3-3 con il Parma. Dopo la sfida fra i cinesi e il Parma, che termina con la vittoria degli emiliani 1-0 grazie al gol di Crisci, la Juventus scende in campo contro i padroni di casa. I quali vanno inaspettatamente in vantaggio dopo tre minuti con Mao, che salta Zebina e mette alle spalle di Vanstrattan. La Juve pareggia subito: Pasquato è bravo a conquistarsi un calcio di rigore che proprio Trezeguet trasforma con un bolide sotto la traversa. Lo Shenhua però torna in vantaggio con Du Wei, che devia involontariamente nella porta di Vanstrattan su un tiro di Martinez. La Juve sfiora il pari con una conclusione di Marchionni respinta dal portiere Wang, mentre lo Shenhua va vicino al 3-1 con una percussione sempre di Martinez. Ma resta il 2-1 per i cinesi.

    IL SECONDO MATCH - Il torneo si chiude con Juventus-Parma. Partita giocata a ritmo da amichevole. Al 10' Stendardo mette fuori di un soffio in scivolata, poi la squadra di Claudio Ranieri passa al 15' con Paolucci: bella combinazione Marchionni-Trezeguet, cross del francese, corta respinta di Pavarini, arriva Paolucci che mette la palla in rete. Il pareggio crociato arriva tre minuti più tardi. Discesa di Martinez, l'argentino si presenta al tiro, leggero tocco con il tacco di Zebina e palla sotto la traversa. La Juve, però, non ci sta: palla dentro di Zebina, Trezeguet non ci pensa un secondo, colpo al volo e palla imprendibile per Pavarini. Nella fase centrale meglio la Juve. Il Parma sfiora il pari con Lucarelli, poi lo trova con Galli dopo un palo colpito dallo stesso Galli. Ma non è finita: si accende una mischia in area del Parma, dopo un palo di Zebina, Antonelli tenta di liberare ma colpisce Marchionni in terra e la palla finisce in fondo al sacco. Ancora emozioni: Reginaldo pesca Lucarelli in area, stop e bolide sotto la traversa con Novembre forse un pò colpevole. Gara di nuovo in parità. Si va i rigori e a vincere partita e torneo è il Parma. Ora la Juventus, senza Trezeguet, che ha chiuso la stagione con due reti in questo triangolare, volerà in Australia per l'ultima tappa della sua tournee prima delle vacanze: venerdì alle 12 (ora italiana) la sfida con il Melbourne Victory.

    RISULTATI - Parma-Shenhua 1-0 (25' Crisci); Shenhua-Juventus 2-1 (3' Mao (S), 5' rig. Trezeguet (J), 23' Du Wei); Juventus-Parma 8-9 dcr (3-3) (16' Paolucci (J), 19' Martinez (P), 20' Trezeguet (J), Galli (P), 35' Marchionni (J), 40' Lucarelli)

    CLASSIFICA - Parma 5 punti; Shenhua 3; Juventus 1.



    Le foto più belle della trasferta cinese nel torneo Coppa Fiat

    http://www.corrieredellosport.it/Fotogallery/Calcio/4664/0/Juve+ko+nel+triangolare+in+Cina

    Le più belle sono la 6 e la 18.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Juventus, discreta la prima

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina