1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4799506
    LONDRA - Paura nel metrò di Londra: è degenerata in aggressioni e atti vandalici una carnevalesca festa organizzata nelle viscere della capitale britannica per protestare contro un'ordinanza del neo-sindaco conservatore Boris Johnson che vieta dalla scorsa mezzanotte il consumo di bevande alcoliche sull'intera rete dei trasporti pubblici cittadini. La polizia ha evitato il peggio chiudendo in fretta e furia sei stazioni del 'Tube' e arrestando una ventina di ubriachi, i più scalmanati.

    L'idea di un gigantesco party dentro il metrò in occasione dell'entrata in vigore dell'ordinanza è spuntata come un fungo su Internet un paio di settimane fa e grazie al tam-tam della Rete si è materializzata robusta ieri sera a partire dalle 20 soprattutto sulla Circle Line, la linea (rossa sulle mappe) che attraversa orizzontalmente Londra da est a ovest. All'inizio tutto si è svolto in un clima di spensierata allegria, in qualche caso a bordo di vagoni addobbati a festa. C'era gente in smoking che beveva champagne, poveracci che spremevano le ultime gocce da lattine di birra a buon mercato, persino qualche signora che sorseggiava vino d'annata. Qualcuno é arrivato addirittura dalla Scozia per non perdersi l'happening. Comune denominatore della singolare festa, chiamata 'The Last Round on the Underground', l'ultima bevuta sulla metropolitana: l'assoluta ostilità nei confronti dell'ordinanza emessa da Boris Johnson. "Siamo un paese libero, non è giusto vietare l'alcol sui trasporti pubblici", "Che male c'é a farsi una birra dentro la metropolitana?", "Johnson se la prende con un problema da niente quando invece là fuori gli adolescenti si accoltellano...": questo il tenore generale dei commenti. Per un paio di ore tutto è andato liscio. "Era come all'ora di punta ma con in più il divertimento", ha raccontato uno dei festaioli che a migliaia hanno partecipato al party collettivo. Un paio d'ore è però bastato perché le abbondanti bevute cambiassero completamente il 'mood' dell'evento. Sono incominciati i comportamenti demenziali e le aggressioni. Macchinisti e altro personale della metropolitana sono stati assaltati da giovani teppisti ubriachi, parecchi vagoni sono stati presi d'assalto dai vandali.

    A quel punto Scotland Yard ha deciso che bisognava usare le manieri forti: ha chiuso d'autorità sei stazioni e ha proceduto all'arresto dei più esagitati. La gente è stata sfollata in massa dalla metropolitana e si é riversata in strada, dove ha continuato nelle libagioni fino alle ore piccole. Per puro caso i disordini dentro il 'Tube' di Londra hanno coinciso con l'annuncio che il governo Brown ha deciso un ulteriore giro di vite contro la crescente piaga dell'alcolismo giovanile: saranno processati i genitori che non intervengono quando i loro figli minorenni sono sorpresi ripetutamente a bere birra, liquori o vino in strada o nei parchi. In campagna elettorale Johnson aveva promesso che una delle sue prime misure da sindaco sarebbe stata la messa al bando delle sostanze alcoliche da tram, treni e autobus della metropoli. E così è stato. A suo giudizio si tratta di una prima, indispensabile misura per rafforzare la sicurezza e contenere la piaga - sempre più allarmante - della mini-criminalità giovanile.

    http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/inbreve/visualizza_new.html_78039302.html

    Ci sono anche le foto.Intravedo Giovanni.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Londra: Protesta 'alcolica', Caos In Metro

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina