1.     Mi trovi su: Homepage #4803066
    Le società di Serie A e Serie B si sono confrontate oggi in una riunione in Lega Calcio per discutere sulla normativa degli extracomunitari provenienti da campionati esteri, un aspetto del regolamento che potrebbe influenzare le strategie di mercato di diversi club.

    "Sia la Serie A sia la B chiedono di poterne tesserare uno in più", spiega Maurizio Ricciardi, presidente del Piacenza. "Spetta ora alla Federcalcio decidere sulla questione e credo che accadrà entro luglio". Ottimismo per la serie maggiore, più scetticismo, invece, per la serie cadetta: "Sul tavolo del Consiglio Federale ci sono da tempo diverse ipotesi di riforma - commenta il vicepresidente della Figc, Demetrio Albertini, giunto dal ritiro austriaco con la Nazionale - alcune folli, altre più ragionevoli".

    Al momento la normativa dà la possibilità ai club di Serie A di ingaggiare un solo giocatore extracomunitario proveniente da un campionato estero a patto che sia in scadenza di contratto o si trasferisca in un altro campionato; per la serie cadetta, invece, non è possibile acuquistarne di nuovi, mentre le neopromosse in Serie A possono arrivare a un massimo di tre in rosa.

    Voci contrarie, invece, si alzano dal presidente dell'Associazione calciatori, Sergio Campana, "alla luce della riforma delle rose varata dalla Serie B" che impone, tra l'altro, un tetto di 19 giocatori. Con molta probabilità occorrerà una seconda riunione per portare la questione al prossimo Consiglio, in programma al ritorno della Nazionale azzurra dagli Europei.

    Oltre a Ricciardi, Albertini e Campana, erano presenti anche il presidente di Lega Antonio Matarrese (nella foto), i vicepresidenti Massimo Cellino e Gianfraco Andreoletti, Adriano Galliani e Stefano Fantinel.

  Extracomunitari: uno in più per squadra?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina