1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4805271
    Stankovic chiama la Juve

    Il centrocampista serbo dell'Inter vuole i bianconeri, martedì ci sarà un nuovo incotnro tra i due club: ballano 7 milioni di euro e la buonuscita
    Dejan Stankovic esulta insieme a Samuel dopo una rete dell'Inter. Reuters
    Dejan Stankovic esulta insieme a Samuel dopo una rete dell'Inter. Reuters
    MILANO, 23 giugno 2008 - Un pomeriggio del 2004 Luciano Moggi aprì la cassaforte di corso Galileo Ferraris per mostrare un contratto. C’erano le firme di Roberto Bettega, allora vicepresidente della Juventus, e di Dejan Stankovic, passato nel frattempo all’Inter. "Con questo potrei farlo squalificare", sibilò. Non lo fece solo perché avrebbero squalificato anche Bettega, ma quello rimase uno dei più grossi smacchi nella sua carriera di dirigente. Lo si capiva perché in seguito, ogni volta che parlava di Stankovic, lo faceva con rabbia, persino disprezzo. Ma prima stravedeva per il serbo in scadenza di contratto il cui ingaggio era stato caldeggiato da Pavel Nedved che lo aveva svezzato a Roma: "E’ il mio erede", diceva. La spuntò l’Inter perché, oltre a offrirgli più soldi, s’intromise a gennaio pagando 5 milioni alla Lazio che a fine stagione dalla Juventus non avrebbe preso nulla.
    L'ACCORDO C'E' - Moggi adesso non c’è più e forse anche per questo quattro anni dopo Stankovic sta per arrivare finalmente a Torino. Non rientra nei piani di Mourinho e l’Inter vuole disfarsi di uno stipendio da più di 4 milioni a stagione e di un contratto che scade nel 2011. Chiede 15 milioni di euro, mentre la Juve per un giocatore che a settembre compirà 30 anni, reduce da un campionato tormentato dagli infortuni e diventato un surplus nerazzurro ne offre 8. La differenza è tanta, ma il giocatore, che in questi giorni si trova in vacanza negli Stati Uniti, ha già raggiunto un accordo di massima con i bianconeri e sulla base della sua volontà i due club sono determinati a colmarla.
    BUONUSCITA - Dopo due incontri, venerdì c’è stato un nuovo contatto fra Lele Oriali, Marco Branca e Alessio Secco, che si sono impegnati a venirsi incontro fissando un altro appuntamento per martedì, probabilmente quello decisivo. Il problema, più dei 7 milioni di differenza, è costituito dalla buonuscita che Stankovic si aspetta dall’Inter, perché la Juventus non può corrispondergli lo stesso ingaggio. Jean-Claude Blanc non è disposto a concedere al centrocampista più di 2,5-3 milioni all’anno, dunque lui si aspetta dall’Inter uno scivolo non inferiore ai 3. Oriali e Branca vorrebbero coprirli con il cartellino: per questo a Milano sparano tanto alto, ma intorno ai 10 milioni l’affare si chiuderà.
    L'EQUIVOCO - Sia Secco che Blanc dicono che se la Juventus prenderà Stankovic lascerà perdere Xabi Alonso, ma credergli significherebbe ritenerli incompetenti. Come centrocampisti infatti non sono affatto simili: molto più offensivo il primo, che può ricoprire qualunque ruolo nel reparto, più interditore lo spagnolo che ha un’identità tattica ben definita. Uno non esclude l’altro, perciò se la Juventus prenderà Stankovic avrà comunque bisogno del mediano richiesto da Claudio Ranieri, che sia lui o uno diverso. Non a caso oggi a Vienna per Spagna-Italia è atteso l’amministratore delegato bianconero: sarà l’occasione per un’ulteriore presa di contatto con il manager di Xabi Alonso, anche se il vero ostacolo è rappresentato dal Liverpool che non riduce le pretese.
    EREDE DI NEDVED - Perciò, anche se è proprio quello che lui si aspetta, difficilmente nella Juve Stankovic giocherà in mezzo, dove Ranieri impiega giocatori con altre caratteristiche, a meno di una deroga al tradizionale 4-4-2. Con questo sistema il posto di Stankovic è sulla fascia, a destra dove c’è già Camoranesi, ma soprattutto a sinistra dove gioca Nedved che va per i 36 anni. Del resto era stato proprio lui cinque anni fa a indicarlo come il suo erede e in quest’ottica l’operazione ha senza dubbio senso, non potendocisi aspettare che il ceco la stagione ventura giochi regolarmente sia campionato sia in Champions League.
  2. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #4805274
    Originally posted by massituo
    stankovic fa schifo dall'ultimo anno alla lazio. Prima era un ottimo giocatore con grandi potenzialità.


    Ma io dico... ma perchè dovremmo prenderci un broccaccio come Stankovic? Perchè? Perchèèèèèèèèèè?

    :cry: :cry: :cry: :cry: :cry:

    Secco: ammazzati! :mad:
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.

  Giocherà piu avanti?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina