1.     Mi trovi su: Homepage #4805858
    Già pronto il nuovo corso azzurro

    VIENNA, 24 giugno - Tempo pochi giorni e la Nazionale riabbraccerà Marcello Lippi. Il ct campione del mondo è pronto a tornare, dopo due anni di assenza nei quali ha mantenuto comunque tutti i rapporti con i giocatori. Tra questi ci sono due campioni del mondo che, con il ritorno del tecnico di Viareggio, sarebbero pronti a tornare in azzurro: Francesco Totti e Alessandro Nesta.

    DIFFICILE DIRE NO A LIPPI - Al romanista non dispiacerebbe tornare a lavorare con Lippi, che riprenderebbe anche Vito Scala nello staff azzurro. Anche Nesta, di fronte ad una richiesta del tecnico, potrebbe tornare sui suoi passi e indossare nuovamente la maglia della Nazionale.

    RICAMBIO GENERAZIONALE - Sia Totti che Nesta arriverebbero in Sudafrica a 34 anni, e Lippi dovrà garantire agli azzurri il giusto ricambio: la nostra era la nazionale più vecchia dell'Europeo. Vista la pietra miliare Buffon tra i pali (e il suo secondo Amelia), in difesa sarebbero confermati Grosso, Zambrotta e Chiellini, con l'inserimento nel gruppo di Cassetti, Gamberini e Dossena, mentre Panucci lascerà e Materazzi e Cannavaro sarebbero in bilico vista l'età. In mezzo al campo De Rossi e Aquilani certi, Pirlo e Gattuso quasi, le novità sarebbero Palombo e Montolivo in pianta stabile. Davanti potrebbe esserci spazio per Amauri e Giuseppe Rossi. Per tutti i reparti, comunque, sarà sotto stretta osservazione l'Under 21.

    IL SECONDO CORSO E IL TRAP IN PRIMAVERA - Il secondo esordio di Lippi avverrà il 20 agosto: a Nizza l'Italia affronta l'Austria. Poi si parte con le qualificazioni mondiali: il 6 settembre si va a Cipro, il 10 si ospiterà la Georgia. Altri impegni fino alla primavera, quando il 1 aprile ci sarà la sfida, in casa, contro l'Irlanda di Trapattoni, il predecessore del primo corso Lippi. .

    :asd:
  2.     Mi trovi su: Homepage #4805859
    Incontro Abete-ct entro venerdi'

    Nel contratto di Donadoni clausola rescissione da 550 mila euro

    ROMA, 23 GIU - L'incontro decisivo sul proseguo di Donadoni come commissario tecnico potrebbe tenersi gia' giovedi' o venerdi'. Da sciogliere rimarrebbe il nodo del contratto sulla base della clausola di rescissione da 550 mila euro. Abete consultera' il vicepresidente Albertini, il team manager Riva e forse il presidente dela Lega Calcio Matarrese. Poi fissera' l'appuntamento. L'esonero costerebbe sei mensilita' da versare a Donadoni come previsto prima dell'Europeo.
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4805860
    Originally posted by Pezzotto
    Tra questi ci sono due campioni del mondo che, con il ritorno del tecnico di Viareggio, sarebbero pronti a tornare in azzurro: Francesco Totti e Alessandro Nesta.


    Strapperò il poster di Francesco che ho attaccato dentro l'armadio qualche anno fa se tornerà in Nazionale.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4805862
    e per quale motivo dovrebbero tornare totti e nesta??:rolleyes:

    bah, cmq spero ci sia un vero rinnovamento, tanto di brutte figure le si fa cmq almeno si prova qualche giovane per vedere se sono da nazionale.
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  5.     Mi trovi su: Homepage #4805863
    Originally posted by Pezzotto
    Già pronto il nuovo corso azzurro

    .

    DIFFICILE DIRE NO A LIPPI - Al romanista non dispiacerebbe tornare a lavorare con Lippi, che riprenderebbe anche Vito Scala nello staff azzurro. Anche Nesta, di fronte ad una richiesta del tecnico, potrebbe tornare sui suoi passi e indossare nuovamente la maglia della Nazionale.



    Ke skifo:muhehe: Questi si negano ( i 2 pedatori e Lippi...e vengono premiati....Ke skifo)

    Mister a parte (fonderò il CAL)....

    Vedo bene Balotelli...e sento dire di Amauri...

    Il primo è italiano, il secondo no...:rolleyes:

    E poi dicono male dell'Internazionale....che nazionale non è...lo dice la parola stessa...:cool:
  6.     Mi trovi su: Homepage #4805864
    Originally posted by Pezzotto
    Già pronto il nuovo corso azzurro

    VIENNA, 24 giugno - Tempo pochi giorni e la Nazionale riabbraccerà Marcello Lippi. Il ct campione del mondo è pronto a tornare, dopo due anni di assenza nei quali ha mantenuto comunque tutti i rapporti con i giocatori. Tra questi ci sono due campioni del mondo che, con il ritorno del tecnico di Viareggio, sarebbero pronti a tornare in azzurro: Francesco Totti e Alessandro Nesta.

    DIFFICILE DIRE NO A LIPPI - Al romanista non dispiacerebbe tornare a lavorare con Lippi, che riprenderebbe anche Vito Scala nello staff azzurro. Anche Nesta, di fronte ad una richiesta del tecnico, potrebbe tornare sui suoi passi e indossare nuovamente la maglia della Nazionale.

    RICAMBIO GENERAZIONALE - Sia Totti che Nesta arriverebbero in Sudafrica a 34 anni, e Lippi dovrà garantire agli azzurri il giusto ricambio: la nostra era la nazionale più vecchia dell'Europeo. Vista la pietra miliare Buffon tra i pali (e il suo secondo Amelia), in difesa sarebbero confermati Grosso, Zambrotta e Chiellini, con l'inserimento nel gruppo di Cassetti, Gamberini e Dossena, mentre Panucci lascerà e Materazzi e Cannavaro sarebbero in bilico vista l'età. In mezzo al campo De Rossi e Aquilani certi, Pirlo e Gattuso quasi, le novità sarebbero Palombo e Montolivo in pianta stabile. Davanti potrebbe esserci spazio per Amauri e Giuseppe Rossi. Per tutti i reparti, comunque, sarà sotto stretta osservazione l'Under 21.

    IL SECONDO CORSO E IL TRAP IN PRIMAVERA - Il secondo esordio di Lippi avverrà il 20 agosto: a Nizza l'Italia affronta l'Austria. Poi si parte con le qualificazioni mondiali: il 6 settembre si va a Cipro, il 10 si ospiterà la Georgia. Altri impegni fino alla primavera, quando il 1 aprile ci sarà la sfida, in casa, contro l'Irlanda di Trapattoni, il predecessore del primo corso Lippi. .

    :asd:
    ricambio generazionale con totti, nesta e cassetti?
  7.     Mi trovi su: Homepage #4805868
    Abete dà il benservito a Donadoni

    Il presidente della Figc: «Il contratto con il ct sarà estinto»

    ROMA, 25 giugno - Giancarlo Abete ufficializza (quasi) l'addio a Donadoni dopo l'eliminazione dagli Europei: «Il contratto con il ct, se non ci sarà la mutua volontà di prolungarlo, sarà estinto. Io non devo procedere ad alcun esonero». Il numero uno del calcio italiano conferma che la Figc non dovrà sborsare un euro per il divorzio con l'allenatore degli azzurri: «Donadoni poco prima degli Europei mi ha chiesto di tornare a quella che era la proposta originale della Federazione, senza alcuna clausola rescissoria».

    LA STORIA - Abete poi ripercorre tutte la tappe del contratto del ct, partendo dall'accordo siglato dall'allora commissario straordinario Guido Rossi: «Mi ero trovato davanti un contratto a obiettivi dove c'era un rilevante premio per la qualificazione alle semifinali, alla finale o per la vittoria degli Europei. Era intenzione della Federazione proseguire il rapporto per tutte le qualificazioni -ha spiegato- anche se con un contratto diverso dalle consuete tipologie di contratto da ct. A qualificazione ottenuta sono iniziate le discussioni sul contratto. E la Federazione aveva fatto una proposta con il rinnovo automatico per un biennio al raggiungimento delle semifinali. Ma Donadoni aveva interpretato questo come una fiducia limitata. In seguito poi si era venuti ad un accordo diverso, che comprendeva una clausola rescissoria di 900.000 euro lordi per entrambe le parti».

    L'EPILOGO - Il presidente della Figc ha infine spiegato quali cambiamenti erano stati fatti al contratto di Donadoni prima degli Europei: «Il ct mi aveva chiesto di tornare a quella che era la proposta originale della Federazione, senza alcuna clausola rescissoria. Donadoni aveva capito che io avevo agito così non per sfiducia ma avevo solo inteso tutelare interessi che non erano miei personali ma di tutta la Federazione. Noi non abbiamo comunicato che la clausola rescissoria era stata eliminata -ha rivelato Abete- perchè questo nell'imminenza degli Europei si sarebbe prestato a cattive interpretazioni. Invece Donadoni aveva capito lo spirito delle nostre proposte. A oggi la situazione è che non essendo stata raggiunta la semifinale, l'ultimo accordo dice che ci sono 10 giorni di tempo dalla fine degli Europei per confermare da entrambe le parti la volontà di continuare altrimenti il contratto risulterà estinto. Tutta la vicenda io l'ho voluta ripercorrere per sottolineare che noi non avevamo in tasca nessun contratto con Tizio o con Caio. Tant'è che con questa formula se ci fossimo qualificati Donadoni avrebbe avuto il rinnovo automatico».

  Italia, con Lippi tornano Totti e Nesta

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina