1.     Mi trovi su: Homepage #4808404
    Verona: gli chiedono una sigaretta, non ce l'ha e gli danno fuoco. La vittima ha 16 anni

    09 lug 23:57 Cronache

    VERONA - E' accaduto in pieno centro, alle otto di sera, a Verona. Un gruppo di giovani ha dato fuoco ad un ragazzo di 16 anni a cui aveva chiesto una sigaretta. Aveva detto loro che non fumava, che non aveva sigarette. Uno del branco ha estratto un accendino e ha dato fuoco alla sua maglietta. Gli aggressori erano vestiti di nero, uno di loro aveva i capelli colorati di rosso, forse una cresta, hanno raccontato alcuni amici della giovane vittima agli investigatori. (Agr)

    http://www.corriere.it/ultima_ora/notizie.jsp?id=%7b40596D92-83B3-4B3D-88CE-38EC6211959C%7d
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4808406
    assurdo:(


    cmq in passato se nn sbaglio ti veniva contestata la valenza politica del gesto, non il fatto che erano delinquenti.

    ed anche qui sottolineando che sono delinquenti e meritano la galera, non ci vedo nessuna valenza politica.

    quindi purtroppo un altro atto violento in questa società:(
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  3.     Mi trovi su: Homepage #4808407
    Originally posted by marcomix
    assurdo:(


    cmq in passato se nn sbaglio ti veniva contestata la valenza politica del gesto, non il fatto che erano delinquenti.

    ed anche qui sottolineando che sono delinquenti e meritano la galera, non ci vedo nessuna valenza politica.

    quindi purtroppo un altro atto violento in questa società:(


    io continuerò a vita a ritenerle cose legate tra loro

    magari non è la motivazione che ha spinto i ragazzi a compiere il gesto, quella della rivendicazione politica e non c'è stata alcuna componente politica che li ha sollecitati.

    Ma l'insegnamento che arriva attraverso certi messaggi è chiaro e non trascurabile. In questo la politica ha un ruolo ben preciso nella questione.

    Su questo fatto non ho tirato però fuori il discorso politica, ho tirato fuori il fatto che già allora dissi che c'è la paura di andar per strada, paura in quel che ti può succedere. Mi risero addosso. Ora porto questo fatto nuovo. Magari non sarà annoverabile nelle statistiche, nei numeri, nei dati. Ma c'è, ed è l'ennesimo atto del genere compiuto in quella città.
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4808408
    io aspetterei, nn si sa nulla di questo fatto, nn si possono trarre conclusioni.

    sulla paura di camminare la sera in strada, la si deve avere purtroppo ovunque, mica solo in una città, era sempre la motivazione per cui tu avevi paura che veniva contestata, perchè tu dicevi da come ti vestivi.

    purtroppo no, come farà notare questo caso, forse, nn importa come ti vesti, le tue abitudini, il tuo modo di pensare, devi sempre aver paura se cammini solo di sera per strada.
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  5.     Mi trovi su: Homepage #4808414
    VERONA - Altro che aggressione, che punk, che sigaretta rifiutata. Stava giocando con l'alcol e un pentolino il ragazzo di 16 anni che ieri sera, a Verona, è rimasto ustionato e ha poi inventato, insieme a quattro coetanei, di essere stato aggredito da un gruppetto punk in seguito al rifiuto di una sigaretta.

    Lui, A. S. , e i suoi quattro amici, già da qualche giorno andavano in una vecchia trattora abbandonata di Borgo Milano, a Verona, dove davano fuoco all'alcol versato in un pentolino. Il sedicienne, a un certo punto, si è avvicinato con una bottiglia di alcol per alimentare il fuoco ma la fiamma ha fatto esplodere la bottiglia. L'alcol lo ha investito facendo andare a fuoco la maglietta e i pantaloncini.

    Gli amici lo hanno soccorso e aiutato a spegnere le fiamme, chiamando subito dopo il soccorso sanitario. Prima dell'arrivo dei medici, però, hanno concordato la storia dell'aggressione che è stata sostenuta unanimemente da tutti e cinque, compreso l'ustionato, ascoltato dalla Polizia in ospedale. E così hanno raccontato di essere stati avvicinati da un altro gruppo di 4 giovani, da cui è arrivata la richiesta di una sigaretta. Il resto, frutto dell'immaginazione dei quattro, continua con uno dei punk che estrae l'accendino, dà fuoco alla maglietta del 16enne, i cui pantaloni si incendiano poco dopo, causando le ustioni in varie parti dell'addome e dell'inguine.

    I ragazzi sono stati sotto shock per alcune ore mentre pattuglie della Polizia setacciavano Verona alla ricerca dei punk (uno - hanno inventato i ragazzi - aveva la "cresta" e i capelli rossi). Rincuorati dagli investigatori, hanno ripreso il filo del racconto facendo però emergere, man mano che venivano ascoltati separatamente, alcune contraddizioni, in particolare sul luogo dove era avvenuto l'episodio. Alla fine uno di loro ha raccontato cosa era realmente accaduto. Il sedicenne vittima dell'incidente è ora ricoverato nel Centro Grandi Ustioni di Verona. Le sue condizioni non sono gravi ma ha ustioni all'addome e all'inguine.

    (10 luglio 2008)

    ________________________




    :asd: :asd: :asd: stava giocando con l'acool e un pentolino?????????? ma che caxxo di gioco è?????????????

    :D :D :D :D
    <html>
    <body>
    <font color="blue" size=4 face="Mistral"><b>Io di te non mi stanco, sarò sempre al tuo fianco, sei la cosa più bella che c'è </b></font><br>
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4808415
    Originally posted by AlexPinturicchio10
    Prima dell'arrivo dei medici, però, hanno concordato la storia dell'aggressione che è stata sostenuta unanimemente da tutti e cinque, compreso l'ustionato, ascoltato dalla Polizia in ospedale. E così hanno raccontato di essere stati avvicinati da un altro gruppo di 4 giovani, da cui è arrivata la richiesta di una sigaretta. Il resto, frutto dell'immaginazione dei quattro, continua con uno dei punk che estrae l'accendino, dà fuoco alla maglietta del 16enne, i cui pantaloni si incendiano poco dopo, causando le ustioni in
    Rincuorati dagli investigatori, hanno ripreso il filo del racconto facendo però emergere, man mano che venivano ascoltati separatamente, alcune contraddizioni, in particolare sul luogo dove era avvenuto l'episodio.
    vatti a fidare dei racconti della gente di sinistra:rolleyes:

  E dopo io non dovrei aver paura ad andare a Verona?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina