1.     Mi trovi su: Homepage #4809066
    La Repubblica svela i club a rischio iscrizione


    Caos iscrizioni: la Covisoc blocca mezza Italia. Da Messina a Verona, tanti i club a rischio. Le cause: l'Iva e gli stipendi arretrati.

    Penalizzazioni sicure: Atalanta, Livorno, Salernitana, Potenza

    Non iscritte al campionato: Messina, Martina Franca, Castelnuovo

    A rischio iscrizione: Treviso, Lucchese, Spezia, Massese, Avellino, Juve Stabia, Pescara, Venezia, Verona, Manfredonia, Teramo, Sassari, Nuorese, Scafatese.
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4809067
    Originally posted by Pezzotto


    Penalizzazioni sicure: Atalanta, Livorno


    Vai col - 15.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4809069
    Originally posted by 10 DIEGO 10
    esagerato! queste cose le riservano solo a noi... :D :D :D


    :asd:

    Da quest'anno no.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  4.     Mi trovi su: Homepage #4809070
    Fallimento del Messina e ripescaggio dell’Avellino: tra 10 giorni la verità

    Dopo un mese di voci, indiscrezioni, smentite ed illusioni, la lunga attesa sta per terminare. Altri dieci giorni e si conosceranno i destini di Messina ed Avellino. Destini incrociati, legati tra loro dalla regola del “Mors tua vita mea“. Infatti, mentre i siciliani sperano di risolvere in extremis i notevoli problemi di natura economica, che hanno portato all’iscrizione pro-forma da parte della famiglia Franza, gli irpini incrociano le dita e attendono di conoscere il parere del consiglio federale, previsto per il prossimo 18 luglio. Tra dieci giorni, appunto.

    Non si tratta di gufare, ma dopo l’amara retrocessione è giusto che i tifosi biancoverdi restino aggrappati all’ultimo treno che (ri)porta in serie B. I sostenitori irpini, per la verità, sembrano tutt’altro che fiduciosi, anche perchè la delusione di due anni fa, quando si parlava con insistenza di un possibile ripescaggio dei Lupi al posto dell’Arezzo, è ancora viva. Nessuno vuole illudersi, nè tantomeno rassegnarsi all’inferno della serie C.

    Ma, come detto, l’attesa sta per terminare: altri dieci giorni di passione, conditi da altre voci, false cordate ed indiscrezioni, poi sarà tutto più chiaro.
  5.     Mi trovi su: Homepage #4809072
    Messina, addio alla serie B

    Il Messina non ha presentato ricorso alla bocciatura della Covisoc e rinuncia quindi alla serie B. Adesso bisognerà vedere se qualcuno si fara' avanti per presentare entro luglio una richiesta di ammissione nella 2/a divisione (ex serie C2), sfruttando il lodo Petrucci.

    :(
  6.     Mi trovi su: Homepage #4809073
    Originally posted by Mike75
    Concordo per quel che riguarda la penalizzazione all'Atalanta.
    Penalizzerei per solidarietà anche Bologna, Chievo, Siena e Cagliari.


    io invece per solidarietà punirei...
    * Atalanta
    * Cagliari
    * Catania
    * Chievo
    * Fiorentina
    * Genoa
    * Inter
    * Lazio
    * Milan
    * Napoli
    * Palermo
    * Reggina
    * Roma
    * Sampdoria
    * Siena
    * Torino
    * Udinese

    :cool:
  7.     Mi trovi su: Homepage #4809074
    Serie D, Lo Spezia rinasce

    E' nata oggi SpeziaCalcio 2008, associazione sportiva presieduta dal sindaco della città, Massimo Federici. Il primo cittadino della provincia ligure ha presentato alla Figc la richiesta di iscrizione alla serie D. La decisione dell'amministrazione comunale è conseguente al fallimento dello Spezia, dopo la retrocessione in serie C al termine dello scorso campionato.
  8.     Mi trovi su: Homepage #4809075
    Originally posted by Vittore
    io invece per solidarietà punirei...
    * Atalanta
    * Cagliari
    * Catania
    * Chievo
    * Fiorentina
    * Genoa
    * Inter
    * Lazio
    * Milan
    * Napoli
    * Palermo
    * Reggina
    * Roma
    * Sampdoria
    * Siena
    * Torino
    * Udinese

    :cool:
    Manca la juve che invece di farla partire dalla C2, l'hanno fatta partire solo dalla serie B. :cool:
    Vincitore della coppa Uefa Superleague Apertura 2010/11 e Supercoppa Superleague Apertura 2010/11
    Vincitore della coppa Superlega Clausura 2013/14

    Raccolta delle Zandetta di SuperLega
  9.     Mi trovi su: Homepage #4809076
    Nuova Lucchese, presiede il sindaco

    Soluzione in extremis per iscrivere club a torneo dilettanti

    LUCCA, 17 LUG - E' nata la Nuova Lucchese 2008 associazione sportiva dilettantistica, il cui presidente e' il sindaco di Lucca, Mauro Favilla. L'operazione - gia' realizzata a Pisa e a Firenze in occasione del fallimento delle loro squadre - e' obbligata, e permettera' l'iscrizione domani al campionato dilettanti. Il sindaco Favilla vedra' la prossima settimana tutti i soggetti, imprenditori, sportivi e tifosi interessati alla nuova societa'.
  10.     Mi trovi su: Homepage #4809077
    La Covisoc disegna il nuovo campionato

    Scaduto ieri sera il termine per la presentazione dei ricorsi. In B ok il Treviso. In Lega Pro sorridono Juve Stabia, Manfredonia e Nuorese

    Impiegati e funzionari della Covisoc sotto stress e nervosi. Delegati delle società che arrivano trafelati nelle sede di Corso d’Italia. Le 19 arrivano presto e poi i cancelli si chiudono, le speranze si spengono. Le due società di B e le quattordici della Lega Pro che non erano state trovate in regola avevano l’ultimo appello. Tre gli assenti. Preannunciati, nonostante tentativi fino all’ultimo istante. Il Messina spera ora nell’ammissione alla Seconda Divisione. Niente da fare per lo Spezia che non ha trovato un acquirente e non ha dunque presentato ricorso. Stessa sorte quella del Teramo. Carlo Polverino ha tentato fino all’ultimo istante l’acquisto, ma il patron Malavolta non ha ceduto. La società abruzzese così fallisce: un gruppo di imprenditori ha già presentato domanda di affiliazione alla Terza categoria. Tutte le altre hanno presentato regolarmente ricorso, ma gli umori sono i più disparati. Il Treviso dorme sonni tranquilli.

    L’Avellino, con la concreta speranza di essere ripescata in serie B, ha presentato tutti i documenti utili al fine dell’ammissione. La Juve Stabia ha chiarito la situazione delle poche liberatorie mancanti e il disguido tra la sede di Napoli e quella di Roma riguardo il pagamento Enpals. La Lucchese a oggi è fuori dal mondo dei professionisti. Il ricorso infatti è stato presentato, ma non si è riusciti ad arrivare a coprire il buco che si era venuto a creare. Soprattutto poi mancava tutta la documentazione: i calciatori non hanno ceduto e le liberatorie non sono state prodotte. Niente Irpef ed Enpals. Il bonifico promesso dal presidente Hadj non è mai arrivato. Della banca di Ginevra nessun segnale. Venerdì il Consiglio Federale mostrerà il disco rosso, poi sarà corsa contro il tempo per cercare almeno di iscriversi in serie D. Il Manfredonia ha risolto le questioni pendenti e ora spera nel ripescaggio.

    La Massese, in piena zona Cesarini (pochi istanti prima delle 19) è riuscita a presentare il ricorso. La fideiussione è arrivata direttamente nella sede della Lega a Firenze. Un assistente del presidente Goveani ha trasmesso il memoriale di difesa della Nuorese. La società è così fiduciosa del responso del Consiglio Federale, che si appresta a chiudere per alcuni giovani di Atalanta e Parma. Il Potenza, difeso dallo studio legale Chiacchio, è convinto di aver chiuso la querelle con il tecnico Arleo riguardo alcuni pagamenti (e le conseguenti liberatorie). La giurisprudenza legata a casi simili di Como e Casale dovrebbe risultare l’arma decisiva. La Scafatese è ok. Giornata campale quella della Torres. Il presidente Mascia che si era visto negare, solo alle ore 15, la rateizzazione dell’Enpals, ha prodotto in poche ore liquidità per qualcosa come 400mila euro (ha ripianato le perdite e versato dunque il denaro per l’Enpals). Si attende con fiducia l’esito del Consiglio Federale. Animi sereni infine quelli di Verona (mancavano due liberatorie) e Venezia (che ha ottenuto la rateizzazione dell’Irpef). Per gli eventuali esclusi resterà la chance del ricorso alla Camera Arbitrale del Coni e quindi eventualmente i gradi della giustizia amministrativa ordinaria (Tar e Consiglio di Stato). Soltanto allora verranno definiti i ripescaggi: ambiscono alla Prima Divisione, in base ai requisiti previsti dalla Figc, anche Pro Patria, Spal e Virtus Lanciano. Per quanto riguarda la Seconda invece sperano, tra le altre, Andria e Sambonifacese.
  11.     Mi trovi su: Homepage #4809078
    Originally posted by Pezzotto
    [B]La Covisoc disegna il nuovo campionato

    Scaduto ieri sera il termine per la presentazione dei ricorsi. In B ok il Treviso. In Lega Pro sorridono Juve Stabia, Manfredonia e Nuorese

    Impiegati e funzionari della Covisoc sotto stress e nervosi. Delegati delle società che arrivano trafelati nelle sede di Corso d’Italia. Le 19 arrivano presto e poi i cancelli si chiudono, le speranze si spengono. Le due società di B e le quattordici della Lega Pro che non erano state trovate in regola avevano l’ultimo appello. Tre gli assenti. Preannunciati, nonostante tentativi fino all’ultimo istante. Il Messina spera ora nell’ammissione alla Seconda Divisione. Niente da fare per lo Spezia che non ha trovato un acquirente e non ha dunque presentato ricorso. Stessa sorte quella del Teramo. Carlo Polverino ha tentato fino all’ultimo istante l’acquisto, ma il patron Malavolta non ha ceduto. La società abruzzese così fallisce: un gruppo di imprenditori ha già presentato domanda di affiliazione alla Terza categoria. Tutte le altre hanno presentato regolarmente ricorso, ma gli umori sono i più disparati. Il Treviso dorme sonni tranquilli.

    L’Avellino, con la concreta speranza di essere ripescata in serie B, ha presentato tutti i documenti utili al fine dell’ammissione. La Juve Stabia ha chiarito la situazione delle poche liberatorie mancanti e il disguido tra la sede di Napoli e quella di Roma riguardo il pagamento Enpals. La Lucchese a oggi è fuori dal mondo dei professionisti. Il ricorso infatti è stato presentato, ma non si è riusciti ad arrivare a coprire il buco che si era venuto a creare. Soprattutto poi mancava tutta la documentazione: i calciatori non hanno ceduto e le liberatorie non sono state prodotte. Niente Irpef ed Enpals. Il bonifico promesso dal presidente Hadj non è mai arrivato. Della banca di Ginevra nessun segnale. Venerdì il Consiglio Federale mostrerà il disco rosso, poi sarà corsa contro il tempo per cercare almeno di iscriversi in serie D. Il Manfredonia ha risolto le questioni pendenti e ora spera nel ripescaggio.

    La Massese, in piena zona Cesarini (pochi istanti prima delle 19) è riuscita a presentare il ricorso. La fideiussione è arrivata direttamente nella sede della Lega a Firenze. Un assistente del presidente Goveani ha trasmesso il memoriale di difesa della Nuorese. La società è così fiduciosa del responso del Consiglio Federale, che si appresta a chiudere per alcuni giovani di Atalanta e Parma. Il Potenza, difeso dallo studio legale Chiacchio, è convinto di aver chiuso la querelle con il tecnico Arleo riguardo alcuni pagamenti (e le conseguenti liberatorie). La giurisprudenza legata a casi simili di Como e Casale dovrebbe risultare l’arma decisiva. La Scafatese è ok. Giornata campale quella della Torres. Il presidente Mascia che si era visto negare, solo alle ore 15, la rateizzazione dell’Enpals, ha prodotto in poche ore liquidità per qualcosa come 400mila euro (ha ripianato le perdite e versato dunque il denaro per l’Enpals). Si attende con fiducia l’esito del Consiglio Federale. Animi sereni infine quelli di Verona (mancavano due liberatorie) e Venezia (che ha ottenuto la rateizzazione dell’Irpef). Per gli eventuali esclusi resterà la chance del ricorso alla Camera Arbitrale del Coni e quindi eventualmente i gradi della giustizia amministrativa ordinaria (Tar e Consiglio di Stato). Soltanto allora verranno definiti i ripescaggi: ambiscono alla Prima Divisione, in base ai requisiti previsti dalla Figc, anche Pro Patria, Spal e Virtus Lanciano. Per quanto riguarda la Seconda invece sperano, tra le altre, Andria e Sambonifacese. [/B]


    è il primo anno che non ci contestano niente. mi devo preoccupare? :asd: :asd: :asd:



    ah no... ci hanno già scassato i maroni a giugno con la storia delle plusvalenze (400.000 € di multa) :D
  12.     Mi trovi su: Homepage #4809080
    Livorno e Atalanta rischiano grosso

    Presunta combine, la Procura chiede penalizzazioni e squalifiche

    ROMA, 18 LUG - Sei punti di penalizzazione per responsabilita' oggettiva a Livorno (serie B) e Atalanta (serie A) per i prossimi rispettivi campionati. Li ha chiesto il procuratore federale Stefano Palazzi per i presunti illeciti sportivi nelle gare tra le due squadre nello scorso campionato di A. Chiesti poi 3 anni e un mese di squalifica per i capitani Balleri (Livorno) e Bellini (Atalanta), 5 mesi di squalifica per Grandoni e i fratelli Filippini (Livorno) e 100mila euro di ammenda per il Livorno.

  Covisoc, l'Atalanta sarà penalizzata

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina